La caduta di Baz: 29,9 g sulla spalla, 6,6 secondi di scivolata...

In seguito allo spaventoso incidente di Loris Baz in Malesia, Alpinestars ha diramato la telemetria della caduta registrata dal sistema Tech-Air Race presente nella tuta del pilota francese (che ha ringraziato pubblicamente la Casa per essere uscito illeso dal botto): scopriamo le forze che il pilota ha sopportato durante l'interminabile incidente

un terribile incidente dal lieto epilogo

L’incidente di Loris Baz a 290 km/h avvenuto durante il secondo giorno di test IRTA andati in scena a Sepang avrebbe potuto avere conseguenze molto peggiori di un’abrasione sul braccio destro. Potete vedere le immagini dell’accaduto nel video qui sotto, mentre le foto di ciò che è rimasto della GP15 del Team Avintia Racing potete vederlo nella nostra gallery. Le cause dell’accaduto non sono ancora state ufficializzate, nonostante un anomalo cedimento della gomma posteriore Michelin Super Soft sia l’ipotesi più accreditata. Loris Baz, attraverso il suo account Twitter, ha riconosciuto che l’esito non drammatico di questa caduta è soprattutto merito della tuta che indossava, prodotta da Alpinestars e dotata del sistema Tech-Air Race Airbag. 

29,9 g sulla spalla hanno preceduto 6,6 secondi di scivolata sull'asfalto

Proprio l’azienda di Asolo ha reso nota la telemetria della caduta di Loris Baz, registrata dalla centralina che gestisce l’attivazione dell’airbag. Come si vede dal grafico che trovate a fondo pagina, la perdita del controllo della moto è durata 1,9 secondi, al termine dei quali il pilota è stato lanciato in aria e contemporaneamente è avvenuto il gonfiaggio dell’airbag. Dopo appena 60 millesimi di secondo, Baz è atterrato sulla spalla sinistra, subendo un violentissimo urto pari a 29,9 g, ma attutito a dovere dall’ airbag e dalle spalliere della tuta. Per quantificare con un esempio pratico questo dato, basti considerare che i piloti di aerei da caccia, con tute appositamente studiate, arrivano a sopportare forze attorno ai 9 g. Dal momento della collisione con l’asfalto, Baz è scivolato sul rettilineo principale di Sepang per 6,6 secondi prima di fermarsi. La durata complessiva dell’episodio è stata di 8,5 secondi. Come ha affermato il pilota, soltanto il giorno seguente all’incidente ha iniziato a sentire dei dolori alla spalla e al collo. Questi dati e numeri, per quanto impressionanti, non sono altro che un esempio concreto del lavoro e dello sviluppo fatto finora nel campo della sicurezza. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA