AMA Supercross: vince ancora il talento di Stewart

Villopoto si arrende a St. Louis, concludendo secondo. Qualche colpo di scena nella 450 mentre nella 250 Davalos tenta di allungare in campionato. Canard rientra dall'infortunio

Ama supercross: vince ancora il talento di stewart

Gara entusiasmante quella andata in scena nella notte tra sabato 29 e domenica 30 marzo all’Edward Jones Dome di St. Louis. Tra le novità c’è da sottolineare il rientro di Trey Canard dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto fuori dai circuiti americani per parecchio tempo. Ma se da un lato il paddock riconquista una realtà affermata come quella di Canard, è altresì vero che perde la stella più giovane del campionato. In seguito alla caduta nello scorso round di campionato, Adam Cianciarulo è costretto ad un lungo stop, che potrebbe durare oltre 4 mesi, ciò vuol dire che il sogno di vincere la classe 250 East all’esordio va in fumo. Peccato, il 17enne della Kawasaki ha fatto vedere belle cose quest’anno e siamo certi che l’anno prossimo tornerà più forte che mai. Per quanto riguarda la gara invece, è uno strepitoso James Stewart a conquistare 25 punti pieni dopo una bella sfida con Villopoto, leader di campionato. Il pilota della Kawasaki è ancora in testa nella classifica generale, ma la rimonta di Stewart sembra prendere il verso giusto e intensificarsi di settimana in settimana. Certo Ryan non ha di che preoccuparsi se arriva sempre a podio, ma una piccola distrazione potrebbe essere fatale per il campionato. Terzo gradino del podio per Justin Barcia, anche lui in forma nel mese di marzo. Dungey combina un disastro all’ultimo giro, perdendo una marea di posizioni. Prima di leggere la cronaca di gara, vi proponiamo di dare un occhio al main event completo della 450 qui sotto.

 

 

LA GARA

Tutto come da copione: Mike Alessi conquista l’holeshot seguito da Villopoto, Stewart, Brayton e Barcia, ma già alla seconda curva il campione in carica si mette al comando della gara. Barcia lotta appena dietro e riesce a mettersi anch’egli all’inseguimento di Alessi e Villopoto, ma un James Stewart decisamente in palla non ci sta e lo riattacca. Ora è James a infastidire Alessi e al secondo giro lo infila senza troppi problemi. Barcia non sta certo a guardare, così conquista la terza posizione, che manterrà fino alla fine della corsa. Nel frattempo i due piloti del Red Bull KTM tentano di rimontare dopo una partenza non ottimale per entrambi. I compagni di squadra adottano un metodo al quanto strano e bizzarro per riacciuffare il gruppetto di testa, ossia viaggiano in parallelo: ora Roczen all’interno e Dungey all’esterno, ora Dungey all’interno e Roczen all’esterno. Tutto ciò non fa altro che emozionare il numeroso pubblico giunto a St. Louis per vedere l’AMA Supercross. La gara prosegue senza grandi cambiamenti o sorprese, ma i tempi sul giro indicano Stewart come il pilota più veloce in pista, capace di guadagnare 7 decimi al giro su Villopoto e oltre 1 secondo sul resto del gruppo. Esattamente a metà gara Stewart attacca Villopoto con un block pass abbastanza pulito e regolare, nonostante un piccolo contatto che ha fatto perdere momentaneamente l’equilibrio a Villopoto. Le posizioni restano immutate fino alla bandiera a scacchi, ma proprio quando sembra essere tutto confermato, Dungey arriva corto su un triplo e picchia violentemente a terra la sua KTM 450 SX-F. Nel frattempo giunge Brayton e non può evitare di sbattere contro la moto austriaca. Niente di grave per i due piloti, soltanto un grande spavento e qualche punto perso in campionato.

 

250: QUANDO NON C’È IL GATTO I TOPI BALLANO

Con Adam Cianciarulo out dopo il brutto incidente della settimana scorsa che gli costerà parecchi mesi di stop, la classe 250 ha un nuovo leader di campionato: si chiama Martin Davalos e guida una Kawasaki KX-F 250 del team Monster Energy/Pro Circuit. È proprio quest’ultimo a trionfare davanti al pubblico dell’Edwaed Jones Dome Stadium davanti a Justin Bogle, secondo in campionato su una Honda 250 del team GEICO. Chiude il podio l’altro pilota ufficiale Kawasaki, Blake Baggett.

 

 

Classifica Main Event 450
1. James Stewart (Suzuki)
2. Ryan Villopoto (Kawasaki)
3. Justin Barcia (Honda)

4. Ken Roczen (KTM)
5. Trey Canard (Honda)
6. Eli Tomac (Honda)
7. Josh Hill (Suzuki)
8. Andrew Short (KTM)
9. Ryan Dungey (KTM)
10. Justin Brayton (Yamaha)

 

Classifica campionato 450 
1. Ryan Villopoto 268
2. Ryan Dungey 233
3. James Stewart 232

4. Ken Roczen 215
5. Justin Brayton 196
6. Justin Barcia 176
7. Andrew Short 166
8. Broc Tickle 126
9. Wil Hahn 122
10. Chad Reed 111

 

Classifica Main Event 250 East

1. Martin Davalos (Kawasaki)
2. Justin Bogle (Honda)
3. Blake Baggett (Kawasaki)

4. Kyle Cunningham (Honda)
5. A J Catanzaro (Honda)

 

Classifica campionato 250

1. Martin Davalos 149
2. Justin Bogle 141
3. Adam Cianciarulo 120

4. Blake Baggett 120
5. Vince Friese 100

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA