14 December 2009

Alex De Angelis e Niccolò Canepa firmano con il Team Scot per correre in Moto2 nel 2010

Il pilota 25enne sammarinese Alex de Angelis correrà con la moto del Team Scot Racing nella Classe Moto2 nel 2010. Avrà come compagno di squadra Niccolò Canepa.

Alex de angelis e niccolò canepa firmano con il team scot per correre in moto2 nel 2010


San Marino 14 dicembre 2009 – Il pilota 25enne sammarinese Alex de Angelis correrà con la moto del Team Scot Racing nella Classe Moto2 del Motomondiale 2010. Alex ha firmato con la scuderia un contratto di un anno in un team che ha sede nello stesso territorio dove è nato. Questo gli consentirà di stabilire da subito un buon legame con i suoi tecnici. La Scot Racing, quest’anno, ha vinto il Mondiale della Classe 250. Queste le parole con cui Alex ha commentato la firma del contratto: “Sono felice di collaborare ad un progetto in cui mi sento il portabandiera della mia nazione. Lo Scot Racing Team si può, in un certo senso, definire la squadra di casa mia. Conosco tutti da molti anni e alcuni di loro bevono il caffè nel mio stesso bar! Hanno vinto due Mondiali e stiamo lavorando per costruire insieme un progetto vincente nel 2010, preludio al mio ritorno in MotoGP l’anno successivo”. Cirano Mularoni, team manager della Scot e sammarinese come Alex, ha detto: “È da tempo che pensiamo ad Alex de Angelis come pilota della nostra squadra. Un sogno tutto sammarinese, che avremmo voluto realizzato in MotoGP, ma che prenderà il via dalla nuova classe Moto2: un campionato innovativo che penso si dimostrerà molto interessante dal punto di vista dello spettacolo. La nostra scuderia, con un Mondiale in tasca, non poteva che ambire ai piloti più forti disponibili sulla piazza, per provare a mantenere il primato, ma partecipare con un mio vicino di casa a questa nuova avventura, rende il tutto carico di molto significato. Accanto ad Alex ci sarà Niccolò Canepa, profondo conoscitore delle 4 tempi; il genovese non sarà soltanto uno dei punti di riferimento del Campionato ma contiamo sulle sue doti di collaudatore, per lo sviluppo del nostro prototipo; siamo consci di aver creato una moto che racchiude tutto il know how generato in anni di competizioni ad alto livello ma non dobbiamo trascurare la delicatissima fase di test postproduzione”. La moto, GP209, ha un moderno telaio in alluminio completamente regolabile nelle quote ciclistiche. I tecnici della Scot hanno cercato di realizzare una moto molto bilanciata, prediligendo una messa a punto che fosse ideale su tutti i circuiti, piuttosto che concentrarsi solamente sulle prestazioni. Le sospensioni sono Showa, il gruppo frenante è della Brembo, i cerchi sono Marchesini e lo scarico è della Arrows. A breve, i piloti della Scot racing cominceranno i primi test della loro Moto2.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA