Ducati MotoGP: i test per Stoner spostati al 21 e 22 marzo

Dopo la svista organizzativa da parte della Casa di Borgo Panigale che ha impedito a Casey Stoner di scendere in pista a Losail nei test del 4-6 marzo, l’australiano potrà finalmente provare la Ducati GP16 in Qatar nei due giorni successivi alla prima gara stagionale del Motomondiale prevista per il 20 marzo prossimo

stoner: questo test s'ha da fare (al momento giusto)

L’odissea dei test privati di Ducati è finalmente terminata; il team di Borgo Panigale potrà portare Casey Stoner in pista il 21 e il 22 marzo in Qatar. Inizialmente, però, i programmi erano altri: l’esordio dell’Australiano sulla Desmo16 GP era previsto per questi giorni (6 e 7 marzo), tanto che Ducati aveva prenotato il circuito di Losail per effettuare i test privati con l’obiettivo di aiutare Dovizioso e Iannone ad ultimare il set-up della moto e fare ulteriori prove con gli pneumatici, così da preparare al meglio le due Rosse per la gara d’apertura del Mondiale 2016. Purtroppo, come ha poi ammesso Paolo Ciabatti, è stato fatto un errore di calcolo su quello che concerne l’articolo 1.15.1.1 che recita così:i piloti collaudatori possono effettuare test privati in qualsiasi circuito e in qualunque momento, usando esclusivamente gli pneumatici da test in dotazione al proprio team. I test non sono permessi in un circuito presso il quale è previsto, entro 14 giorni, l’inizio di un evento GP salvo diversa disposizione dalla Direzione Gara”.
La data che Ducati ha usato come riferimento è quella di domenica 20 marzo, mentre quella corretta da considerare come inizio dell’evento è il 17 marzo, giorno in cui saranno effettuate le verifiche tecniche e sportive. Sebbene le date dei test Ducati fossero pubbliche a tutti, alla Direzione Gara non è attribuibile la colpa di un mancato avviso al team, bensì sono le squadre che hanno il compito di avvertire direttamente la Direzione di ogni attività che viene svolta sui circuiti del mondiale (in questo caso il tracciato di Losail).
Insomma, un danno per la squadra che si è rivelata una beffa per Casey Stoner, il quale ha ricevuto la notizia solo appena atterrato in Qatar.
 C'è da dire che l'ha presa bene e si è mostrato sempre sereno e sorridente per tutto il tempo. In seguito a quanto accaduto, il team di Borgo Panigale ha deciso di portare Stoner in pista a Losail nei due giorni successivi al GP del Qatar, cambiando anche l’obiettivo per questi nuovi test: provare la Desmosedici GP su una pista gommata per raccogliere dati da poter successivamente confrontare con quelli che i piloti acquisiranno nel weekend di gara. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA