2014-09-09 16:00:00 -
di Alex Dibisceglia

MV Agusta: Mercedes-AMG acquisisce il 20%. Annuncio a EICMA?

Le indiscrezioni parlano del passaggio di una consistente parte della quota di capitale della Casa di Varese al marchio sportivo del Gruppo tedesco. L'ufficialità probabilmente durante il salone di Milano. Ma niente paura: MV resta italiana e i tedeschi non avranno voce in capitolo sul prodotto
  • Espandi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/25 La Casa di Stoccarda acquisisce una quota del 25% di quella di Schiranna: inizia una collaborazione a lungo termine che riguarderà soprattutto le aree marketing e commerciale. Nella foto la F3 Ago e la AMG GT

    Mv agusta: mercedes-amg acquisisce il 20%. annuncio a eicma?

    Niente allarmismi, non si tratterà di un acquisizione al 100%. Sono ormai mesi che circolano rumors riguardanti una possibie fusione tra MV Agusta e AMG, il marchio sportivo della Mercedes. La paura è che si potesse trattare di un acquisto completo del Marchio varesino, ma i recenti sviluppi escludono questa possibilità.

     

    FACCIAMO SUL SERIO

    Che Mercedes volesse imitare BMW e Audi lo si sapeva da molto tempo. Il loro ingresso nel mercato delle due ruote sarebbe dovuto avvenire con Ducati, con la quale gli uomini di Stoccarda avevano iniziato una collaborazione che sembrava dovesse sfociare in un matrimonio. Ma nell'idillio si è poi inserita Audi e, come potete leggere qui, Mercedes ha dovuto rivedere i suoi piani, puntando ad un altro marchio storico italiano, ossia MV Agusta. Le prime avvisaglie della collaborazione trasparivano dal video dove un certo pilota di F1 e una certa pilotessa italiana si "sfidavano" con una F3 e una CLA 45 AMG.

     

    EURO TEDESCHI, DECISIONI ITALIANE

    Adesso la cosa si sta facendo più seria e le chiacchiere stanno per diventare fatti. I ben informati però hanno corretto il tiro, e dall'acquisizione completa ipotizzata in principio si è passati ad una "semplice" quota di minoranza del marchio MV, che dovrebbe aggirarsi intorno al 15% per non sforare in nessun caso il 20%. Si tratta comunque di uno sviluppo molto importante, che potrebbe tornare a favore della MV anche su altri punti oltre a quello economico, considerando che il board di AMG, sezione sportiva (ma indipendente nelle decisioni) di Mercedes-Benz, risponde al nome di Christian Wolff, gestore di tutta la parte motorsport di Mercedes tra cui F1, DTM e le competizioni minori. MV in questo caso potrebbe sfruttare competenze e tecnologia di AMG per continuare lo sviluppo delle F4 e F3 che corrono nel mondiale SBK e Supersport. La notizia è praticamente certa ma sembra che l'ufficialità verrà data solamente durante EICMA.

     

    RESTA ITALIANA

    Chiudiamo  come abbiamo aperto, rassicurando tutti sul fatto che MV Agusta resterà italiana e che i tedeschi metteranno a disposizione (oltre a liquidità) "solo" know-how e asset a livello di marketing, comunicazione, tecnologia, design... Ma le moto continueranno ad essere frutto della "follia" che fa parte del DNA della famiglia Castiglioni. Che anzi potrebbe ancor di più liberare la fantasia e la creatività.

    Sposta