SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

8 Ore di Suzuka: pole e record per Nakasuga e la Yamaha YART

Il pilota giapponese ottiene la seconda pole consecutiva a Suzuka, ritoccando ulteriormente il record dell’anno scorso. Inseguono Tsuda (Yoshimura Suzuki Racing Team) ed uno straordinario van der Mark (MuSASHi RT HARC-PRO Honda). Sesto posto per Kagayama/Haga/Schwantz

8 ore di suzuka: pole e record per nakasuga e la yamaha yart

Non è bastata la pioggia caduta sul Circuito di Suzuka a turbare Natsuyuki Nakasuga ed il team Yamaha YART, autori della seconda pole consecutiva nella 8 Ore di Suzuka, per di più con un tempo ancor più stratosferico di quello fatto segnare nel 2012: 2’06”817, roba da MotoGP per intenderci (quando ci correva). Lo scroscio d’acqua ha costretto gli organizzatori a cambiare i programmi, così, dalla Top 10 Trial in programma, si è scelto di disputare una sessione di qualifica tradizionale, dove i 10 migliori equipaggi, nessun pilota escluso, ma con una sola moto a disposizione, si sarebbero giocati la posizione in griglia.

 

I PRIMI 5 IN UN FAZZOLETTO

Se Nakasuga è stato capace di un giro secco incredibile, non sono stati certo a guardare i suoi rivali, primo tra tutti Takuya Tsuda, che con la sua Suzuki del Team Yoshimura Racing è stato l’unico a scendere sotto il muro del 2’07” insieme al poleman della Yamaha. Ad impressionare anche il ventenne Michael van der Mark, all’esordio sulla pista nipponica e capace di avvicinare i “grandi” (e superare il compagno Leon Haslam) con la Honda di Harc Pro. Al quarto posto un altro europeo, Jonathan Rea, Campione in carica con la Honda di F.C.C. TSR. In quinta posizione brilla l’Europa, grazie a BMW Motorrad France Team Thevent con Erwan Nigon che è stato il più veloce de piloti con la S1000RR.

 

SCHWANTZ: TRIPUDIO DI FOLLA

Il dream team formato da Kagayama, Haga e Schwantz ha visto dominare lo stesso Kagayama con un tempo che è valso all’equipaggio il sesto posto in griglia. Ma i 3” secondi che Yukio ha rifilato a Schwantz non sono bastati a scalfire l’aura mitica dello statunitense, oggi sceso in pista con il casco del rivale di sempre, Wayne Rainey. Un omaggio che avrà contribuito a consolidare ulteriormente la sua immagine nel cuore dei tifosi.

La squadra Campione del Mondo in carica, il Suzuki Endurance Racing Team si dovrà accontentare invece della settima casella.

 

 

La classifica dei primi 10 team

 

1) Monster Energy Yamaha YARTNakasuga/Parkes/Waters – 2’06”817

2) Yoshimura Suzuki Racing TeamTsuda/Aoki/Brookes – 2’06”960

3) MuSASHi RT HARC-PRO HondaTakahashi/Haslam/van der Mark – 2’07”260

4) F.C.C. TSR Honda – Rea/Kiyonari – 2’07”302

5) BMW Motorrad France Team Thevent – Nigon/Pridmore – 2’07”368

6) Team Kagayama – Kagayama/Schwantz/Haga – 2’08”188

7) Suzuki Endurance Racing Team – Philippe/Delhalle/Da Costa – 2’08”491

8) Honda Team Asia – Kamaruzaman/Takahashi – 2’08”507

9) TOHO Racing with Moriwaki – Yamaguchi/Itoh/Watanabe – 2’09”091

10) Yamaha France GMT94 Michelin – Checa/Foray/Lagrive – 2’09”275

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA