SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Andrea Antonelli non c'è più...

La notizia che non avremmo voluto sentire è arrivata: il pilota italiano della Supersport ha perso la vita a seguito del grave incidente all'inizio della gara di Mosca. Caduto dopo aver tamponato Roccoli, Andrea è stato investito dal collega Lorenzo Zanetti riportando ferite alla testa che gli sono state fatali

Andrea antonelli non c'è più...

Andrea Antonelli non c'è l'ha fatta... Il pilota italiano ha perso la vita a Mosca per le ferite riportate in seguito al grave incidente all'inizio della gara della Supersport. La dinamica dell'incidente non è stata chiarissima e la nuvola d'acqua sollevata dalle moto in rettilineo non ha permesso di capire bene l'accaduto (ma ne è stata concausa). Si sa che Andrea è caduto dopo aver tamponato la moto di Roccoli, a cui si era spento il motore. Antonelli a terra è stato scartato da vari piloti ma non da Lorenzo Zanetti, che non ha potuto evitare l'impatto. Immediatamente si è capito che le conseguenze del crash erano molto gravi, il pilota è giunto al centro medico in stato di incoscienza. La gara è stata ovviamente interrotta e, inizialmente, posticipata a dopo Gara2 della SBK. In seguito è arrivata la notizia che tutte le gare erano state cancellate, non si sapeva se a causa del maltempo o per... qualche altro motivo. In realtà si trattava proprio di quest'ultima ipotesi poiché, nonostante lunghi tentativi di rianimarlo, Andrea Antonelli aveva perso la vita per le ferite riportate alla testa e al collo.

 

CHI ERA ANDREA

Antonelli era nato a Castiglione del Lago (PG) il 17 Gennaio 1988, come molti amici e colleghi aveva cominciato con le minimoto per poi salire alle categorie delle “moto vere” nel 2002. Prima i campionati italiano ed europeo 125 GP, poi la Stock 600 a partire dal 2005, esperienza culminata con la vittoria ad Assen e il titolo di vicecampione europeo nel 2007 con la Honda. Il passaggio alle classi superiori (coppa FIM STK 100 e Mondiale SS) non portano inizialmente risultati apprezzabili, ma Andrea si mette comunque in luce. Per la stagione 2012 passa stabilmente al Mondiale Supersport, dove nel 2013 sembra definitivamente sbocciato. La partenza dal 4° posto a Mosca è il suo miglior risultato, ma la sua ricerca del podio è stata bruscamente interrotta.

 

Ciao, Andrea… 

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA