AMA Supercross 2011: nel round 11 è doppietta Honda. Canard vince in 450, Barcia nella Lites

Allo stadio di Jacksonville, in Florida, si è disputato l’11esimo round dell’AMA Supercross, che è stato caratterizzato da grandi colpi di scena, come l’esclusione dalla finale di Ryan Villopoto.

Ama supercross 2011: nel round 11 è doppietta honda. canard vince in 450, barcia nella lites

 

Jacksonville (FLORIDA, STATI UNITI) – Trey Canard, in sella alla Honda, ha vinto l’undicesimo round dell’AMA Supercross, che si è disputato allo stadio EverBank Field di Jacksonville. Quella di Canard è stata la seconda vittoria stagionale. Nella classe Lites, si è imposto Justin Barcia, anche lui con una Honda. Il tempo era sereno: caldo e con il sole.

 

LITES Nella prima qualifica, parte in testa Dean Wilson, seguito da Matt Lemoine e PJ Larsen. Il pilota dalla scuderia Kawasaki Pro Circuit vince facilmente, precedendo Matt Lemoine, PJ Larsen.

Nel secondo Heat è Malcom Stewart a centrare la holeshot, ma in meno di un giro si fa passare da Blake Wharton, che lo insidiava. Justin Barcia sbaglia partenza e si ritrova nono, lo stesso fa Blake Baggett, che resa tredicesimo. Wharton taglia per primo il traguardo, seguito da Durham, Sipes, Stewart, Barcia. Baggett risale di poco e finisce undicesimo.

Una caduta rovina il Last Chance Qualify di Blake Baggett, che fatica a far ripartire la moto e conclude dietro a tutti, vanificando la buona partenza fatta.

Al momento della gara, il main event della Lites, è Justin Barcia il più svelto a partire. Barcia è in sella nonostante un tutore al polso, che gli è stato applicato a causa due microfratture. Blake Wharton è secondo, Dean Wilson terzo. Barcia aumenta il suo vantaggio su Dean Wilson, Ryan Sipes insegue. Più indietro sono schierati Matt Lemoine, Darryn Durham e PJ Larsen. Justin Barcia vince e guadagna punti utili nella classifica in classifica. Barcia precede al traguardo Ryan Sipes, Matt Lemoine, PJ Larsen, Darryn Durham.

 

SUPERCROSS Nella prima qualifica della 450 è Mike Alessi a fare le miglior partenza. Alessi cerca di allungare, inseguito da Fabien Izoird. Quest’ultimo dura poco alla seconda piazza, perché lo sorpassano quasi subito Ryan Dungey e Ivan Tedesco. Kevin Windham riesce a raggiungere il gruppo di testa. Dungey recupera strada e riprende Alessi, poi lo sorpassa. Alessi molla il colpo e si fa superare da un gruppo di altri piloti, distanti solo pochi secondi tra di loro. Canard cerca di superare Dungey nella tornata finale, ma l’attacco fallisce e Ryan vince, seguito da Canard e da Tedesco, che conclude terzo. Whindham finisce quarto, seguito da Alessi.

Quando parte il secondo heat, è Andrew Short il protagonista dello scatto fulmineo, ma James Stewart lo batte centrando la holeshot e passa in testa. Ryan Villopoto cade in malo modo dopo pochi secondi e si ritira. Chad Reed recupera sino alla seconda piazza, Andrew Short conclude terzo seguito da Austin Stroupe, Davi Millsaps, Cole Seely. Stewart vince, mettendosi dietro Reed.

È il Last Chance Qualify della 450 e Ryan Villopoto cerca di qualificarsi per il Main Event. Villopoto cade alla prima curva, si rialza, ma si ritrova ultimo. Riparte, ma al rettilineo successivo cade ancora e finisce fuori pista. Non demorde. Ci riprova di nuovo e cade un’altra volta. La situazione è critica, perché Ryan deve concludere secondo per accedere alla gara e difendere la prima posizione che occupa nella classifica di campionato. Mancano sei giri ed è in testa Fabien Izoird, mentre Villopoto è solo 14esimo. Ryan fallisce l’impresa: conclude ottavo e resta escluso dalla finale.

Nel main even parte nuovamente al comando Mike Alessi, che si sorpassare al primo giro da Trey Canard che è seguito da Chad Reed, Ryan Dungey, Davi Millsaps. Mike Alessi si ritrova quinto. James Stewart riceve un colpo, la sua moto finisce fuori pista ed il pilota della Yamaha vola in terra. In testa rimane Trey Canard, che precede di 3” Reed. Dungey occupa la terza posizione, mentre alle sue spalle si trovano Andrew Short e Ivan Tedesco. James Stewart deve essere accompagnato fuori dallo stadio dai medici.

A metà gara è sempre primo Canard, che ha alle spalle Chad Reed, il quale sembra non voglia rischiare, considerato che i suoi principali avversari nella classifica sono rimasti esclusi dal main event. Ryan Duney è terzo. Kevin Windham risale fino alla quarta piazza. Mancano tre giri alla conclusione e Reed aumenta il passo andando a prendere Canard. I due sono vicinissimi, si sfidano, ma con prudenza. Reed prova a sorpassare Canard, all’ultima curva, ma Trey resiste e vince la gara. Reed conclude secondo, seguito da Dungey, terzo. Dal quarto, arrivano nell’ordine Kevin Windham, Andrew Short, Ivan Tedesco, Mike Alessi, Austin Stroupe, Nick Wey.

La gara di Jacksonville ha rimescolato le carte nella classifica di campionato: prima di mancare il Main Event Villopoto aveva un vantaggio consistente, mentre ora, per colpa dello zero che gli è costata l’eliminazione dalla finale, precede solo di sette punti Chad Reed, che è a quota 214. Stewart retrocede ancora, a causa del ritiro: ha preso tre punti ed è quarto a 198. Ryan Dungey è terzo con 203.

Il prossimo round, dodicesimo di questa stagione, si correrà a Toronto, in Canada.

Main Event Lites

1. Justin Barcia (Hon)
2. Dean Wilson (Kaw)
3. Ryan Sipes (Yam)
4. Matt Lemoine (Kaw)
5. PJ Larsen (KTM)
6. Darryn Durham (Hon)
7. Les Smith (Hon)
8. Taylor Futrell (Hon)
9. Hunter Hewitt (Suz)
10. Justin Sipes (Kaw)
11. Lance Vincent (Hon)
12. AJ Catanzaro (Hon)
13. Kyle Keylon (Suz)
14. Sean Lipanovich (Suz)
15. Brad Ripple (Hon)
16. Levi Kilbarger (Hon)
17. Blake Wharton (Hon)
18. Chris Gosselaar (Suz)
19. Gannon Audette (Yam)
20. Malcolm Stewart (Suz)

 

Eastern Regional Supercross Lites Series Point Standings (After 5 of 8 rounds)
1. Justin Barcia (116/2 wins)
2. Ryan Sipes (99/1 win)
3. Dean Wilson (97/1 win)
4. Blake Baggett (85/1 win)
5. Blake Wharton (69)
6. Matt Lemoine (69)
7. PJ Larsen (62)
8. Malcolm Stewart (53)
9. Jason Anderson (44)
10. Lance Vincent (43)

 

Main Event 450

1. Trey Canard (Hon)
2. Chad Reed (Hon)
3. Ryan Dungey (Suz)
4. Kevin Windham (Hon)
5. Andrew Short (KTM)
6. Ivan Tedesco (Kaw)
7. Mike Alessi (KTM)
8. Austin Stroupe (Yam)
9. Nick Wey (Yam)
10. Chris Blose (Kaw)
11. Fabien Izoird (Kaw)
12. Michael Byrne (Suz)
13. Jason Thomas (Suz)
14. Jarred Browne (Yam)
15. Cole Seely (Hon)
16. Kyle Partridge (Hon)
17. Davi Millsaps (Yam)
18. James Stewart (Yam)
19. Matt Goerke (Kaw)
20. Weston Peick (Yam)

 

Supercross Series Point Standings (After 9 of 17 rounds)
1. Ryan Villopoto (221/5 wins)
2. Chad Reed (214/1 win)
3. Ryan Dungey (203)
4. James Stewart (198/3 wins)
5. Trey Canard (194/2 wins)
6. Andrew Short (145)
7. Justin Brayton (145)
8. Kevin Windham (121)
9. Davi Millsaps (118)
10. Brett Metcalfe (107)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA