Per andare più forte bisogna rilassarsi: ecco le tecniche

Come essere (più) veloci in moto? Con il giusto allenamento della mente, possiamo migliorare la performance, vincere la paura. Insomma, andare più forte ed esprimere al massimo il potenziale. Ecco come combattere lo stress con la respirazione, il training autogeno, la musica…

andare più forte… con la testa


Eccoci al terzo appuntamento con il “mental training”, una delle nuove frontiere della preparazione atletica (anche per chi va in moto) legata alla psiche e affidata a un… allenatore della mente. Il mental coach Manuel Nevoni ci ha spiegato che un allenamento della mente ben fatto (ad esempio “visualizzando”) permette di tirare fuori il proprio potenziale, migliorare la performance, vincere le paure, andare più forte… con la testa.
Stavolta ci occupiamo di respirazione, aspetto fondamentale per aumentare la concentrazione e ottimizzare le energie, sia fisiche che mentali.

Impariamo a gestire lo stess

"Fa’ un bel respiro e via!": quante volte ve siete detti o vi hanno detto questa frase, di fronte ad una situazione stressante? Abbiamo pensato che questa poteva essere un’ottima soluzione per scacciare lo stress, una sorta di tecnica di rilassamento. In realtà questo metodo non è poi così funzionale, anche se l’idea non è totalmente sbagliata; la respirazione, infatti, ha un enorme potere sul controllo dello stress. Esistono varie tecniche di rilassamento che sono un ottimo modo per gestire lo stress. Sono semplici da imparare, non hanno alcun costo e possono essere svolte ovunque. In generale le tecniche di rilassamento consistono nel focalizzare l’attenzione su qualcosa di calmante e, al tempo stesso, aumentare la consapevolezza del proprio corpo. Praticare le tecniche di rilassamento può anche ridurre i sintomi da stress come rallentare la frequenza cardiaca, ridurre la tensione muscolare, abbassare la pressione sanguigna. Non importa quale tecnica di rilassamento si sceglie; ciò che conta è praticarla regolarmente per raccogliere tutti i suoi benefici. 

Respirare profondamente

Prendete una pausa di 5 minuti e concentratevi sul vostro respiro. Mettetevi in un posizione comoda, con gli occhi chiusi, con una mano sulla pancia e incominciate ad inspirare lentamente attraverso il naso: la respirazione deve esser diaframmatica ovvero si dovrà gonfiare l’addome e non si dovrà muovere il petto: la mano sull’addome vi permetterà di capire se state respirando con il diaframma oppure no. L’espirazione avverrà in egual modo, ma attraverso la vostra bocca. In poche parole respirate lentamente con il diaframma ed ascoltate il vostro respiro. La respirazione profonda contrasta gli effetti dello stress rallentando la frequenza cardiaca e abbassando la pressione sanguigna. 

Training autogeno

Questa tecnica di rilassamento utilizza immagini visive e la consapevolezza del corpo per ridurre lo stress. Consiste nel ripetere determinate parole o suggerimenti, nella vostra mente, che inducono a rilassarsi e ridurre la tensione muscolare. Ad esempio, si può immaginare un ambiente tranquillo e concentrarsi sul controllo e sulla respirazione, oppure su sensazioni fisiche come rilassare braccia e gambe. Ci sono anche vari esercizi che si concentrano su varie manifestazioni fisiche di relax: pesantezza del sistema muscolo-scheletrico, sensazione di calore, la consapevolezza del battito cardiaco. Il training autogeno è una potente tecnica che coinvolge mente e corpo. 

Rilassamento muscolare progressivo

Il rilassamento muscolare progressivo è una tecnica basata sull’alternanza della contrazione e rilasciamento di vari gruppi muscolari. Serve a sciogliere stati di tensione e di stress ed è indicata anche per coloro che non riescono a praticare il training autogeno. Un metodo di rilassamento muscolare progressivo è quello d'iniziare a contrarre e rilasciare i muscoli a partire dai piedi e, progressivamente, passare a tutto il corpo fino al collo e la testa. Tendere i muscoli per cinque secondi e poi rilassarli per 15 secondi. 

Ascoltare le sensazioni e musica rilassante

Notare come teniamo il manubrio quando guidiamo o in che modo i piedi si appoggiano a terra o concentrarsi sul gusto di ogni boccone di cibo. Concentrarsi sui sensi fa calare la tensione.
La ricerca mostra che l’ascolto di musica rilassante può abbassare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e l’ansia. Crea una playlist di canzoni o suoni della natura lasciando la tua mente e pensieri viaggiare in sintonia con ciò che ascoltate, associando immagini piacevoli. Altre tecniche di rilassamento sono la meditazione, il massaggio, il tai chi, lo yoga e molte altre ancora. Se una tecnica di rilassamento non funziona per voi, provatene un altra. Una volta che sappiamo come agire di fronte lo stress allora saremo anche capaci di prevenire situazioni molto gravi; appena sentiamo lo stress che si avvicina basterà utilizzare una tecnica di rilassamento e continuare senza troppi pensieri.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA