Il ritorno della Yamaha R7

Yamaha ha ottenuto una certificazione per il 2022 per uno dei suoi modelli più iconici: la YZF-R7. Con molta probabilità sarà una nuova sportiva realizzata sulla base della nuda MT-07

1/14

Yamaha YZF-R7

Con le normative antinquinamento che si fanno sempre più restrittive, numerose moto sono uscite di scena. Una di queste è la Yamaha R6, che da quest’anno viene commercializzata solo nella versione Race destinata alla pista. Restando in casa Yamaha, ma spostandoci nella gamma naked, si parla del possibile arrivo di una versione Turbo della MT-09 e c’è chi ipotizza che dalla sorellina MT-07 potrebbe invece nascere une versione sportiva carenata. Per intenderci, una rivale diretta dell'Aprilia RS 660, una moto leggera e divertente per l’uso stradale, ma pronta anche a sgranchirsi le gambe tra i cordoli.

A formulare questa ipotesi per primi sono stati i colleghi della rivista giapponese Autoby, che hanno deciso di concretizzare questa idea con un rendering, piazzato proprio su una delle loro copertine (lo vedete qui sotto).

1/2

Yamaha YZF-R7 2022, il rendering by "Autoby"

Ma ora c’è di più di un semplice rendering. Yamaha ha ottenuto una certificazione per il 2022 presso il CARB California Air Resource Board, l'ente della protezione ambientale della California) per uno dei suoi nomi di modelli più iconici: la YZF-R7. Per tutti gli appassionati la R7 rappresenta la mitica quattro cilindri di 750 cc che Yamaha ha usato per correre in Superbike fino ai primi anni 2000, con piloti del calibro di Haga, Gobert, Vittoriano Guareschi e molti altri. Risentire nominare quel nome provoca quindi una certa eccitazione negli amanti delle sportive. Ma… dobbiamo smorzare un po’ gli animi.

La nuova R7 non sarà una supersportiva quattro cilindri da corsa, ma con tutta probabilità quella sportiva carenata sviluppata sulla base della MT-07 di cui vi parlavamo all’inizio dell’articolo. I documenti depositati presso il CARB, infatti, ci dicono che la nuova R7 sarà spinta da un motore di 689 cc, ovvero la stessa cubatura dell'attuale bicilindrico parallelo CP2 utilizzato su MT-07 , XSR700 e Ténéré 700. I codici dei modelli presentati al CARB ci suggeriscono poi che la nuova R7 sarà proposta in due colorazioni: blu Yamaha e nero.

Altri dettagli sulla moto al momento rimangono top secret, non ci resta che aspettare nei prossimi mesi per saperne di più sulla nuova Yamaha YZF-R7 2022.

1/14

Yamaha YZF-R7 2022

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA