Statistiche web
25 March 2009

A Faenza tutto pronto la prima gara del Mondiale di Motocross

Il crossodromo ospita da tre anni il GP d’Italia di motocross con le tre classi MX1, MX2 e MX3. Anche per quest’anno sarà la sede della gara di apertura del Mondiale di Motocross, che si svolgerà il prossimo fine settimana del 28 e 29 marzo. Nel frattempo il circuito faentino è stato sottoposto a lavori di manutenzione. Ecco il calendario, i prezzi dei biglietti e la lista dei piloti che si sfideranno.

A faenza tutto pronto la prima gara del mondiale di motocross


Faenza 25 marzo 2009 – Il crossodromo ospita da tre anni il GP d’Italia di motocross con le tre classi MX1, MX2 e MX3. Anche per quest’anno sarà la sede della gara di apertura del Mondiale di Motocross, che si svolgerà il prossimo fine settimana del 28 e 29 marzo. Il circuito faentino è stato sottoposto a lavori di manutenzione, per aumentarne il livello di sicurezza e per migliorarne la capacità di accoglienza del pubblico. Le modifiche hanno interessato l’estensione del paddock e dell’area commerciale con tutti i servizi annessi. Una delle più importanti novità del mondiale 2009 riguarderà l’area della pit-lane che da quest’anno sarà di due piani e consentirà ai tecnici di lavorare in una struttura più professionale al piano inferiore. Il piano superiore sarà dedicato a sponsor, vip e ospiti. Il GP di Faenza sarà più spettacolare anche per chi lo seguirà in televisione: in pista sono state posizionate più telecamere che miglioreranno la qualità delle trasmissioni su SportItalia e Eurosport.

Naturalmente l’attesa è tutta per la sfida dell’anno, il confronto tra i due piloti della Classe MX1 (da 175cc a 250cc 2 tempi e da 290cc a 450cc 4 tempi): il toscano campione in carica della categoria David Philippaerts (Yamaha Monster Motocross Team) e il siciliano due volte iridato nella MX2 Tony Cairoli (Yamaha Red Bull De Carli), fermato lo scorso anno dall’infortunio al ginocchio sinistro riportato nel Gran Premio del Sudafrica. Gli altri sfidanti pericolosi saranno i due piloti ufficiali Ktm: lo spagnolo Jonathan Barragan (team Silver Action) e il tedesco Maximilian Nagl (team Red Bull), ma anche il numero due al mondo Steve Ramon (Suzuki Team Teka Suzuki World), e ancora l’altro belga Ken De Dycker (Team Teka Suzuki World), il neozelandese Joshua Coppins (Yamaha Monster Motocross Team) e gli altri due italiani della MX1, Alex Salvini (Husqvarna Factory Tecno B) e Antonio Tiveddu (Honda-A.E.S. MX Team).
 
Nella Classe MX2 (da 100cc a 125cc 2 tempi e da 175cc a 250cc 4 tempi) mancheranno il sudafricano campione del mondo Rattray e il suo vice britannico Searle, che, quest’anno corrono nel campionato SX degli Stati Uniti. Saranno invece in griglia di partenza il transalpino Nicolas (Yamaha Ricci Racing), i britannici Shaun Simpson (Red Bull KTM Factory) e Stephen Sword (Team KTM UK), il portoghese Rui Goncalves (KTM Red Bull KTM Factory), e gli italiani Manuel Monni (Yamaha 3C Racing) di Perugia, con il compagno di squadra Deny Philippaerts di Lucca. Poi il reggiano Matteo Bonini (KTM Silver Action), il bresciano Davide Guarneri (Yamaha Ricci Racing), l’aretino Marco Maddii (Suzuki Maddii Racing).

Questi i prezzi dei biglietti:
€ 20 sabato
€ 40 domenica
€ 35 domenica ridotti FMI
€ 45 sabato e domenica
€ 40 sabato e domenica ridotti FMI
€ 5 under 13
© RIPRODUZIONE RISERVATA