SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Alex Salvini promuove l'uso della targa sulle moto da enduro

Il pluricampione di enduro attualmente in forza al Team Honda Red Moto ci mette la faccia, divenendo testimonial d'eccezione per la pratica dell'enduro nel rispetto delle regole

Alex salvini promuove l'uso della targa sulle moto da enduro

Sono ormai anni che la questione della targa, nel mondo dell'enduro, suscita più di una perplessità (ed anche più di un mal di pancia) agli appassionati del settore e non solo: attualmente l'unica certezza in merito è che la targa è obbligatoria (leggete qui quanto ha detto Tony Mori, membro della Commissione Normative Fuoristrada). Utilizzare la moto senza la targa originale, sostituendola per esempio con targhini fotocopiati, significa trasgredire la legge e andare in contro a pesanti sanzioni penali.

La targa è quindi di fatto obbligatoria per tutti, anche per coloro che utilizzano la moto professionalmente: guardate qui per vedere alcuni campioni dell'enduro impegnati in una guida al limite ma... targata!

 

Alex salvini testimonial per l'uso della targa

In occasione della prima prova del Campionato Italiano di Enduro, tenutasi lo scorso weekend a Lignano Sabbiadoro (UD) ha preso il via una nuova campagna di sensibilizzazione in cui il pluricampione Alex Salvini (attualmente anche testimonial per l'ambiente della Federazione Motociclistica Internazionale), pilota ufficiale Honda Red Moto (qui l'intervista) si è esposto in prima persona, accettando di divenire promotore diretto dell'iniziativa (partita da FMI e Axiver) riguardo il rispetto del codice stradale inerente l'utilizzo della targa.

 

Questa la testimonianza di Salvini in merito: "Ho aderito volentieri a questa campagna per una pratica corretta del nostro sport. Purtroppo in molte parti di Italia fare Enduro può essere difficile e noi per primi dobbiamo dare il buon esempio ed utilizzare la targa".


 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA