Aprilia Dorsoduro 1200 con ABS e controllo di trazione: test

Vi diciamo come va l’Aprilia Dorsoduro 1200 equipaggiata con l’ABS ed il controllo elettronico di serie. L’ABS ci è piaciuto perché consente la guida sportiva e il traction control non è mai invasivo

Aprilia dorsoduro 1200 con abs e controllo di trazione: test

Jerez de la Frontera (SPAGNA) – Abbiamo testato la versione definitiva dell’Aprilia Dorsoduro 1200 con l’ABS e il controllo di trazione elettronico, montati di serie. Avevamo già testato il modello base dell’Aprilia Dorsoduro 1200 lo scorso 29 settembre, ma questa versione equipaggiata con l’elettronica ci ha ancora meglio impressionati. Costerà 12.500 euro chiavi in mano e sarà disponibile da inizio novembre. Per assecondare il carattere sportivo e da fun bike della Dorsoduro 1200 è stato adottato un ABS che è disinseribile ed è anche molto poco invasivo. Infatti, sull’asfalto dotato di buona aderenza, prima di sentire entrare in funzione l’ABS sulla ruota anteriore, quella posteriore sta già puntando il cielo. Ciò significa poter tenere attivo l’ABS anche nella guida sportiva, perché si inserisce solamente nelle situazioni limite. I 130 CV di potenza massima e i quasi 12 kgm di coppia sono una scarica di adrenalina a qualunque regime. La loro gestione è affidata ad un sistema ride by wire configurabile in tre diverse modalità di funzionamento: S (Sport), che determina una risposta sin troppo pronta del motore, T (Touring), la nostra preferita, che offre una risposta equilibrata, e R (Rain), che riduce la potenza a 100 CV e addolcisce il controllo del motore. Sia che si utilizzi la mappa S, sia che si scelga quella T, la trazione può essere gestita dal traction control, che è impostabile su tre diversi livelli di intervento: dall’1, il più libero, al 3, il più conservativo, ideale sull’asfalto bagnato. Su asfalto asciutto si utilizzano l’1 e il 2. la centralina elettronica del controllo di trazione interviene sull’apertura e la chiusura dei corpi farfallati per ridurre la coppia trasmessa alla ruota motrice, fino ad un limite di slittamento massimo, oltre a cui si innesca anche un taglio di accensione. Queste caratteristiche si traducono in un comportamento molto fluido del traction control, che non disturba mai durante la guida. Anche il controllo di trazione è disinseribile, indipendentemente dall’ABS. tutta questa elettronica aiuta nella gestione di un motore dalle prestazioni esagerate. Resta comunque sottointeso che, nonostante la maggiore sicurezza offerta dai dispositivi elettronici, l’Aprilia Dorsoduro 1200 è una moto destinata a motociclisti che abbiano già un buon livello di esperienza.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA