di Giorgio Sala - 29 maggio 2016

SSP: trionfo di Sofuoglu a Donington

Il turco, già primo in Superpole della Supersport, è autore di una gara praticamente perfetta, gli inseguitori non possono fare nulla, a partire da Jacobsen e Krummenacher. A Donington Park, Gino Rea è il migliore tra i piloti MV Agusta, Smith fa sognare il proprio pubblico, gli italiani nella top 10 sono "solo" 3

WSSP 2016: LA CRONACA DELLA GARA DI Donington GIRO PER GIRO

Sofuoglu, sulla griglia, fa montare una nuova gomma posteriore: si era schierato con la gomma hard ma ha cambiato per le soft. Jacobsen e Stapleford montano le Hard. Per quanto riguarda le condizioni meteo: il tracciato è asciutto, ma il cielo è coperto.
 
Partenza: parte bene Jacobsen, che sorpassa Sofuoglu e si porta in testa alla prima curva. Sofuoglu è 2°, Stapleford 3°; Baldolini è 4° davanti a Krummenacher (5°) e Rea (6°). Krummenacher infila Baldolini nel T2 per il quarto posto, Badovini è 7°, Cluzel risale al 10° posto, alle spalle di Zanetti (9°)

1/20: Mikhalchik viene sorpassato da Zanetti e Cluzel, e ora le due MV Agusta sono ottava e nona. Nel T2 Krummenacher infila Stapleford per il 3° posto. Gamarino e Caricasulo si portano al 10° e 11° posto. Nell'ultimo settore Sofuoglu infila Jacobsen e si porta al comando. 

2/20: Gino Rea nel T1 supera Baldolini e si porta al 5° posto. Sofuoglu è primo (1’31”205), con 4 decimi di vantaggio su Jacobsen. Krummenacher (3°) dista 1,3 secondi dal compagno di squadra ed è seguito da Stapleford. Intanto Terol rientra nei box per problemi tecnici

3/20: Giro veloce per Sofuoglu: 1’31”073. Nel T1 Zanetti si porta al 7° posto, dopo aver sorpassato Baldolini nella seconda curva. Anche Cluzel infila Baldolini, e il francese ottiene l’8° posto

4/20: Top 10 composta da: Sofuoglu, Jacobsen, Krummenacher, Stapleford, Rea, Badovini, Zanetti, Cluzel, Baldolini, Caricasulo. 11° Gamarino davanti a Smith (12°), 14° Zaccone, 16° Rolfo, 17° Bassani.

5/20: Altro giro veloce per Sofuoglu: 1’31”065. Jacobsen (2°) gira ben mezzo secondo più lento del turco, mentre Krummenacher (3°) gira in 1’31”087. Il giro dello statunitense è in linea con il 7° (Zanetti). Nel frattempo Baldolini trova il varco e infila Cluzel: ora l’italiano è 8°. Gamarino sorpassa Caricasulo ed è 10°

6-7/20: Sofuoglu porta a 1,9 secondi il vantaggio su PJ, il quale è ormai agganciato da Krummenacher. Lo svizzero ha recuperato mezzo secondo nel giro precedente! Attenzione: problemi alla moto di Gamarino! La moto fuma, ed è costretto al ritiro. Nel frattempo c’è molta bagarre tra le MV Agusta di Baldolini, Zanetti e Cluzel. Cluzel sorpassa Zanetti per l’ottavo posto.

8/20: Sofuoglu impeccabile, porta a 2,147 secondi il vantaggio su PJ che cerca di difendersi in ogni modo da Krummenacher. Nel frattempo arriva la caduta dell’altra moto del Team GoEleven, quella guidata da Ondrej Jezek! Nell’ultimo settore Rea infila Stapleford per il 4° posto. Rea nell’ultima curva va largo e rischia di cadere, ciononostante mantiene la posizione

9/20: Gap costante a 2 secondi tra Sofuoglu e Jacobsen, ora i loro tempi sono fotocopia (1’31”269 per entrambi), e Krummenacher perde un decimo di secondo rispetto allo statunitense. Si segnala nel frattempo che Kyle Ryde, il pupillo di Jonathan Rea, è 19°.

10/20: Bene Baldolini (7°), che gira più veloce di Rea che è 4°. A proposito dell’inglese: ora sta aumentando il suo gap su Stapleford (5°) che ora è di mezzo secondo.

11/20: Giro Veloce di Kyle Smith: è 10° ma gira in 1’30”887. Smith è francobollato a Caricasulo. Zaccone infila Mikhalchik per il 12° posto. Grande bagarre per i due piloti dell’Europeo Supersport

12/20: Sul rettilineo Smith infila Caricasulo e si porta al 10° posto, ma nel T2 infila anche Zanetti e ottiene il 9° posto: Smith lo scorso giro è stato più lento solo di Sofuoglu, che è al comando.

13/20: Sofuoglu mantiene a 2,4 secondi il suo vantaggio su PJ Jacobsen, mentre Krummenacher ha ormai 7 decimi di svantaggio sullo statunitense. Gino Rea è 4° e gira di qualche decimo più veloce di Krummenacher che lo precede: sono 3,6 i secondi che li separano.

14/20: Smith è incredibile: 1’30”9, gira 3 decimi più veloce di Sofuoglu, peccato però che ci sono 12 secondi (e 8 piloti) tra i due. Smith riesce a trovare il varco e infila Cluzel nell’ultimo settore: l’inglese occupa l’ottavo posto.

15-16/20: Sofuoglu mantiene un ritmo molto consistente, sebbene Jacobsen continua a girare più veloce di lui. Krummenacher non riesce a prendere PJ. Baldolini infila Badovini nel T1 per il 6° posto, ma la ruota posteriore della MV Agusta dell’italiano è molto “ballerina”.

17/20: Jacobsen incredibile: il suo gap da Sofuoglu è di appena 1,7 secondi! Evidentemente la gomma posteriore del turco inizia a soffrire molto in questi ultimi giri, mentre la mescola hard di Jacobsen inizia a lavorare a dovere. Stessa situazione per Stapleford (5°), che riduce a 7 decimi lo svantaggio su Rea. Smith infila Badovini e ottiene il 7° posto

18/20: 1,2 secondi tra Sofuoglu e Jacobsen! Se lo statunitense continua con questo ritmo, può tentare l’agguato per la vittoria all’ultimo giro! Krummenacher ha 2 secondi di vuoto intorno a sé. Kyle Smith nel frattempo fa i salti mortali: infila anche Baldolini e si porta al sesto posto, dietro ai due connazionali (Stapleford e Rea)

Ultimo Giro: Jacobsen non riesce a scendere sotto il secondo di ritardo da Sofuoglu, e nel T2 il gap arriva a 1,6. Lo statunitense alza bandiera bianca. Sofuoglu rischia di cadere all’ultima curva, ma riesce a tenersi in sella. Cluzel infila Badovini per l’ottavo posto

Bandiera a scacchi: Vince Sofuoglu, 2° Jacobsen, 3° Krummenacher
 
Tra poco ci sarà la gara della STK1000, seguita da Gara2 della Superbike: controllate gli orari TV!

25 punti separano Sofuoglu e Krummenacher

Una gara perfetta quella di Kenan Sofuoglu: inizialmente sorpassato da PJ Jacobsen, il turco si riprende il comando della corsa già al secondo giro. Negli ultimi giri il Campione del Mondo in carica ha accusato un’usura inusuale della spalla sinistra della gomma posteriore, tanto che lo statunitense ha recuperato molto distacco negli ultimi atti della gara. Alla fine, Jacobsen si accontenta di 20 punti, importantissimi per la classifica. Krummenacher, dopo una piccola bagarre con il pilota del Team Ten Kate, è rimasto in terza piazza per tutta la gara. Ai piedi del podio troviamo 3 inglesi: Gino Rea (4° e migliore delle MV Agusta), Luke Stapleford (5°) e Kyle Smith (6°). Quest’ultimo, ha fatto una gara veramente degna di nota: autore di una brutta partenza, l’alfiere del Team CIA Landlord Insurances si è ritrovato al dodicesimo posto, all’undicesimo giro ha registrato il miglior giro della corsa, e nella seconda metà di gara si è portato dalla decima alla sesta posizione! 7° posto per Alex Baldolini, dopo una bagarre con Julez Cluzel che riesce a terminare 8°: ricordiamo che è partito dalla 13esima casella. Chiudono la top 10 Ayrton Badovini e Lorenzo Zanetti. 11° Federico Caricasulo, 12° Alessandro Zaccone, che si porta in testa alla classifica dell’Europeo Supersport. 14° Rolfo, 17° Bassani, 21° il pupillo di Jonathan Rea, Kyle Ryde. Fuori le due Kawasaki del Team GoEleven, guidate da Gamarino e Jezek.
Tra poco ci sarà la gara della STK1000, seguita da Gara2 della Superbike: controllate gli orari TV!

MONDIALE SUPERSPORT 2016: DONINGTON: CLASSIFICA GARA

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA PILOTI

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 K. SOFUOGLU KAWASAKI 121
2 R. KRUMMENACHER KAWASAKI 95
3 P. JACOBSEN HONDA 76
4 J. CLUZEL MV AGUSTA 75
5 K. SMITH HONDA 67
6 G. REA MV AGUSTA 65
7 A. BALDOLINI MV AGUSTA 60
8 F. CARICASULO HONDA 53
9 A. BADOVINI HONDA 48
10 Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 40
11 O. JEZEK KAWASAKI 32
12 N. TEROL MV AGUSTA 30
13 C. GAMARINO KAWASAKI 30
14 L. ZANETTI MV AGUSTA 27
15 A. ZACCONE KAWASAKI 26
16 A. BASSANI KAWASAKI 20
21 R. ROLFO MV AGUSTA 14

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA COSTRUTTORI

PUNTI CASA COSTRUTTRICE PUNTI
1 KAWASAKI 156
2 HONDA 131
3 MV AGUSTA 120
4 YAMAHA 27
5 TRIUMPH 17
6 SUZUKI 1
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli