Addio a Boet Van Dulmen, scomparso in un tragico incidente

L'ex pilota Boet van Dulmen è morto all'età di 73 anni. L'olandese è deceduto in seguito ad un incidente stradale, è stato investito da un furgone mentre si trovava in bicicletta

1/11

Boet Van Dulmen

L'ex pilota olandese Antonius Pius Maria "Boet" van Dulmen è morto all'età di 73 anni in un incidente stradale. Secondo vari testimoni, la vittima avrebbe attraversato un incrocio stradale, nella sua città natale di Ammerzoden, in bicicletta e sarebbe stato investito da un furgone che proveniva dalla direzione opposta. Inutili sono stati i soccorsi giunti immediatamente sul luogo dell’incidente.

Boet van Dulmen, nato il 19 maggio 1948, ha fatto parte dell'era d'oro dei piloti olandesi della classe 500, insieme a Wil Hartog e Jack Middelburg. L'ex pilota è stato attivo nel motomondiale dal 1975 al 1986. Ha disputato la sua prima gara iridata nella classe 350 cc al GP di Finlandia ad Imatra nel 1975. Per l'ultima volta, Boet ha preso parte ad un Gran Premio nel 1986 al GP di San Marino a Misano.

In 84 GP partenze ha ottenuto una sola vittoria: nel 1979 al GP di Finlandia sul circuito di Imatra, dove ha chiuso davanti a Randy Mamola e Barry Sheene.

Van Dulmen era temuto dagli avversari per le sue impressionanti capacità di guida sotto la pioggia. Il “Flying Dutchman”, così era soprannominato, ha ottenuto un totale di quattro podi nel Campionato del Mondo 500 e una pole position. Boet ha raccolto un totale di 255 punti in campionato.

In onore del pilota olandese della 500 cc, il 18 gennaio 2020 era stata inaugurata una statua ad Ammerzoden, sua città natale. Dopo Ángel Nieto, Nicky Hayden, Norick Abe, Mike Hailwood e Libero Liberati, un altro pilota ha perso la vita per un incidente stradale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA