a cura della redazione - 12 ottobre 2018

La special "Insomnia" si aggiudica il 13° AMD World Championship

La tredicesima edizione del Campionato del Mondo per special si è tenuta in occasione di Intermot. Tra le decine di moto presenti ha trionfato “Insomnia", realizzata dai preparatori russi di Suicide Customs. Tra gli italiani, spiccano i ragazzi di VM Cycles e quelli di FMW Motorcycles
  • Salva
  • Condividi
  • 1/29

    La tredicesima edizione dell’AMD World Championship, il Campionato del Mondo per moto custom e special, è andata in scena alla fiera di Colonia, in concomitanza con Intermot 2018. Alla manifestazione hanno preso parte 85 customizzatori, provenienti da 30 Paesi del Mondo, che hanno messo in mostra ben 95 motociclette.

    Tra tutti, ad avere la meglio sono stati i russi di Zillers Garage che, grazie ai voti ricevuti dagli avversari (la giuria è composta dai customizzatori stessi) hanno portato il titolo di miglior customizzatore in Russia. “Insomnia”, questo il nome della moto vincitrice, è una custom minimalista, dalle linee classiche, ricca di cromature e spinta dal monocilindrico della Yamaha SR400. In seconda posizione si sono classificati i customizzatori malesiani di Eastern Bobber Custom Work, con la loro “BoneX”, seguiti da Marusius, customizzatore ungherese che ha portato in concorso la "Speedster King".

    Nella gallery in cima all'articolo sono presenti le foto delle moto che hanno preso parte AMD World Championship 2018; qui sotto le foto della special vincitrice e le classifiche. La prossima edizione dell’AMD World Championship, la 14esima, si terrà in occasione di Intermot 2020; nel frattempo non perdetevi le foto delle più belle special viste quest'anno a Colonia:

    Le classifiche del 13° AMD World Championship

    Oltre alla categoria “freestyle”, che lascia libero sfogo alle personalizzazioni, durante la manifestazione sono state premiate anche altre moto in base alla loro categoria di appartenenza. Qui sotto trovate le classifiche di ogni categoria.

    Freestyle Top 10

    • 1, Zillers Garage, ‘Insomnia’, Russia
    • 2, Eastern Bobber Custom Work, ‘BoneX’, Malesia
    • 3, Marusius, ‘Speedster King’, Ungheria
    • 4, Pavel Malanik, ‘Beast of Brooklands’, Repubblica Ceca
    • 5, Medaza Cycles, ‘Stechmücke’, Irlanda
    • 6, Mannaia, ‘Flying Marla’, Italia
    • 7, Radikal Choppers - 70s Helmets, ‘The Skinny’, Italia
    • 8, Union Speed and Style, ‘SourKraut’, USA
    • 9, Anarchy Custom, ‘Rise of Anarchy’, Romania
    • 10, Roth Engineering, ‘Indian Super Scout’, Svezia
    Modified Harley-Davidson
    • 1, One Way Machine, ‘Silver Storm’, Germania
    • 2, Lord Drake Kustoms, ‘Speedster’, Spagna
    • 3, PMS Bike, ‘HD3- Spritz’, Italia
    Retro Modified
    • 1, VM Cycles, ‘VM 003-16’, Italia
    • 2, Abnormal Cycles, ‘Anniversary’, Italia
    • 3, American Dreams, ‘Iceman Scout Boardtracker’, Italia
    Street Performance
    • 1, Paul Milbourn Customs, ‘Titanium V’, Inghilterra
    • 2, Zen Motorcycles, ‘Ducati 900 Turbo’, Francia
    • 3, MatCustom, ‘Alpha’, Russia
    Cafe Racer
    • 1, FMW Motorcycles, ‘Hurakan’, Italia
    • 2, Zillers Garage, ‘Jawa 500’, Russia
    • 3, PDF Motociclette, ‘Quadrophenia’, Italia

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news