Prima Suzuki GSX 1100, ora Bomboogie Bike by Officine GP Design

27 febbraio 2014
di Nicolo' Codognola
  • Salva
  • Condividi
  • 1/17
    Un’altra creatura della factory torinese che, all’insegna dello stile, trasforma la 4 cilindri giapponese proponendo linee provocatorie e dettagli innovativi. Questa volta ispirandosi anche alla moda

    Prima suzuki gsx 1100, ora bomboogie bike by officine gp design

    Loading the player...

    Il progetto Only For You è la fonte ispiratrice di Officine GP Design: ogni special è personalizzata in base alle richieste, allo stile, al carattere di ciascun cliente. Con lo stesso spirito, Luca Pozzato (di cui abbiamo già conosciuto le special Pathos e ONE, rispettivamente su base MV Agusta Brutale 1090 e 800; e la Essentia, su base Triumph Bonneville) ha proposto a diverse aziende di esprimere la propria essenza in una moto. Ha risposto con entusiasmo e cieca fiducia (la special non è stata svelata fino alla presentazione ufficiale) la Bomboogie, nota ditta del settore della moda. Come incarnare in metallo e meccanica la filosofia dell’azienda: “non attirare troppo l’attenzione, perché non è necessario apparire per dimostrare di avere carattere”? Nero. Con dettagli ricercati. Ecco la risposta. Guardate la gallery il video della presentazione, poi torniamo a descrivere la moto.

     

     

    L’IMPORTANZA DEI DETTAGLI

    Siamo sinceri: ad una prima occhiata, la special non colpisce per un’estetica particolarmente originale o bizzarra. Ma non è questo lo scopo. La Suzuki GSX1100 del 1983 –base di partenza per questo progetto- ha un motore generoso e una ciclistica sincera: questo è ciò che serve. Da qui, Officine GP Design ha focalizzato l’attenzione sui particolari per togliere peso, migliorare la dinamica e dare un pizzico di carattere in più. Ecco allora che la forcella originale lascia il posto ad una USD Marzocchi pluriregolabile, il forcellone è rinforzato e lavora accoppiato a nuovi ammortizzatori Matris a gas, anche loro regolabili nella molla e nell’idraulica. Nuove anche le ruote a raggi tubeless, fornite dalla Kineo. I freni anteriori, come da copione, sono grossi dischi Brembo morsi da pinze radiali. Diversi componenti sono aftermarket della Rizoma: specchietto, manopole, leve freno e frizione, pedane e proguard (come in MotoGP).

     

    FINE ARTIGIANATO

    Il lavoro manuale si concentra sulle sovrastrutture: serbatoio, fianchetti e codone sono realizzati in alluminio battuto a mano. Artigianali anche le placche laterali del serbatoio, con logo ricavato al laser ed esaltato da una finitura luminescente (praticamente la vernice si “carica” di luce di giorno e la emette al buio, come le lancette degli orologi, per intenderci…). La vera bellezza risiede nei dettagli. Ecco allora un bel faro posteriore a LED realizzato a mano, una sella in pelle silky suede camouflage (realizzata da Foglizzo leather), un tappo serbatoio sagomato “a lamelle”, un pulsante di avviamento in stile aeronautico, terminali di scarico con bocche quadrate e esaltate da una griglia…

     

    UNDERSTATEMENT DI QUALITÀ

    Insomma: la Bomboogie Bike non è per nulla appariscente, ma una volta notati i dettagli non si può non ammirarla. Una showbike, destinata certamente a promuovere il Marchio di abbigliamento a sfilate e kermesse, ma anche un mezzo divertente. Spinta dal quattro cilindri ad aria, ricco di coppia, e alleggerita di parecchi chili, questa special -ci garantisce Luca Pozzato- è molto maneggevole e agile, pronta a dare il meglio sui percorsi misti.

    Ora nel mirino ci sono altre aziende che con le moto hanno poco o nulla a che fare. Chissà che cosa uscirà ancora dalla fervida operosità di Officine GP Design…

     

    Maggiori info: www.officinegpdesign.com

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta