SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Agente della Forestale contromano: filmato e fermato dai colleghi

Sul Passo dello Spino, frontale sfiorato con uno scooter per un agente del Corpo Forestale che procedeva contromano. L’azzardata manovra è stata filmata da altri colleghi che hanno subito fatto scattare le sanzioni

Agente della forestale contromano: filmato e fermato dai colleghi

In tribunale c’è scritto che “La legge è uguale per tutti”. Anche sulle strade non si fa eccezione, come dimostra la “disavventura” di un agente del Corpo Forestale dello Stato, colto in flagrante dai suoi stessi colleghi durante un sorpasso azzardato su un tornante del Passo dello Spino. Il tutto è avvenuto nel tratto di strada che collega Pieve Stefano alla frazione di Montaleone, chilometri d’asfalto prediletti dai centauri della zona, specialmente nel weekend.

CHI DI SPADA FERISCE…
In sella ad una Ducati 1098 Tricolore, il Forestale è stato fermato dopo aver sorpassato in curva la volante in borghese. Il malcapitato non sapeva però di essere filmato, proprio mentre procedeva contromano, rischiando di finire contro uno scooter che proveniva nel senso opposto. Fermato al posto di blocco, è stato multato per 200 euro e gli sono stati decurtati 16 punti dalla patente che comunque è stata immediatamente sequestrata. Stessa sorte è toccata anche ad altri motociclisti, provenienti da Arezzo, Forlì e Sant’Arcangelo di Romagna.

DEFEND LIFE
La Forestale torna a far parlare di sé, anche al di fuori del fuoristrada. In particolare, l’operazione che vede coinvolti il Corpo Forestale dello Stato e la Polizia Stradale nel presiedere le strade più frequentate dei valichi appenninici si chiama Defend Life. Un’ iniziativa inaugurata nel 2008 che si avvale anche dei supporti video, come ha potuto sperimentare a sue spese l’agente fuorilegge. La tecnologia permette, in caso di contenzioso e di processo davanti ad una corte, di documentare nel dettaglio l’atteggiamento tenuto dai motociclisti. Una proposta lodevole se serve a fermare i centauri dalla manetta “calda”, un po’ meno se serve soltanto a battere cassa … Noi ci siamo permessi in passato di esprimere qualche dubbio su questo "dagli al motociclista". Non tanto sullo spirito e sulla ricerca della sicurezza, quanto sui metodi usati. Il fatto che stavolta ci sia "cascato" uno di loro non cambia una situazione di base in cui, ad esempio, spesso l'auto civetta va pianissimo proprio per provocare il sorpasso.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA