11 July 2012

20.000 pieghe 2012: l’amicizia, la strada, la motocicletta

Migliaia di curve, 100 equipaggi, centinaia e centinaia di km tra i paesaggi bellissimi dell’Abruzzo e del Gran Sasso: una gara ma anche un’occasione unica per vivere la moto come mezzo di amicizia e socializzazione (VIDEO e mega gallery)

20.000 pieghe 2012: l’amicizia, la strada, la motocicletta

Siè conclusa da pochi giorni l’edizione 2012 della 20.000 Pieghe by Forma & Metzeler, raid motociclistico stradale che rappresenta la principale tappa del Campionato Italiano Gran Fondo.

Quest’anno la 20.000 Pieghe partiva il 30 giugno dall’autodromo di Vallelunga, con la suggestiva parata fra i cordoli, per concludersi in Abruzzo martedì 3 luglio dopo 4 tappe che, oltre a una gara, sono state una festa per i 100 equipaggi iscritti. Come ogni gara di regolarità che si rispetti, anche la 20.000 pieghe prevedeva tratti cronometrati, controlli timbro, controlli orari, controlli cartolina e controlli orari volanti (posizionati “a sorpresa” lungo il circuito).

PRIMO GIORNO
La partenza dall’autodromo di Vallelunga prevedeva la parata in circuito ma soprattutto la prima prova cronometrata: soli 100 metri in cui i partecipanti dovevano avvicinarsi il più possibile al tempo di 9,58 secondi, quello spuntato da Usain Bolt sui 100 metri (vedere il video sotto). Dopo la prova e la degustazione di prodotti locali, la carovana è partita per Rocca di Mezzo (AQ), seguendo ovviamente la strada più tortuosa possibile.

SECONDO GIORNO
Circa 350 km, da Rocca di Mezzo a Rocca di Cambio, passando per le vette del Gran Sasso e con i consueti controlli cartolina e timbro.

TERZO GIORNO
La tappa più dura: ben 421 km tra tornanti, dossi e qualche buca, senza rinunciare mai a scorci di paesaggio mozzafiato e prelibatezze locali. Pieghe e paesaggi bellissimi, ma anche un fuori programma al lago di Scanno, con un tuffo rinfrescante benedetto in giornate segnate dal caldo afoso. E di nuovo via, la salita alla Maiella e gli incredibili boschi che hanno accompagnato gli equipaggi all’albergo a fine tappa.

QUARTO GIORNO
Ultima tappa di circa 150 km, quasi un pro forma per gli equipaggi ormai abituati a percorrenze di ben altra entità. Dopo la puntata a Campofelice e il ritorno a Rocca di Mezzo via valico di S. Rocco, la carovana conclude la 20.000 Pieghe. 

PREMIAZIONE E CLASSIFICHE
A premiare i vincitori delle varie categorie, un ospite d’eccezione: Davide Biga, il ragazzo di Cuneo che, in sella ad una Yamaha XT 1200 Super Ténéré Z, ha concluso il giro del mondo in solitaria (ne abbiamo parlato qui).
Il Magnifico Piegatore e vincitore della 20.000 Pieghe 2012 è Andrea Angiolini, in sella alla mitica Vespa PX 150, accessoriata per il gran fondo con attrezzature artigianali. Meticoloso nella preparazione del percorso e sempre attento a rispettare tutti i calcoli eseguiti, Angiolini ha ottenuto la vittoria rinunciando anche agli spuntini situati lungo il percorso.

 

CLASSIFICHE
Top Ten Generale
1. Angiolini Andrea 110 E LODE
2. Ubiali Roberto 85,508
3. Borsari Duilio 84,46
4. Vocino Matteo 82,039
5. Conti Cesare 81,961
6. Protto Laura 78,7
7. Novelli Giorgio 78,3
8. Mancini Alessandro 76,845
9. Ribis Marco 75,316
10. Villa Manuel 75,06

Classe Vintage
1. Borsari Duilio
2. Vocino Matteo
3. Conti Cesare
4. Mancini Alessandro
5. Morri Leandro

Classe Manubri Alti
1. Ubiali Roberto
2. Protto Laura
3. Novelli Giorgio
4. Ribis Marco
5. Villa Manuel

Classifica Coppie
1.Giorgio Novelli - Simona Rutolo
2.Walter Valliti - Margherita Valliti
3.Francesco Nicoli - Carmela Rigamonti

Classe Sport
1. Ghezzo Aldo
2. Faraoni Giuliano
3. Marino Lino
4. Mazza Maurizio

Classe Scooter
1. Angiolini Andrea

www.adventuriders.com

 

 

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA