di Giorgio Sala - 19 giugno 2016

Sofuoglu all'arrembaggio: batte un grande Caricasulo a Misano

Mondiale Supersport 2016: i risultati di Misano e le classifiche di gara e generale. Sofuoglu si sveglia nelle battute finali e si porta a casa la prima vittoria sul tracciato Romagnolo; dietro il turco Caricasulo e Jacobsen si danno battaglia. Molti gli italiani a terra. Rea prima MV Agusta

SSP 2016, MISANO: LA CRONACA DELLA GARA GIRO PER GIRO

Il warm up della mattina è stato caratterizzato da alcuni scrosci di pioggia. Nel giro di schieramento, il meteo è nuvoloso, ma il tracciato è asciutto. Tutti i piloti escono con la mescola B (quella più dura), Jacobsen ha la coppia di mescole A (quella più morbida), mentre Krummenacher ha una A all’anteriore e una B alla posteriore. Nel giro di ricognizione, Krummenacher fa segno a Hill che c’è qualche problema alla Honda dell'inglese.

​Partenza: parte benissimo Caricasulo che alla curva 2 viene infilato da Sofuoglu, ma il ravennate si rimette in testa alla curva 3: che grinta! Cluzel si porta in quinta piazza, davanti a Gamarino e dietro a Jacobsen. Attenzione a Gamarino che infila Cluzel e si toccano, il francese va largo e si ritrova 11°. Sono caduti i piloti numero 82 (Cipiciani) e 83 (Epis), i piloti sono ok.
1/19: Ottima anche la partenza di Zaccone che è 4°, alle sue spalle Krummenacher infila Gamarino e ottiene il 5° posto. Nelle retrovie, Zanetti passa dalla P15 alla P13 in un solo settore. Nel terzo settore invece Jacobsen riesce a mettersi davanti a Sofuoglu e si mette alla caccia di Caricasulo
2/19: 1’39”330 è il tempo di riferimento fatto segnare da Caricasulo. Gamarino nel frattempo viene infilato da Badovini, nel T1, e da Rea nel T2: il pilota ligure del Team GoEleven è 8° davanti a Cluzel, il quale ha infilato Baldolini.
3/19: 1’39”206, ancora un tempo veloce per Caricasulo; Zanetti prende la scia ad Okubo sul rettilineo finale e ottiene il 12° posto, mentre Cluzel trova il varco e infila Gamarino che passa al 9° posto.
4/19: Jacobsen (2°) e Sofuoglu (3°) stanno guadagnando terreno su Zaccone (4°) e Krummenacher (5°); Caricasulo ha mezzo secondo sulla Honda del Team Ten Kate. Nel T2 Okubo viene infilato da Bassani, il quale si mette al 13° posto alle spalle di Zanetti. Rolfo a terra.
5/19: Caricasulo, Jacobsen, Sofuoglu, Zaccone, Krummenacher, Badovini, Rea, Cluzel, Gamarino e Baldolini compongono la top 10. Krummenacher infila Zaccone nel T2, che non vuole mollare la sua posizione ma nulla può fare contro l’elvetico. Nel frattempo Badovini è infilato da Rea e Cluzel, i quali occupano la sesta e settima piazza.
6/19: Rolfo è al Medical Center (frattura della falange distale del mignolo del piede sinistro). Stefan Hill è costretto al ritiro. Attenzione, nel T2 Jacobsen riesce a superare Caricasulo: è lo statunitense il leader della corsa! Nel frattempo è bagarre tra Cluzel (8°) e Gamarino (9°). Zaccone è infilato nelle ultime curve da Rea e Badovini
7/19: Jacobsen ha 3 decimi su Caricasulo, poco più distante (0,9 secondi) c’è Sofuoglu. Più lontano invece Krummenacher, che ha 2 secondi abbondanti di ritardo dal suo compagno di squadra.
8-9/19: 1’39”043 per Caricasulo. Attenzione, arriva la caduta di Ayrton Badovini prima, e di Jules Cluzel poi. Top 10 composta da: Jacobsen, Caricasulo, Sofuoglu, Krummenacher, Rea, Zaccone, Gamarino, Baldolini, Bassani e Bergman, 11° Zanetti.
10/19: Continua la bagarre tra Gamarino e Zaccone: il pilota del Team GoEleven è riuscito ad infilare il pilota dell’European Supersport; Gamarino è 6° e Zaccone 7°. Nel frattempo c’è il ritiro per Kyle Smith che, proprio come il compagno di squadra Hill, ha problemi di perdita di olio al motore. Zanetti infila Bergman e trova la top 10.
11/19: Tra i piloti di testa, Jacobsen è ancora in testa davanti a Caricasulo, ma Sofuoglu è attaccato al ravennate. Caricasulo sembra avere qualche problemi di aderenza al posteriore, durante la fase di staccata. Più indietro, Zaccone perde due posizioni: ora è 9° alle spalle di Baldolini (8°) e Bassani (7°). Arriva il ritiro di Khairuddin
12/19: Bagarre tra Caricasulo e Sofuoglu: il turco infila l’italiano alla prima curva, ma l’italiano si riporta in seconda posizione. Per via di questa battaglia, Jacobsen ringrazia e porta ad 1 secondo il proprio vantaggio. Arriva anche il ritiro per Zaccone a causa di problemi al cambio, un vero peccato, perché stava conducendo un’ottima gara
13/19: Caricasulo inizia a recuperare su Jacobsen: recupera 2 decimi in 3 settori! Attenzione: scivola Christian Gamarino! Gara finita per l’alfiere del Team GoEleven.
14/19: Jacobsen, Caricasulo, Sofuoglu, Krummenacher, Rea, Baldolini, Zanetti, Bassani, Bergman e Stapleford sono i piloti della top 10. Nel T4 Caricasulo va largo, Sofuoglu ringrazia e si porta al secondo posto.
15/19: a 4 giri dal termine, Sofuoglu ha portato a mezzo secondo il suo ritardo dal leader della corsa. Ricordiamo che Jacobsen monta le gomme morbide, Sofuoglu le dure. Nel T3 però, 7 decimi dividono lo statunitense dal turco
16/19: Giro veloce per Caricasulo: 1’38”968! Sofuoglu ha preso Jacobsen, ma se i due si danno fastidio, Caricasulo potrebbe approfittarsene. Nel T2 Gino Rea sorpassa Krummenacher e si porta al 4° posto. Nella parte finale di pista, Federico è molto più veloce di Kenan, ma è difficile eseguire un sorpasso ai danni del 4 volte campione della Supersport
17/19: Zanetti sorpassa Balodlini per la sesta piazza. Nel T2, Sofuoglu riesce ad infilare Jacobsen, che non può fare nulla contro l’attacco del pilota Kawasaki. Anche Caricasulo vuole cercare il varco per infilare PJ
Ultimo Giro: Sofuoglu ha già 3 decimi di vantaggio su Jacobsen, che adesso deve vedersela con Caricasulo. Nel Tramonto, Caricasulo trova la porta aperta e ci si butta: è 2°! Jacobsen in uscita di curva ha qualcosa in meno rispetto all’italiano
Bandiera a scacchi: Vittoria di Sofuoglu, 2° Caricasulo, 3° PJ Jacobsen

La Honda clienti batte quella ufficiale, ma Kawasaki è inarrestabile

Gara avvincente nella Classe Supersport, con Caricasulo che inizia in testa, poi Jacobsen prova a dettare il passo, ma alla fine Sofuoglu fa quello che sa fare meglio: portarsi in testa e vincere. Il fuoriclasse turco non aveva mai vinto sul tracciato di Misano, e con questa vittoria allunga ancora il suo vantaggio in classifica. Il poleman Caricasulo, nelle battute finali, riesce a mettere la sua Honda clienti davanti alla Honda ufficiale di Jacobsen: per il ravennate si tratta del secondo podio stagionale (il primo risale a Phillip Island), per Jacobsen è il secondo di fila e il 4° di questo 2016. Ai piedi del podio c’è Gino Rea, il migliore dei piloti MV Agusta, che si conferma ancora una volta una potenziale minaccia per i protagonisti della Supersport. Dietro all’inglese c’è Randy Krummenacher, che vede PJ Jacobsen avvicinarsi in campionato. 6° posto per Lorenzo Zanetti, che ha fatto una gran rimonta, recuperando ben 9 posizioni rispetto a quella in griglia! Invece il suo compagno di squadra, Jules Cluzel, è caduto e non ha terminato la corsa, di fatto vedendosi ridurre al lumicino le speranze di poter continuare a lottare per il titolo. Settima la MV Agusta clienti di Alex Baldolini, che finisce davanti ad Axel Bassani, il migliore tra i piloti dell’European Supersport; il suo compagno di squadra Alessandro Zaccone, per problemi al cambio, è stato costretto al ritiro. Luke Stapleford conclude 9°, mentre la Top 10 è completata dallo svedese Bergman. 11° Stirpe, 13° Manfredi, 14° Morciano, 18° Dionisi, 20° Gobbi, 21° Brignoli. Tra gli italiani ritirati, troviamo Gamarino, Zaccone, Badovini, Licciardi, Cipriani e Rolfo, il quale è stato trasportato alla clinica mobile per problemi ad una gamba.

Ora c’è la SBK: controllate gli orari TV (soprattutto delle repliche)

MONDIALE SUPERSPORT 2016, MISANO: CLASSIFICA GARA

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA GENERALE

Pos. Pilota Moto Punti
1. K. SOFUOGLU KAWASAKI 146
2. R. KRUMMENACHER KAWASAKI 106
3. P. JACOBSEN HONDA 92
4. G. REA MV AGUSTA 78
5. J. CLUZEL MV AGUSTA 75
6. F. CARICASULO HONDA 74
7. A. BALDOLINI MV AGUSTA 69
8. K. SMITH HONDA 68
9. A. BADOVINI HONDA 49
10. Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 40
11. O. JEZEK KAWASAKI 33
12. N. TEROL MV AGUSTA 31
13. C. GAMARINO KAWASAKI 30
14. A. BASSANI KAWASAKI 29
15. L. ZANETTI MV AGUSTA 27
16. A. ZACCONE KAWASAKI 26
17. L. STAPLEFORD TRIUMPH 26
18. I. MIKHALCHIK KAWASAKI 20
19. A. WEST YAMAHA 16
20. K. WAHR HONDA 16
21. R. ROLFO MV AGUSTA 15
22. A. WAGNER MV AGUSTA 8
23. G. SCOTT HONDA 7
24. K. RYDE MV AGUSTA 7
25. C. BERGMAN HONDA 6
26. H. OKUBO HONDA 6
27. D. STIRPE KAWASAKI 5
28. D. KRAISART YAMAHA 5
29. K. MANFREDI SUZUKI 3
30. L. MORCIANO KAWASAKI 2
31. A. PHILLIS HONDA 2
32. C. TANGRE SUZUKI 1
33. N. CALERO KAWASAKI 1
34. M. LEVY YAMAHA 1
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli