20 September 2008

Anteprima: Aprilia RSV4 Factory, ecco come è fatta la moto con cui Biaggi correrà in SBK nel 2009

La Casa di Noale, venerdì 19 settembre, ha ufficializzato l’ingaggio di Max Biaggi per condurre la nuova RSV4 Superbike nel Mondiale delle derivate di serie del 2009 e sabato 20 ha svelato a Roma la moto, di cui abbiamo potuto apprezzarne i dettagli tecnici: 4 cilindri a V di 65°, ciclistica convenzionale, tantissima elettronica e oltre 220 CV per la versione racing. Senti il rumore.

Anteprima: aprilia rsv4 factory, ecco come è fatta la moto con cui biaggi correrà in sbk nel 2009




Clicca qui per ascoltare il suono opure scarica il file audio mp3

ROMA 20 settembre 2008
I SEGRETI DI NOALE Aprilia ha tolto i veli alla nuova RSV4, la supersportiva 1000 cc 4 cilindri a V di 65°, con cui Max Biaggi correrà nel Mondiale Superbike dal 2009. La RSV4 sarà costruita in due versioni: base e Factory. La moto, che sarà venduta ad aprile, è una svolta nel futuro di Aprilia che va in diretta concorrenza con le giapponesi, con MV Agusta e BMW. La potenza non è stata dichiarata, ma dovrebbe raggiungere i 180 CV a 13.500 giri nella versione base e Factory. Sono stati, invece, resi noti i dati relativi alla racing, che dovrebbe superare i 15.000 giri e sviluppare una potenza di 220 CV.

DIMENSIONI COMPATTE
Le dimensioni sono estremamente compatte, tanto da farla sembrare una 125. Le quote ciclistiche non sono troppo lontane dalle 250 di Noale che corrono nel Motomondiale. La nuova Superbike Aprilia è costruita attorno al 4 cilindri a V di 65°, con un telaio a doppio trave in alluminio dal disegno tradizionale. Sulla RSV4 si ha la possibilità di modificare l’equilibrio ciclistico della moto, spostando il punto di ancoraggio del motore più in alto o più in basso. La ciclistica è convenzionale con forcellone in alluminio alto e di sezione sottile. Le sospensioni sono Ohlins completamente regolabili.

TANTA ELTTRONICA
La nuova Superbike Aprilia punta molto anche sull’elettronica: drive by wire (l’acceleratore elettronico), tre mappe di erogazione, condotti di aspirazione a lunghezza variabile e valvola che parzializza lo scarico. La distribuzione è a catena laterale e ingranaggi, con molle per le valvole e la lubrificazione è a carter umido.

FAMILY FEELING
L’estetica della RSV4 Factory, caratterizzata dal frontale a tre fari, ricorda quella della prima RSV Mille del 1998. Al colpo d’occhio rivela uno stile molto originale, con carene ridottissime. È particolare anche nell’aerodinamica: ha due pinne.

TEMPI E PREZZO
Tanta tecnologia si fa certamente pagare: per avere la RSV4 Factory bisognerà spendere circa 20.000 euro, per prendere la versione “base”. La supersportiva di Noale sarà sul mercato ad aprile. Il regolamento della Superbike prevede la costruzione di 250 moto entro la gara di esordio nel mese di febbraio e la consegna delle restanti 750 entro giugno, per completare la soglia minima di 1000, fissata per l’ingresso nel Mondiale delle derivate di serie.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA