Novità MV Agusta, ecco cosa vedremo nel 2019

13 maggio 2018
di Giorgio Sala
Novità MV Agusta, ecco cosa vedremo nel 2019
A tu per tu con il Presidente di MV Agusta per parlare dell'attuale situazione dell'azienda, del mercato, delle novità in arrivo e delle moto "speciali"

Novità in arrivo

Dopo la notizia riguardante il rientro di MV Agusta nel Motomondiale, è tempo di concentrarsi sulle novità della Casa di Schiranna per quanto riguarda il prossimo futuro. Castiglioni inizia subito dicendo che, a metà giugno, arriverà la MV Agusta Turismo Veloce SCS, una versione rinnovata della tourer già presente in gamma. Già noto, invece, il lavoro che si sta svolgendo sul 4 cilindri 1000 (conforme alle normative Euro 4) che verrà presentato al prossimo Salone di Milano e che equipaggerà le MV Agusta F4. Sempre con riferimento alla “millona”, viene confermata una versione definitiva dell’iconica moto sportiva della Casa italiana. Sarà una moto "tradizionale", ossia non lontana dalla linea che l'ha caratterizzata negli ultimi 20 anni e si chiamerà “Claudio”, in onore del padre di Giovanni. La Claudio utilizzerà come base la moto che Jordi Torres utilizza nel Mondiale Superbike ma verrà addolcita e resa più adatta all’uso stradale. In arrivo anche una nuova Brutale 800 RR firmata da Lewis Hamilton: il pluricampione del Mondo di Formula 1 è già autore di diversi modelli speciali della Casa di Schiranna.

Di seguito le foto dell'attuale F4 RC.

Una "neoclassica" all'orizzonte

Secondo Castiglioni il cliente attuale MV Agusta non è un nostalgico del marchio: ora le moto prodotte a Schiranna hanno un design forte, contemporaneo e sono prodotti ad alte prestazioni. Una moto classica, per Castiglioni, non è per il cliente a cui mira la Casa. Tuttavia, MV Agusta sta creando la sua prima moto “neoclassic”: una moto tecnologica e più potente rispetto alle attuali proposte del settore, come la Ducati Scrambler 1100 o le Triumph Bonneville e Thruxton. L'idea del Presidente è quella di competere in modo diretto con le moto della serie Heritage di BMW.

Di seguito trovate le immagini della MV Agusta 750 S America del 1975.

Reparto Veicoli Speciali: il cliente potrà costruire la moto con le sue mani

La questione relativa ai prezzi sopra la media di MV Agusta è già stata discussa ultimamente, ma secondo Castiglioni chi vuole un prodotto della Casa di Schiranna, non guarda alla concorrenza: "sa di volere solo quello e lo compra".

Proprio per questo e per confermarsi un’azienda premium, MV Agusta sta venendo incontro alle esigenze dei clienti che vogliono una moto il più possibile taylor made e speciale. Ciò che renderà esclusive queste moto è la possibilità di far uscire da Schiranna una "special di serie", studiata direttamente secondo le preferenze del cliente. Per fare un esempio concreto, basta pensare alla F4Z by Zagato: pagata circa 300.000 euro dal suo proprietario, attualmente il suo valore è vicino a un milione di euro. Dal Reparto Veicoli Speciali di MV Agusta ci arriva un altro esempio: la RVS#1 è una versione esclusiva della Dragster 800 RR dedicata soltanto a chi è già cliente della Casa di Schiranna.

Sotto l’insegna RVS Castiglioni ci fa sapere che in cantiere c'è un progetto “neo classic” su base sportiva, proprio come la RVS#1 sarà venduta in 100 esemplari. Ci sarà la possibilità, per i clienti di questa nuova moto, di mettersi sulla linea di montaggio per assemblare insieme ai tecnici MV Agusta il proprio esemplare: un’esperienza unica, che legherà direttamente l’utente finale al suo mezzo Made in Schiranna.

Novità MV Agusta, ecco cosa vedremo nel 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta