Vittoria di Rossi al TAR: il Ranch di Tavullia resta aperto

5 January 2018
di Nicolas Patrini
  • Salva
  • Condividi
  • 1/31 Valentino Rossi alla "100 km dei Campioni" 2017
    Il TAR delle Marche si è espresso in merito al Motor Ranch di Valentino Rossi. Il Dottore era stato chiamato in tribunale dagli abitanti delle zone limitrofe alla pista per questioni burocratiche e relative all'impatto ambientale

    Buone notizie per Valentino Rossi e per tutti i piloti della sua Accademy, che potranno continuare ad allenarsi al Ranch di Tavullia. Il Tribunale Amministrativo Regionale delle Marche ha infatti respinto il ricorso dei proprietari delle abitazioni adiacenti al Ranch, che chiedevano la cessazione delle attività sportive per problemi legati alla trasformazione del suolo da agricolo a didattico-ricreativo. Per il TAR le motivazioni del ricorso sono risultate “infondate”, dato che la procedura di concessione alla realizzazione era stata correttamente sottoposta all’ufficio tecnico del consiglio comunale.

    Il TAR ha inoltre vagliato l’impatto ambientale della struttura, altra motivazione impugnata dagli abitanti limitrofi al Ranch di Rossi per costringerlo a sospendere le attività. Secondo i “vicini di casa” del Dottore gli orari di utilizzo della pista e il rumore prodotto dalle moto non coincidevano con quelli concessi dalla legge. Anche da questo punto di vista il TAR ha dichiarato infondato il ricorso: “Gli orari di funzionamento dell’impianto non coincidono con le ore dedicate al riposo pomeridiano e notturno delle persone. L'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale ha giudicato completo e approvato lo studio di impatto acustico, visto che in nessuna delle verifiche eseguite negli ultimi anni il valore limite delle emissioni è risultato superato”. Ora sta ai vicini di Valentino la decisione di proseguire, rivolgendosi in appello al Consiglio di Stato, o di accettare la sentenza del TAR.

    Vittoria di Rossi al TAR: il Ranch di Tavullia resta aperto
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta