16 June 2009

Andrea Dovizioso, con la Honda HRC, mette sotto tutti nei test dopogara di Montmeló

Dovi, in sella alla Honda ufficiale, è stato il migliore della prima di due giornate di test dopogara consentite a stagione avviata dal nuovo regolamento. Dovi, in assetto da gara, ha girato in 1’42”230, meglio del giro veloce realizzato domenica scorsa in gara da Casey Stoner, con la Ducati Desmosedici, che si è fermato a 1’42”858, e ancora meglio del record in gara che sul circuito catalano è stato segnato da Daniel Pedrosa (Honda HRC) con un 1’42”358. Rossi ha provato un nuovo motore.

I test



Montmeló (SPAGNA) 15 giugno 2009
- Andrea Dovizioso, in sella alla Honda ufficiale HRC, è stato il migliore della prima di due giornate di test dopogara consentite a stagione avviata dal nuovo regolamento. Dovi, in assetto da gara, ha girato in 1’42”230, meglio del giro veloce realizzato domenica scorsa in gara da Casey Stoner, con la Ducati Desmosedici, che si è fermato a 1’42”858, e ancora meglio del record in gara che sul circuito catalano è stato segnato da Daniel Pedrosa (Honda HRC) con un 1’42”358. Va però ricordato che il record della pista appartiene a Stoner che l’anno scorso ha girato in 1’41”186, ma in un giro secco.

Se l’ottimo tempo staccato dall’italiano è un segnale positivo per la scuderia ufficiale della Honda, che negli ultimi tempi aveva mostrato qualche difficoltà con le moto da cui i piloti si aspettavano di più, bisogna anche considerare come hanno lavorato le altre scuderie. Tutti dovevano provare nuova componentistica, diverse tipologie di setting e di messa a punto del motore. Perciò, quasi nessuno si è concentrato sulla ricerca del tempo.

Naturalmente, nella parte alta della classifica si sono piazzati i due piloti ufficiali della Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, separati da meno un centesimo di secondo. Sono andati bene anche Mika Kallio e Casey Stoner. Nei box della squadra che fa capo alla Casa dei tre diapason, probabilmente fanno già programmi per il futuro, perché il Dottore si è presentato in pista solo nel pomeriggio, quando ha girato provando un nuovo motore, oltre ad altre parti che potrebbero cambiare sulla M1. I tecnici hanno dovuto lavorare anche per adattare le moto ai test della nuove gomme che Bridgestone ha portato in previsione della gara di Phillip Island, in Australia. Il team di Lorenzo si è invece concentrato sulla ricerca di soluzioni per l’elettronica.

Stoner è stato in pista per pochi giri durante la mattina, per verificare le sue condizioni fisiche e fare brevi prove dei setting. Ma l’australiano ha lasciato ben presto il circuito. Niccolò Canepa, invece, è caduto all’altezza della curva quattro, ma, fortunatamente, è rimasto illeso.

È caduto anche Marco Melandri, senza conseguenze.

I tempi della giornata

Pos Rider Team Fastest lap Prev. Gap Lead. Gap Laps
1 Andrea Dovizioso Repsol Honda 1:42.230 - - 69
2 Valentino Rossi Fiat Yamaha Team 1:42.434 +0.204 +0.204 58
3 Jorge Lorenzo Fiat Yamaha Team 1:42.446 +0.012 +0.216 80
4 Mika Kallio Pramac Racing 1:42.637 +0.191 +0.407 98
5 Casey Stoner Ducati Marlboro Team 1:42.763 +0.126 +0.533 38
6 Loris Capirossi Suzuki MotoGP 1:43.188 +0.425 +0.958 83
7 Randy De Puniet LCR Honda MotoGP 1:43.247 +0.059 +1.017 76
8 Chris Vermeulen Suzuki MotoGP 1:43.299 +0.052 +1.069 83
9 Alex De Angelis San Carlo Honda Gresini 1:43.360 +0.061 +1.130 69
10 Niccolo Canepa Pramac Racing 1:43.391 +0.031 +1.161 90
11 Marco Melandri Hayate Racing Team 1:43.506 +0.115 +1.276 89
12 Toni Elias San Carlo Honda Gresini 1:43.708 +0.202 +1.478 60
13 Sete Gibernau Guinea Ecuatorial 1:43.819 +0.111 +1.589 45
14 Nicky Hayden Ducati Marlboro Team 1:44.157 +0.338 +1.927 98
15 Gabor Talmacsi Scott Racing Team 1:45.056 +0.899 +2.826 53
16 Hiroshi AOYAMA SCOT RACING TEAM 250cc 1:47.377 +2.321 +5.147 67
17 Raffaele DE ROSA SCOT RACING TEAM 250cc 1:47.922 +0.545 +5.692 58
18 Karel ABRAHAM CARDION AB MOTORACING 1:47.923 +0.001 +5.693 31
19 Axel PONS PEPE WORLD TEAM 1:50.234 +2.311 +8.004 53

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA