29 May 2016

"Motore Yamaha difettoso? No, le due rotture sono colpa del team"

Secondo la maggior parte dei nostri lettori, la doppia rottura delle M1 di Lorenzo e Rossi domenica scorsa al GP del Mugello ha un’origine: i tecnici hanno cercato un set-up troppo “spinto”

IL MOTORE DELLA M1 è TROPPO SPINTO

Come ben ricorderete, lo scorso fine settimana al Mugello in casa Yamaha è avvenuta un’anomala “doppia rottura”. Il propulsore della M1 numero 99 ha abbandonato Jorge Lorenzo alla fine del warm up; ma ben più sfortunato Valentino Rossi (che si era aggiudicato la pole position): il suo motore ha ceduto quando il 9 volte Campione del Mondo si trovava in seconda posizione in gara e si giocava la vittoria con il suo compagno di squadra (che ha poi vinto la gara). Un fatto strano, tanto che in MotoGP non si ha memoria di due motori ufficiali andati “in fumo” lo stesso giorno. Yamaha non si è espressa in merito alla causa delle due rotture, ma secondo voi non ci sono dubbi: l Team ha rischiato troppo con un set up del motore troppo spinto e ha dovuto poi pagarne le conseguenze. A pensarla così è infatti quasi il 40% degli oltre 1.400 partecipanti al nostro sondaggio. 

NON è STATO UN BOICOTTAGGIO!

Subito dopo la gara vi avevamo infatti chiesto cosa, secondo voi, aveva provocato la rottura dei motori di Lorenzo e Rossi e le risposte che ci avete dato sono praticamente identiche per entrambi. Il set up troppo spinto è dunque il maggior imputato per la “doppia rottura”, seguito, con il 36% dei voti, dalla possibilità che in quei propulsori ci sia qualche componente difettoso e dalla fatalità (15%). Solo il 5% di voi sostiene che il 4 cilindri di Iwata va forte ma non è affidabile e una percentuale ancor minore da la colpa al caldo sui lunghi rettilinei del Mugello (3%). L’ipotesi “boicottaggio” invece è la meno votata in entrambi i casi, con percentuali vicine al 2%. 

LOTTA A TRE PER IL CAMPIONATO

Di fatto, con l’uscita di scena di Valentino dalla gara al Mugello e la vittoria di Jorge, il maiorchino ha consolidato la propria posizione in vetta alla classifica generale. Lorenzo ora si trova a quota 115 punti, seguito da Marquez (105) e Rossi, che è scivolato a -37 dal leader.  Chi vincerà il Campionato? Senza dubbio sarà una lotta a tre: la possibilità che sia un altro pilota a vincere è stata infatti scelta solo dallo 0,7% dei partecipanti al sondaggio. Grande favorito Lorenzo, che si aggiudica il 55% dei vostri voti, seguito da Rossi (29%) e Marquez (15%). Appuntamento a fine stagione per vedere se ci avete preso con le previsioni. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA