La deglobalizzazione: si torna a casa

La deglobalizzazione: si torna a casa

La pandemia che non finisce e la guerra accelerano la tendenza a preferire fornitori italiani ed europei rispetto agli orientali, soprattutto per la regolarità delle forniture. Le nostre aziende sono favorite dal costo - elevato e altalenante - dei trasporti via mare, dal dollaro “pesante” e dalla loro flessibilità. I nuovi progetti prevedono sempre più componentistica “nostrana”

Vademecum del viaggiatore: le regole per muoversi nel Mondo

Vademecum del viaggiatore: le regole per muoversi nel Mondo

Oggi è facile viaggiare in Europa: in tutti i paesi vigono le stesse regole della circolazione stradale, anche se c’è qualche differenza, come, per esempio, l’obbligo di estintore in Romania! Fate più attenzione uscendo dal nostro Continente, in particolare se attraversate regioni poco sviluppate. Ecco le principali norme da rispettare per viaggiare tranquilli e in sicurezza in oltre 50 paesi

Abbigliamento tecnico: solo 1 capo su 3 è disponibile!

Abbigliamento tecnico: solo 1 capo su 3 è disponibile!

L’abbigliamento scarseggia, esattamente come moto, gomme e accessori. Con un’indagine anonima ne abbiamo verificato la reperibilità: solo un terzo dei completi è subito disponibile. Va un po’ meglio per i caschi, mentre per gli stivali è necessaria una vera e propria caccia, visto che solo la metà dei punti vendita ha il modello richiesto, ma spesso non in tutte le misure. Due Marchi su tre hanno un e-commerce, meglio fornito dei negozi. Abbiamo verificato anche l’efficacia dei call center

I prezzi delle moto

I prezzi delle moto

Il mercato tira ancora, ma tra guerra e crisi della componentistica i prezzi delle moto stanno crescendo. Abbiamo selezionato un paniere di dodici moto notando che tra il 2021 e il 2022 l'aumento dei listini è del 3,9% (negli anni “tranquilli” l’aumento medio è intorno all’1,5%). E un’inflazione tendenziale al 5,2% non lascia ben sperare per il futuro. Tutto perduto? No, ci sono mezzi che in 5 anni sono aumentati dello 0%!

La guerra e le ripercussioni sul mondo moto

La guerra e le ripercussioni sul mondo moto

La guerra in Ucraina mette in difficoltà l’industria europea: Kiev è fondamentale per cablaggi e microchip; Mosca, bloccata dalle sanzioni, esporta buona parte del palladio (catalizzatori) e del nerofumo (pneumatici) mondiali. L’UE vieta l’export di moto verso la Russia: Cina e India, che non applicano sanzioni, pronte a subentrare. Eccovi un riassunto di quello che è accaduto fino ad oggi

Consegne moto in ritardo: quanto c’è da aspettare?

Consegne moto in ritardo: quanto c’è da aspettare?

Abbiamo simulato l'acquisto delle moto più vendute presso alcuni concessionari a Roma e due a Milano. I ritardi sono frequenti. Se non si ha la fortuna di trovarle in pronta consegna bisogna rassegnarsi ad aspettare. Il 40% delle moto non sarà nelle mani di chi le ha ordinate prima del 2022. Ecco la situazione in Italia

Inchiesta: consegne delle moto in ritardo

Inchiesta: consegne delle moto in ritardo

Abbiamo simulato l’acquisto delle moto più vendute: se non si ha la fortuna di trovarle in pronta consegna dai concessionari bisogna rassegnarsi ad aspettare. Il 40% delle moto non sarà nelle mani di chi le ha ordinate prima del 2022