di Nicolas Patrini - 17 marzo 2020

Davies: “Sensazioni strane, non siamo abituati agli stop”

Il pilota Aruba.it Racing Ducati parla della situazione. La gravità del problema è stata chiara a Davies solo al rientro in Europa e lo stop causato dal Covid-19 rende strana l'attesa di un rientro in gara

Lo stop forzato della Superbike a causa dell’emergenza dovuta al Coronavirus ha suscitato reazioni diverse all’interno del paddock, che dopo un primo week end di gara combattuto si trova in attesa di poter tornare alla normalità. Ecco cosa ne pensa Chaz Davies:

“Soltanto dal momento in cui sono rientrato ho capito quanto sia grave questo problema in tutta Europa. Purtroppo la situazione è peggiorata da allora. Mi rendo conto che la situazione è seria, ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte oltre che ad aiutare anche gli altri a uscirne. Ho sempre avuto un obiettivo o una scadenza sia pensando alla gara successiva che in termini di test. Sai esattamente quando sarà il prossimo Round e quindi il tuo lavoro si basa su questo. Ora avverto una sensazione e una situazione strana. Spero che l’Europa riesca a tenere sotto controllo questa vicenda per tornare alla normalità il prima possibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA