Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km

6 settembre 2017
a cura della redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/27 La "nostra" RT nell'officina della concessionaria ufficiale BMW Milano, per il tagliando dei 20.000 km
    Prova di durata e affidabilità moto con la BMW R 1200 RT: al traguardo dei 30.000 km, continuano a migliorare le prestazioni (e il consumo d’olio) della tourer tedesca. Nel frattempo: cambio gomme e un intervento alla centralina di accensione/iniezione per risolvere un piccolo problema di erogazione

    Procedura standard, cardano a parte

    Come vi abbiamo detto in occasione della presentazione del Long Test con la Suzuki V-Strom, la maratona della BMW R 1200 RT (la terza, dopo quelle affrontata dalla Yamaha Tracer 900 e dalla Honda Africa Twin) procede per qualche tempo parallelamente a quella della crossover di Hamamatsu. Su Motociclismo di settembre torniamo a parlare della viaggiatrice tedesca, che continua imperterrita ogni 5.000 km a passare direttamente al nostro centro prove, dove vengono monitorate le usure di pastiglie e i dischi freni, i vari livelli dei liquidi e degli oli, oltre all'usura degli pneumatici Michelin Pilot Road 4 GT montati all'inizio del test. La differenza sostanziale, rispetto alle precedenti moto del Long Test, è il fatto che non possiamo misurare l'allungamento della catena di trasmissione perché abbiamo un albero sigillato e un giunto cardanico: a 50.000 km lo smonteremo e ne verificheremo lo stato di usura.

    Di seguito l’ultimo resoconto mensile, ma se volete sapere proprio tutto (numeri, prestazioni, elenco dettagliato degli interventi e degli inconvenienti registrati, ecc), non dovete far altro che andare in edicola e acquistare Motociclismo di settembre.

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km
    Alfredo Rota impegnato nel Long Test con la BMW R 1200 RT

    Scarpe nuove (ma sempre le stesse, che vanno benissimo)

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km
    Sostituuzione delle gomme alla RT del Long Test

    La nostra RT ha appena iniziato la parte “in discesa” del percorso che la porterà al traguardo dei 50.000 km, celebrando il giro di boa col cambio degli pneumatici: i Michelin Pilot Road 4GT ci hanno accompagnato sin dall'inizio e continueranno ad essere montati sulla RT sino alla fine. Sono stati sostituiti al chilometro 22.984 (quelli montati in precedenza avevano sulle spalle 11.364 km). La profondità del battistrada residuo era ancora in tutta sicurezza (2,1 mm per l'anteriore e 2,3 per il posteriore) ma ugualmente, come il 4GT montato in precedenza, continua a manifestarsi (però in misura minore) un certo appiattimento del battistrada che porta a diminuire la grande maneggevolezza della bicilindrica tedesca. Questi Pilot Road sono costruiti appositamente per la RT e ben si sposano in termini di tenuta di strada, feeling nella guida, precisione nell'impostare le curve e hanno dimostrato di cavarsela egregiamente anche sul bagnato.

    Un click toglie ogni incertezza

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km
    Collegandosi al computer centrale di BMW è stato aggiornato il software della centralina di accensione-iniezione eliminando le incertezze del motore

    Tra le notazioni registrate fin qui durante il Long Test, c’è quella riferita ad una incertezza di funzionamento al minimo che portava il motore a spegnersi al momento di ripartire dai semafori o dagli stop. Se si andava via "allegri" nessun problema, ma se si usava con rispetto l'acceleratore… "ciuff" e il bicilindrico si spegneva. Con il tagliando dei 30.000 km, con la moto controllata nella officina della concessionaria BMW di Milano (come ogni 10.000 km), l'inconveniente è scomparso, dopo che il sistema di accensione-iniezione ha ricevuto un aggiornamento del software. Ora il motore gira fluido anche nella zona più bassa del contagiri. Consumo d'olio: prima di sfiorare i 30.000 km abbiamo aggiunto 300 cc di lubrificante per riportare l'olio al massimo livello. Tra un tagliando e l'altro abbiamo consumato solo 3 cc d'olio per ogni 100 km. Sicuramente è un valore più che accettabile e migliore di quello che abbiamo avuto tra i 15.000 e i 20.000 km, dove abbiamo aggiunto 300 cc.

    Potenza sempre in aumento

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km
    La RT al banco del centro prove di Motociclismo per i consueti rilevamenti delle prestazioni del motore fatti ogni 5.000 km

    Che il motore sia in buona salute, lo testimonia anche il continuo incremento delle prestazioni che abbiamo avuto sin dall'inizio del nostro percorso con la RT. La potenza misurata alla ruota è aumentata del 5,7% dal primo rilevamento al banco dinamometrico della moto appena arrivata al nostro centro prove, mentre la coppia massima ha avuto un miglioramento del 7,9%. Inoltre, non si avvertono incertezze nel funzionamento della frizione, degli innesti del cambio e della trasmissione ad albero cardanico.

    Come seguire il long test

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto a 30.000 km
    La RT del Long Test in uno scatto di viaggio fatto direttamente dal nostro "culo di pietra", Alfredo Rota

    Il nostro tester è sempre rintracciabile comodamente seduti da casa attraverso i Social. Ecco alcuni degli hashtag:

    • #longtest
    • #Interphone
    • #Garmin
    • #AraiBERracing
    • #MICHELINPilotRoad4
    • #TechAirLT

    Oltre che sui canali web di Motociclismo, le foto sono pubblicate da Alfredo Rota anche sui suoi personali:

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta