Aggiornamenti in vista per le twins 650 di Royal Enfield

Entrambe spinte dal bicilindrico parallelo di 650 cc, le Interceptor e Continental GT di Royal Enfield potrebbero subire un aggiornamento estetico-funzionale nel corso di quest’anno, visto che in India è stato avvistato un prototipo...

1/42

Royal Enfield Interceptor 650 2021

Presentate nel 2018, Interceptor e Continental GT (qui il nostro test) sono stati i primi modelli di Royal Enfield ad equipaggiare il propulsore bicilindrico parallelo, (ora si è aggiunta anche la nuova Super Meteor 650 ) riscuotendo un buon successo. Aggiornate la prima volta nel 2021 con l’Euro 5 e nuove colorazioni, sembra che le gemelle Royal verranno rinfrescate nel look e nella dotazione nel corso del 2023. In India, dove vengono prodotte, è stato infatti avvistato un prototipo di Continental GT con cerchi Tubeless in alluminio e un faro posteriore di forma rivista.

Altro per ora non è ancora noto, ma non è da escludere un intervento alle sovrastrutture, magari con linee più dinamiche e giovanili, oltre alla probabile introduzione della nuova strumentazione. Si tratta di un cruscotto misto analogico-digitale composto da due elementi di forma cilindrica: in quello a sinistra c’è il tachimetro con al centro un display digitale, mentre l’elemento di destra mostra la navigazione turn-by-turn.

Per quanto riguarda le altre novità emerse da alcuni documenti di Royal Enfield, spiccano la tanto chiacchierata Himalayan 450, la 650 che presto arriverà, e diversi modelli che sfrutterebbero il bicilindrico 650: Una Bullet, una Classic e si parla anche di una Bobber.

Per quanto riguarda la Continental GT 650, la Casa indiana potrebbe introdurre nei listini una versione carenata di questa, la stessa utilizzata nella competizione Continental GT Cup che si corre in India e in Francia.

1/25

Royal Enfield Continental GT-R650 2022

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA