MV Agusta F3 e Dragster RR: ora sono Euro 4, ma i CV non calano

12 agosto 2017
di Giuseppe Cucco
  • Salva
  • Condividi
  • 1/16 MV Agusta Dragster 800 RR Euro 4
    MV Agusta F3 675, F3 800 e Dragster 800 RR 2017: sono ora omologate Euro 4. Nonostante i numerosi aggiornamenti meccanici al motore, la potenza massima non cala. Invariato il look

    Tempo di aggiornamenti

    La Casa di Schiranna, fresca dell’iniezione di capitali da parte dei russi di Comsar Invest, continua nel percorso di sviluppo dei suoi modelli aggiornando tutta la gamma tre cilindri (F 3 675 e 800 e Brutale 800 RR) alla normativa Euro 4. Il necessario passaggio della omologazione Euro 3 a Euro 4 è stato anche l’occasione per alcuni interventi tecnici. I lavori si sono concentrati su due obiettivi: in primis ovviamente il rispetto dei parametri di omologazione definiti dalla normativa e poi il mantenimento delle prestazioni motoristiche dei modelli. Obiettivo centrato in quanto, dopo i necessari interventi, le prestazioni non sono calate, nonostante la nuova normativa comporti riduzioni significative dei valori relativi a emissioni di gas di scarico e rumore, che sui nuovi modelli Euro 4 diminuiscono rispettivamente del 50% e del 48% a confronto con Euro 3.

    MV Agusta F3 e Dragster RR: ora sono Euro 4, ma i CV non calano
    MV Agusta F3 800 Euro 4

    Le novità meccaniche

    F3 675 , F3 800 e Brutale RR Euro 4 condividono molte novità meccaniche ed elettroniche. Iniziamo dal motore: al suo interno il contralbero è stato progettato ex novo e presenta ora una nuova dentatura, profili modificati e giochi bronzine ottimizzati, per ridurre il rumore e l’usura. Nuovi anche gli ingranaggi del comando della pompa dell’olio e dell’acqua, la trasmissione primaria, le camme e le valvole dell’aspirazione, le guide e le molle delle valvole. Per un miglior smorzamento delle vibrazioni e del rumore è stato introdotto poi l’harmonic hamper, che non era presente sui modelli precedenti. Inoltre, è stata irrobustita la meccanica del motorino di avviamento e la sua ruota libera. Nuovi anche i coperchi del motore, ridisegnati per garantire la protezione del tre cilindri, la riduzione del rumore e la valorizzazione del sound della moto. Completamente nuovo anche il cambio, con innesti rivisti in modo da rendere più fluida l’azione, riducendo al contempo lo sforzo sulla leva. Aggiornato anche l’impianto di scarico: sui collettori di scarico troviamo ora nuovo catalizzatore con diametro di 83 mm x 90mm e i terminali hanno un volume maggiorato.
    In più, solo sulle F3 è stato fatto anche un piccolo intervento sulla ciclistica. In particolare, il motore tre cilindri sfrutta ora un nuovo punto di fissaggio al telaio, per aumentare la rigidità complessiva a livello flessionale.

    Nonostante i numerosi interventi tecnici, MV Agusta dichiara che per tutti e tre i modelli Euro 4 resta invariata la potenza massima, pari a 128 CV per la F3 675, 148 CV per la F3 800 e 140 CV per la Dragster RR. Nella gallery trovate le schede tecniche complete dei tre modelli.

    MV Agusta F3 e Dragster RR: ora sono Euro 4, ma i CV non calano
    Il motore della MV Agusta Dragster 800 RR Euro 4 ha subito numerose modifiche rispetto al vechhio Euro 3: nuovi il contralbero, gli ingranaggi del comando della pompa dell’olio e dell’acqua, la trasmissione primaria, le camme e le valvole dell’aspirazione, le guide e le molle delle valvole

    E le novità elettroniche

    Per quanto riguarda l’elettronica troviamo invece una versione aggiornata del MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System), evoluto per essere più funzionale. Anche la gestione motore è stata ampiamente rivista, per migliorare l’efficacia del Ride By Wire. In particolare le novità riguardano il rapporto tra rotazione del gas ed erogazione, che è stato reso più efficace e diretto. Il controllo di trazione (regolabile su 8 livelli) è stato completamente ridefinito nei parametri di funzionamento.
    Novità anche per l’EAS 2.0, il cambio elettronico, modificato per agire con maggior dolcezza di innesto e più precisione, sia in scalata sia nella selezione delle marce superiori. Sulla strumentazione, dal look invariato rispetto al passato, arriva la spia luminosa OBD, dedicata alla diagnostica Euro 4.

    MV Agusta F3 e Dragster RR: ora sono Euro 4, ma i CV non calano
    Sulle MV Agusta F3 675, F3 800 e Dragster 800 RR Euro 4 il cambio elettronico è stato ivisto per agire con maggior dolcezza di innesto e più precisione, sia in scalata sia nella selezione delle marce superiori
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta