Variazione classifiche Assoluti d’Italia Enduro 2016

A seguito del ricorso presentato da Fabio Farioli per la penalità di 10 secondi inflitta a Nathan Watson (KTM) per la perdita della targa nell’ultima tappa di Campionato, il Giudice Sportivo FMI ha espresso parere favorevole circa l’annullamento della penalità stessa. Ecco dunque come cambiano le classifiche Assoluta e Stranieri

Decisione presa

Il problema delle targhe nel mondo dell’Enduro torna a far parlare di sé. Questa volta non si tratta però di targhini plastificati, enduristi che non usano la targa originale o Striscia la Notizia che si arrabbia… Succede, a volte, in uno sport la cui principale attività è andare il più forte possibile tra piante e sassi, di perdere la targa (vuoi per un cappottamento, vuoi per le eccessive vibrazioni, vuoi per varie “toccate” contro gli alberi). È successa una cosa simile al pilota ufficiale KTM Nathan Watson a inizio marzo, nel Day2 del 2° round degli Assoluti d’Italia Enduro 2016. Il regolamento recita che chi non riesce a portare a termine la gara con la moto in piena regola, proprio come alla partenza, riceve obbligatoriamente una penalità. Nel caso di Watson si tratta di 10”, apparentemente poca roba insomma. Non è così, invece, perché quei 10” in meno avrebbero cambiato la classifica Assoluta di giornata e quella della categoria Stranieri nella quale Watson corre. E allora si è fatto avanti, giustamente, Fabio Farioli (Team Manager del Team Factory KTM), facendo ricorso. Ricorso che è stato accettato, quindi sono stati tolti i 10” di penalità a Watson e sono cambiate le classifiche (le trovate in formato PDF in blu sotto alla gallery, in cima a questo articolo, mentre cliccando qui avete accesso alle classifiche di Campionato, sia di Classi che Assoluta).
1/53 Assoluti d'Italia Enduro 2016, Pietramontecorvino (FG): Johnny Aubert (Beta Factory) vince il Day1

Non solo Assoluti…

Riportiamo anche una notizia riguardante la Coppa Italia: si tratta della regolarità del motociclo con cui Duccio Graziani ha partecipato alla prima prova della Coppa Italia Enduro, svoltasi a Lignano Sabbiadoro (UD) il 13 e 14 febbraio 2016. A seguito dei dovuti accertamenti avvenuti tramite Suzuki Valenti Racing, la Commissione Sportiva Nazionale, in data 25/2/2016, ha espresso il proprio parere e ha rilevato che, nonostante le dichiarazioni del responsabile della “Valenti Racing” sul punto, il motociclo di Duccio Graziani non poteva considerarsi regolare, ai sensi del Regolamento Enduro 2016. Pertanto, conformemente al parere espresso dalla C.S.N., il Giudice ritiene che il motociclo citato non sia conforme a quanto previsto dall’art. 7, comma 7, parte prima, del Regolamento Enduro 2016 e che il pilota debba essere escluso dalla manifestazione di Lignano Sabbiadoro del 13-14 febbraio 2016. Tanto comporta, di conseguenza, l’annullamento del punteggio ivi acquisito e la correzione della relativa classifica (qui le classifiche).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA