di Nicolas Patrini - 08 dicembre 2019

50 anni di BMW serie /5: la storia

Quando la produzione automobilistica BMW a Monaco iniziò ad aumentare rapidamente a metà degli anni '60, l'azienda decise di trasferire la produzione di moto a Berlino. Le linee vennero avviate nel 1969, con 400 dipendenti e una produzione giornaliera di 30 moto

1/23 BMW R50S
Il lancio della serie /5 nel 1969 coincise con l'avviamento del nuovo stabilimento di produzione per le motociclette BMW. In termini di tecnologia, non si è lasciato nulla di intentato: non solo il motore apparteneva a una nuova era, anche il telaio e il design si distinguevano per l'alto livello tecnologico. Per quanto riguarda il telaio, il modello storico aveva una nuova struttura tubolare a doppia culla in acciaio, un braccio oscillante con due montanti di spinta olio nella parte posteriore e una forcella telescopica smorzata idraulicamente nella parte anteriore. La lunga escursione a molla dei modelli /5, la maggiore altezza da terra rispetto ai precedenti modelli BMW Motorrad e l'eccellente agilità hanno trovato unanime apprezzamento sia nella stampa motociclistica che tra i clienti. I cerchi erano disponibili anche in lega leggera per ridurre le masse ridotte non sospese ridotte. Nel frattempo, i freni full-duplex di ampie dimensioni garantivano una decelerazione affidabile e stabile.

Qui sotto le foto della nuova R NineT /5 (cliccate qui per tutti i dettagli e le caratteristiche della moto). Qui, invece, trovate le colorazioni 2020 appena presentate.
1/7 BMW R NineT /5
Anche il motore boxer a 2 cilindri è stato completamente rinnovato, con una potenza di 32 CV nella R 50/5, 40 CV nella R 60/5 e 50 CV nella versione top, la R 75/5. L'albero motore era stato forgiato da un unico pezzo: aveva cuscinetti di scorrimento per l'albero motore e cuscinetti di biella - i cuscinetti a rulli erano stati utilizzati nei modelli precedenti. Inoltre, l'albero a camme non era più posizionato sopra l'albero motore ma sotto di esso, quindi i tubi per l'attivazione della valvola si trovavano sotto i cilindri in lega leggera. La carburazione nella R 75/5 era affidata ai nuovi carburatori a pressione costante con membrana a vuoto al posto dei precedenti carburatori a slitta. Ciò ha conferito alla R 75/5 una risposta dell'acceleratore straordinariamente diretta, un'eccellente accelerazione e un basso livello di consumo di carburante. Come caratteristica di comfort speciale, l'R 75/5 aveva anche un avviamento elettrico.
1/17 Tra gli anni Cinquanta e gli anni Stettanta la BMW passa un profonda crisi finanziaria, in parte a causa della forte crescita del mercato automobilistico, in parte per l'insuccesso riscontrato da alcuni modelli di moto che fuorno poco graditi al pubblico. Fortunatamente nel 1969 BMW lanciò le moto della serie 5, il cui modello di punta, la 75/5 ebbe un grande successo e salvò le sorti della Monachense.
Con i modelli /5, BMW Motorrad era ben equipaggiata per accompagnare la rapida crescita della moto negli anni '70. Il telaio e il motore offrivano un grande potenziale per ulteriori sviluppi, offrendo in tal modo la prospettiva di modelli ancora più potenti e dinamici basati sulla serie /5. BMW ha contribuito al crescente dinamismo del mercato motociclistico durante questo periodo con la serie /5. La prospettiva della gente sulla vita stava cambiando e il linguaggio della pubblicità è stato adattato di conseguenza. Nella sua campagna pubblicitaria del 1972, BMW ha presentato la moto come una nuova fonte di divertimento e svago: "Una motocicletta ci consente di raggiungere nuove dimensioni, rendendo il mondo più ampio e colorato. Una moto deve essere vissuta in prima persona. Le moto esistono finché ci sono uomini che prosperano a stretto contatto con una tecnologia sofisticata - le moto BMW".
L' audacia del concept /5 si è rivelata efficace ed è stata rapidamente premiata, con i numeri di produzione nello stabilimento BMW di Berlino in crescita: nel 1970, ben 12.287 esemplari sono usciti dalla fabbrica. Producendo la serie / 5 nell'ancora divisa città di Berlino, BMW Motorrad fu così in grado di inviare il proprio messaggio di individualismo e libertà. Quando la produzione della serie / 5 fu interrotta nel luglio del 1973, la BMW aveva costruito un totale di 68.956 motociclette a Berlino, e nello stesso anno l'azienda festeggiò "50 anni di BMW Motorrad" con la produzione della 500.000ª moto BMW.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli