De Angelis: condizioni stabili, presto nuovi esami

Continua la degenza di Alex de Angelis presso il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone. Il quadro clinico rimane serio ma stabile. In programma esami ai polmoni e una risonanza magnetica per monitorare lo stato dell’edema intracranico

Nessun peggioramento

Sono ormai passati 5 giorni dalle FP4 del GP del Giappone 2015, sessione di prova in cui Alex De Angelis è stato vittima di un terribile incidente che ha causato per lui gravi conseguenze fisiche, con diverse fratture e traumi interni, in particolare alla testa e ai polmoni. Immediatamente ricoverato  presso il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu, il pilota sanmarinese è stato inizialmente sedato, ma da un paio di giorni le sue condizioni appaiono stabili, sebbene sempre gravi, quindi Alex è stato “svegliato” e si è mostrato vigile e cosciente. Dopo la preoccupazione iniziale per le fratture alle vertebre, per le lesioni ai polmoni e per la comparsa di un versamento intracranico, fortunatamente la situazione non ha più mostrato peggioramenti. Anzi. De Angelis ha infatti postato sul profilo Facebook il rassicurante messaggio "Tranquilli che il DEA non molla!! Grazie mille a tutti! Vi lovvo!!!".
1/21 Alex De Angelis in dolce compagnia (che non gli manca mai)

raggiunto dalla famiglia

Ma ecco l’ultimo comunicato ufficiale del team Iodaracing: la differenza di fuso orario tra Europa e Giappone fa sì che, quando da noi oggi è mattina inoltrata, nel paese del Sol Levante la giornata volga di fatto al termine. Ecco perché nel comunicato ufficiale del team Iodaracing sulle condizioni di Alex de Angelis si parla al passato riferendosi alla giornata di mercoledì 14 (cioè oggi).
 
Mibu (Giappone), 14 Ottobre 2015 – Quella di mercoledì 14 Ottobre 2015 è stata una giornata tranquilla per Alex De Angelis nell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone. 
Il pilota del Team e-motion Iodaracing è stato raggiunto dal padre Vinicio e dal fratello William che lo stanno assistendo nel reparto di terapia intensiva del nosocomio giapponese insieme al Dottor Michele Zasa della Clinica Mobile.
Le condizioni cliniche di Alex De Angelis, dopo la tremenda caduta nelle FP4 del GP del Giappone a Motegi, sono stabili.
Sia l’edema polmonare che quello intracranico sono sotto stretta osservazione da parte dei medici dell’Ospedale Universitario Dokkyo, mentre nella giornata di giovedì 15 ottobre verranno verificati con alcuni esami specifici gli scambi respiratori di De Angelis per verificare lo stato dei polmoni.
Una nuova risonanza magnetica, infine, verrà effettuata nei prossimi giorni per monitorare lo stato dell’edema intracranico.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA