È la Moto Guzzi California 1400 bagger ripresa dal concept MGX-21?

Pare che l’esagerata moto disegnata da Miguel Galluzzi e presentata a Eicma 2014 avrà un futuro produttivo. Certo, non tutte le idee visionarie dell’argentino diventeranno realtà, ma le più caratteristiche sì. I dettagli e le immagini del prototipo “beccato” durante i collaudi

è la moto guzzi california 1400 bagger ripresa dal concept mgx-21?

Ricordate? A Eicma 2014 lo stand Moto Guzzi era animato, più che dalle Stelvio e Griso coi nuovi colori, soprattutto dalle special. Sia quelle di derivazione V7 (sia "della Casa" che dei preparatori, mentre la versione di serie non si è affatto comportata male nella nostra comparativa moto classiche, pubblicata su Motociclismo di Aprile) sia quelle su base California 1400 (anche lei – nella versione Custom - vincitrice dei una nostra comparativa, quella delle cruiser in Puglia). Qui c’è da aprire una piccola parentesi, che chiudiamo subito: alcuni modelli esposti della 1400 erano in realtà versioni di fatto definitive, come la Eldorado e la Audace, oppure la California 1400 Touring SE, mentre altri erano delle concept o delle opere di customizer o concessionari. A quest’ultima categoria apparteneva la velenosa Black Mamba by Millepercento, mentre tra i concept spiccava in assoluto la MGX-21, disegnata da Miguel Galluzzi seguendo i dettami e le tendenze in arrivo dagli States (ricordiamo che il Gruppo Piaggio ha un centro stile a Pasadena, California, il Piaggio Advanced Design Center, diretto proprio da Galluzzi).

 

Beccata su strada una nuova moto guzzi

Bene, abbiamo trovato sul profilo Facebook del Moto Guzzi World Club una foto (grazie all'amico Stefano , per la segnalazione) che dice chiaramente che la MGX-21 non resterà una concept da salone. La foto la vedete in apertura, ma in questa gallery ci sono altre immagini, che apprendiamo scattate a Noale, davanti agli uffici Aprilia.

Come sempre, nel passaggio alla produzione, una concept raramente mantiene tutte le caratteristiche “di rottura” la rendono unica. Ma sappiamo altrettanto che in genere una concept è una via di mezzo tra una provocazione e un… sondaggio, per verificare se certe soluzioni funzionano, vengono apprezzate o bocciate. Ecco quindi che alcuni tratti di design sono volutamente esagerati, ma creano il contesto per altri che invece sono più plausibili. È tutto calcolato.

 

Ruotona, cupolone e valigie: la bagger secondo mandello

Con la MGX-21 è successo proprio così. Il prototipo beccato su strada è in effetti solo lontano parente della moto vista al salone. E nemmeno è dato sapere se il nome sarà mantenuto. Quel che è certo è che c’è un prototipo Moto che è palesemente una California 1400. Solo che ha il cupolone “a pipistrello” come la MGX-21, la ruota anteriore da 21”con cerchio… quasi lenticolare, il puntale sotto al motore e le pedane non a piattaforma, con leva del cambio senza bilanciere. Insomma, la concept “stradalizzata”.

 

La concept mgx-21 era troppo esagerata

Cosa si è perso? Innanzitutto l’aspetto spiccatamente e sfrontatamente “bagger”, col posteriore basso e filante, nonché impianto di scarico inedito per look e conformazione (ma qui le valigie sono vere, mentre sul concept erano solo un vezzo estetico); mancano poi la ruota anteriore completamente lenticolare e dotata di freni a margherita, il puntale spigoloso e lungo, infine la sella monoposto (qui sembra usata quella della California 1400 Custom). Le foto ovviamente non mostrano la veste estetica definitiva, quindi non è dato sapere se ci saranno i dettagli in rosso visti a Eicma, mentre è presumibile che il trionfo di carbonio del concept sarà sostituito da materiali meno nobili ma anche meno costosi. Altra cosa che vorremmo scoprire è se la strumentazione sarà a “doppio quadrante” e se ci sarà l’impianto audio, due dotazioni che il concept mostrava. Certo, il profilo superiore del cupolone sembra seguire la circonferenza di due strumenti circolari...

 

La seconda guzzi c’é ma non si vede

Ma, attenzione: l’immagine è ingannevole (sembra ritoccata, ma l'autore dello scatto ci assicura che non lo è) e mostra una moto intera e parti di… una seconda. Il parabrezza, il portapacchi, ma anche un parafango posteriore, appartengono evidentemente ad una moto che pare cancellata digitalmente, tanto è perfettamente coperta da quella in primo piano. A giudicare proprio dal parabrezza e dai maniglioni tubolari ai lati della sella, parrebbe una versione Touring, magari proprio la SE. Di sicuro è camuffata anche la seconda moto, stando a quel che si vede, quindi aspettiamoci più di una novità sul versante California 1400.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA