- 26 July 2015

“Caldo in moto? Alla sicurezza non rinuncio!”

Il tema del nostro sondaggio settimanale era alquanto "scottante", riguardava infatti il comfort termico durante la stagione estiva. Dalle vostre risposte (quasi 2.500) abbiamo avuto la conferma che, anche nei mesi più caldi, la sicurezza rimane al primo posto!

“caldo in moto? alla sicurezza non rinuncio!”

Da settimane ormai il caldo non ci dà tregua, il termometro è sempre sopra i 30° C, a volte anche abbondantemente, a volte tocc a e supera i 40!. Noi, per fortuna, nelle ultime comparative di quest’anno (Hyper tourer in Basilicata e Maxienduro in Macedonia -nella gallery le foto-) abbiamo trovato un clima “sopportabile”, ma in ogni caso non avremmo mai fatto a meno di indumenti protettivi solo per sfuggire al caldo! Non come i numerosi motociclisti e scooteristi che in questi giorni circolano per le nostre città con un abbigliamento a dir poco inadeguato: pantaloncini, canottiere, sandali… In caso anche di una semplice scivolata l’esito per questi "colleghi" potrebbe essere drammatico. Questo è stato fonte di ispirazione per il nostro sondaggio: vi abbiamo chiesto infatti come reagite al caldo estivo e, per fortuna, abbiamo avuto la conferma che alla sicurezza non si rinuncia (anche se la realtà quotidiana forse contraddice un po' l'esito della nostra consultazione).

 

La sicurezza (anche) in estate non ha prezzo

Ciò che è emerso dai 2.424 voti ricevuti è che la maggior parte dei motociclisti che hanno partecipato al sondaggio  è estremamente attenta alla sicurezza, solo l’8,8% dei partecipanti si infatti è detto disposto a rinunciare agli indumenti protettivi a favore di un po’ di freschezza, contro ben il 52,9% che alla sicurezza non rinuncia nemmeno in caso di temperature elevate! Rimane un 38,2% di lettori che ammettono che il fatto di proteggersi o meno dipende dal luogo in cui si trovano, come se al mare non potesse succedere nulla! La giacca rimane l’indumento più “fastidioso” in estate (47,3%), seguita dai pantaloni (25,5%), il casco integrale (15,1%) e il paraschiena (10,4%). Chiudono la classifica gli stivali, votati solo dal 6,4% dei lettori.

 

Il casco integrale sempre in testa

Siete abbastanza d’accordo anche su quale sia l’aspetto più fastidioso della vostra moto quando picchia il sole: il 62,1% ha risposto infatti che non sopporta di essere investito dall’aria rovente sprigionata dal motore. Uno su quattro non vuole ustionarsi il sedere salendo in sella e per il restante 13,2% l'aspetto più fastidioso è toccare con gli arti inferiori parti di moto roventi.

Nonostante il caldo torrido, il casco integrale rimane però la scelta più saggia, a pensarla così è ben il 65,1% degli internauti; il 27,9% preferirebbe un modulare o demi jet e solamente un 6,9% di lettori indosserebbe un casco jet pur di viaggiare un po’ più fresco.  

 

Il tessuto traforato è la scelta migliore 

Tra la giacca traforata, l’underwear estivo e la giacca senza maniche c’è stata una netta vittoria dei capi d’abbigliamento realizzati in tessuto mesh; ben l’82,3% dei partecipanti al nostro sondaggio ha infatti dichiarato che per tenere fresco il busto è la scelta ideale. A proposito di giacche traforate, non perdetevi Motociclismo di agosto, in edicola tra qualche giorno, sul quale troverete il nostro test di sei capi estivi. Scelgono l’underwear estivo il 12,3% dei votanti e la giacca senza maniche il 5,3%. L’ultima domanda riguardava l’abbigliamento per gli arti inferiori e anche qui c’è stata una netta vittoria del tessuto traforato: il 66,3% sceglie pantaloni e stivaletti tecnici traforati per vincere il caldo, il 30,1% si affida a jeans e scarpe da ginnastica e il 3,4% rischia tutto in infradito e bermuda. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli