Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km

Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km

Prova di durata e affidabilità moto con la BMW R 1200 RT: per i 40.000 km abbiamo portato la "nostra" tourer in vacanza in Scozia. Ora la moto deve affrontare un check-up sostanziale

Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km

Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km

Prova di durata e affidabilità moto con la BMW R 1200 RT: al traguardo dei 30.000 km, continuano a migliorare le prestazioni (e il consumo d’olio) della tourer tedesca. Nel frattempo: cambio gomme e un intervento alla centralina di accensione/iniezione per risolvere un piccolo problema di erogazione

Long Test BMW R 1200 RT: a 20.000 km tutto a posto (o quasi)

Long Test BMW R 1200 RT: a 20.000 km tutto a posto (o quasi)

Prova di durata e affidabilità moto con la BMW R 1200 RT: dopo i Long Test con Tracer 900 e Africa Twin, tocca alla tourer tedesca. Con i km (siamo a 20.000) crescono potenza e coppia. Nel frattempo: tagliando, cambio gomme, rabbocco olio e nuovo blocchetto elettrico

Long Test, 50.000 km con l’Africa Twin: ecco com’è andata

Long Test, 50.000 km con l’Africa Twin: ecco com’è andata

Prova di durata e affidabilità: la Honda Africa Twin finisce il Long Test. 50.000 km con l’endurona da marzo 2016 a febbraio 2017, verifica ogni 5.000 km per usure, prestazioni, consumi e inconvenienti. Poi lo smontaggio completo, scoprendo che… Estratto da Motociclismo di marzo 2017

Long Test: tocca alla BMW RT

Long Test: tocca alla BMW RT

Prova di durata e affidabilità moto: la BMW R 1200 RT è la terza protagonista del nostro Long Test. Dopo Yamaha Tracer 900 e Honda Africa Twin, è la volta della boxer tedesca. Mentre Alfredo Rota macina km per arrivare ai fatidici 50.000, ecco le modalità della prova, i partner e le prime foto

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 30.000 km

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 30.000 km

La nostra Tracer inizia ad accusare i primi, fisiologici segni di stanchezza: catena, corona e  pignone sono arrivati "alla frutta", mentre per la prima volta registriamo un'inversione di tendenza al banco: potenza e coppia calano 

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 25.000 km

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 25.000 km

A metà strada del nostro test di durata è successo qualcosa che nessuno di noi avrebbe mai saputo pronosticare: la Tracer ha guadagnato quasi 5 CV di potenza! E non si è ancora resa necessaria la sostituzione di pastiglie e trasmissione finale

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 20.000 km

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 20.000 km

Per un piccolo contrattempo tecnico, la Yamaha rischia di tagliare il traguardo di (circa) metà percorso facendo... una figuraccia! Invece, a parte qualche difficoltà di avviamento, la Tracer continua a fare faville

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 15.000 km

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: il punto dopo 15.000 km

I CV della Tracer crescono al passare dei chilometri. La nostra prova sulla distanza si rivela dunque anche un indicatore sulle prestazioni del motore. Che prima o poi, però, sarà destinato a calare...

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: risultati dopo 10.000 km

Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer: risultati dopo 10.000 km

Siamo a un quinto del nostro cammino. La Tracer procede senza inciampi nella nostra prova di durata. Dai primi rilevamenti strumentali emergono dati a volte sorprendenti

Long Test: i primi 5.000 km con la Yamaha Tracer

Long Test: i primi 5.000 km con la Yamaha Tracer

Il nostro tester d’eccezione, Alfredo Rota, è a un decimo dell'opera. Ha infatti percorso i primi 5.000 km con la tre cilindri di Iwata. Sembrano pochi, ma già possiamo darvi alcune informazioni interessanti sull'usura dei materiali. Tra un mese tanti test in più per il traguardo dei 10.000 km

Prova di durata: noi pieghiamo, ma lei... si "spezzerà"?

Prova di durata: noi pieghiamo, ma lei... si "spezzerà"?

Parte con la Yamaha Tracer (seguirà la Honda Africa Twin) il nostro primo Long Test. Il protocollo prevede 8 rilevamenti strumentali e un uso stradale ben distribuito tra autostrada, città e montagna. Spieghiamo le modalità della prova e presentiamo il tester d'eccezione a cui abbiamo affidato la tre cilindri di Iwata per 50.000 intensi km
 

Ultime tag "MotoGP"