di Beppe Cucco - 15 marzo 2020

MV Agusta sospende la produzione

La Casa di Schiranna comunica che per mettere al sicuro i propri dipendenti dal Coronavirus ha deciso di fermare la produzione di moto per due settimane. Continueranno le consegne di moto già pronte, il servizio di assistenza e la spedizione dei ricambi

Dopo Moto Morini, Ducati e Brembo un’altra Azienda italiana ha scelto di abbassare la saracinesca per proteggere i propri dipendenti e contrastare la diffusione del Coronavirus (a tal proposito anche KTM fermerà per due settimane la sede di Mattighofen). Stiamo parlando di MV Agusta, che ha comunicato che a partire da domani (lunedì 16 marzo), e per due settimane, fermerà le linee di produzione. Continueranno, invece, le consegna di moto già pronte, il servizio di assistenza e le spedizione dei ricambi.

Ecco la comunicazione fatta dall’Azienda per annunciare le misure prese nella lotta al Coronavirus:

A causa della diffusione di Covid-19, la scelta più responsabile è proteggere i nostri dipendenti in modo da poter offrire un servizio post-vendita affidabile senza perdere di vista i nostri obiettivi futuri. Questo ha portato MV Agusta Motor alla decisione di sospendere la produzione di moto per due settimane, a partire da lunedì 16 marzo.

L’Azienda non si ferma.

La consegna di moto già pronte continuerà nella prossima settimana.

La nostra assistenza clienti e la consegna di pezzi di ricambio a tutti i nostri clienti in tutto il mondo saranno attive e funzionanti.

Tutti i nostri lavoratori e partner sono al sicuro e fino ad oggi non sono stati scoperti casi di Covid-19.

Tutta Italia si mantiene forte e responsabile per tenere sotto controllo la diffusione della malattia e porre fine a questa crisi. Il nostro messaggio a tutti i nostri clienti fedeli e coloro che seguono MV Agusta è di fare lo stesso. Sii responsabile, segui le istruzioni delle autorità sanitarie e riduci i contatti sociali se vicino a te vengono individuati dei casi.

MV Agusta sta cercando di sostenere la comunità locale di Varese e di tornare con la piena produzione in un ambiente sicuro, secondo le istruzioni del governo italiano”.

AGGIORNAMENTO DEL 15-3 ORE 12,30: La Casa di Schiranna ha deciso di non interrompere l’attività del proprio stabilimento al fine di garantire la continuità produttiva (a personale ridotto). Per la sicurezza dei lavoratori MV Agusta mette in atto tutto le misure necessarie. QUI TUTTI I DETTAGLI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA