ARThletes, due ruote e illustrazione per un Burgman da collezione

Quattro illustratori italiani interpreteranno le caratteristiche fondamentali del nuovo Suzuki Burgman 400, abbinandole a sport olimpici, e le rappresenteranno in 4 opere uniche che diventeranno poi altrettante livree per uno scooter da collezione

1/14

Per celebrare la nascita del nuovo Burgman 400 Suzuki Italia ha pensato di legare due ruote e illustrazione in un nuovo progetto fatto di competenza tecnica, cultura giapponese, gusto italiano e attualità.

L’ispirazione nasce dalle prossime Olimpiadi di Tokyo, ove i migliori atleti del mondo si confronteranno per eccellere nelle proprie specialità. Nell’immaginario della Casa di Hamamatsu il “Burgman 400 è l’Atleta elegante e con il Model Year 2022 Suzuki Italia vuole sottolineare i valori dell’atleta, realizzando una mostra di opere realizzate in esclusiva da quattro artisti italiani che hanno dimostrato grandi affinità con la cultura giapponese”. A curare la mostra a livello autoriale saranno Lorenza Salamon, gallerista, e Ale Giorgini, in qualità di coordinatore degli artisti.

Per la mostra Suzuki ha chiesto a Gianluca Folì, Riccardo Guasco, Francesco Poroli e Van Orton di interpretare quattro caratteristiche fondamentali del nuovo Burgman 400 (eleganza, sportività, stabilità e sicurezza) abbinandole ad altrettanti sport olimpici (tuffi, atletica leggera, ginnastica artistica e scherma) da rappresentare in 4 opere uniche che diventeranno poi altrettante livree per un Burgman da collezione.

L’idea innovativa del progetto ARThletes nasce dal concept “l'atleta elegante”– dichiara Enrico Bessolo, Direttore Commerciale Suzuki Italia – grazie alle illustrazioni desideriamo mostrare il “fil rouge” che lega sport, Olimpiadi, Giappone e il nostro scooter attraverso un percorso espositivo che vedrà 4 opere uniche rappresentate da altrettanti illustratori”.

1/2

Suzuki Burgman 400 2021

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli