Le novità del regolamento 2018

5 dicembre 2017
di Giuseppe Cucco
  • Salva
  • Condividi
  • 1/11
    Pos. Pilota Classe N° cadute
    8 Aleix Espargarò MotoGP 19
    Dorna ha apportato alcune modifiche al regolamento tecnico e a quello sportivo delle classi Moto2, Moto3 e MotoGP. A partire dal 2018 ecco cosa cambia...

    Nuove Regole anche per la MotoGP

    Dopo le modifiche al regolamento SBK (che hanno fatto molto discutere gli appassionati), ecco che arrivano nuove regole anche nel Motomondiale. La Grand Prix Commission composta da Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), alla presenza di Vito Ippolito (presidente della FIM), Carlos Ezpeleta (Dorna ), Mike Trimby (IRTA, come segretario della riunione), Corrado Cecchinelli (direttore tecnologico MotoGP), Mike Webb (direttore gara), Danny Aldridge (direttore tecnico), Fabio Muner (FIM) e Steve Aeschlimann (FIM), in una seduta tenutasi a Mies (Svizzera), ha apportato alcune modifiche tecniche e sportive al regolamento del Motomondiale.

    Le novità del regolamento 2018

    Regolamento tecnico

    Le novità del regolamento 2018

    Nella stagione 2018, i team continueranno ad avere la possibilità di inviare messaggi al pilota utilizzando lo stesso sistema già in uso per i messaggi della Race Direction, come già fatto alla fine del 2017. Sono stati introdotte regole per garantire che i box comunichino in modo conforme al cronometraggio Dorna; il requisito principale è che qualsiasi messaggio inviato al pilota debba inviato simultaneamente anche alla direzione gara e alle TV.

    Regolamento sportivo

    • Nuovi campionati e classifiche: attualmente esiste una classifica del campionato FIM per i team della classe MotoGP, ma dal 2018 verranno introdotti due nuovi “Campionati del Mondo FIM” anche per le scuderie Moto3 e Moto2. Questi campionati terranno conto della somma dei punti di tutti piloti della squadra, inclusi i sostituti e i rimpiazzi. Saranno inoltre introdotte classifiche per il miglior team indipendente nella classe regina e il miglior pilota non ufficiale (Trofeo Scuderia Indipendente MotoGP e Trofeo Pilota Indipendente Classe MotoGP).
    • Wild Card in MotoGP: è stata approvata la richiesta di KTM per far partecipare Mika Kallio come wild card nel 2018 in Spagna (Jerez), Catalogna, Germania, Austria e Aragón. Le squadre che utilizzano motori delle Case presenti (team satellite) hanno il diritto di poter schierare sei wild card a stagione (anziché tre). Infine è stato deciso che se un costruttore perde le concessioni, non gli verranno ridate fino all'anno seguente.

    Le novità del regolamento 2018
    Mika Kallio
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta