Motul Onirika 2853 by Officine GP Design: la Brutale 800 “da sogno”

24 gennaio 2016
di Giuseppe Cucco
  • Salva
  • Condividi
  • 1/18 Motul Onirika 2853, la special realizzata da Officine GP Design sulla base di una MV Agusta Brutale 800. (Foto di Alessandro Altavilla)
    In mostra al Motor Bike Expo di Verona la prima show bike realizzata dalla factory torinese per Motul Italia. La moto di partenza è una MV Agusta Brutale 800, trasformata secondo gli stimoli provenienti dai diversi settori in cui la Casa francese è presente. Look futuristico-retrò e soluzioni tecniche all’avanguardia. Info e foto

    UNA NUOVA SPECIAL SU BASE MV AGUSTA

    Non è di certo la prima volta che sulle pagine web di Motociclismo vi parliamo di Officine GP Design, la factory torinese specializzata nella personalizzazione e customizzazione di motociclette, fondata da Luca Pozzato, insieme al fratello Fabio. Vi abbiamo già presentato infatti alcune delle loro special: la MV Agusta Dragster “con le ali”, la Brutale 920 Bos dallo stile retrò, la special “modaiola” su base GSX 1100 Bomboogie BikeEssentia (su base Triumph Bonneville),  Pathos e ONE, rispettivamente su base MV Agusta Brutale 1090 e 800. Come vedete, le moto della Casa di Schiranna sono tra le preferite dell’Officina torinese come base di partenza per le loro creazioni. E anche questa volta la moto dalla quale sono partiti per realizzare questa nuova special è una MV Agusta, più precisamente una Brutale 800 (non il nuovo modello, ma uno della serie precedente), che Luca Pozzato ha trasformato in… Motul Onirika 2853.

    UN SALTO LUNGO MILLE ANNI

    La moto è un esemplare unico, si tratta di una special realizzata in esclusiva per Motul, creata attraverso un mix armonico di stimoli provenienti dai diversi settori dove l’azienda francese è presente. Il nome Motul Onirika 2853 richiama la storia di Motul: il termine “Onirika” è la rappresentazione di un sogno, quel sogno che Luca Pozzato ha saputo trasformare in realtà (nel video qui sotto le prime fasi di nascita del progetto). Il numero 2853 rappresenta invece un salto lungo un millennio nel futuro dell’Azienda; non si tratta di un anno scelto a caso, ma il 1853 è l’anno di fondazione della Casa.

    Loading the player...

    ISPIRATA ALL’ARTE E ALLA TECNOLOGIA

    Motul Onirika 2853 by Officine GP Design: la Brutale 800 “da sogno”

    Per realizzare la Motul Onirika 2853, Luca Pozzato si è ispirato all’arte ed alla tecnologia, senza tralasciare le citazioni e i dettagli. Questa special ha il serbatoio in alluminio realizzato a mano, rivestito con immagini di ingranaggi utilizzando la tecnica della “cubicatura” (un particolare processo di decorazione tridimensionale). La stessa decorazione troviamo anche sul codino, che presenta al centro un fanale verticale a Led. Numerosi i dettagli che rimandano all’universo Motul, come gli elementi in grigio ghisa, il tappo del serbatoio a forma di ingranaggio e le texture tecniche. Di ispirazione automobilistica i cerchi, dal look retrò e impreziositi da una livrea color bronzo dorato; i pneumatici sono i Dunlop Elite 3. I rivestimenti dei tubi dei freni anteriori, insieme alle griglie del faro anteriore, ricordano invece i tubi ad alta pressione delle macchine industriali. Il telaio è stato ricoperto con una vernice ossidante grigia, che gli dona un effetto unico e non ripetibile. Il cupolinè è un rivestimento "rubato" al mondo dell’edilizia, dove viene utilizzato per rendere il marmo meno
    scivoloso. Molto particolare anche la sella, composta da una sottile lastra metallica e numerosi cilindretti in gomma. Anche questa volta la Factory torinese ha voluto inserire il suo tocco tecnologico sulla moto (vi ricordate la Brutale 800 ONE? La moto con l’IPad integrato): sulla Motul Onirika 2853 troviamo infatti l’avviamento mediante riconoscimento delle impronte digitali!

    LA REALIZZAZIONE DI UN SOGNO

    Marco Baraldi, direttore generale di Motul Italia, dichiara: “Partendo da un briefing molto sfidante, ossia trasmettere in un’opera d’arte a due ruote i valori di Motul in chiave non solo moderna, ma addirittura futuristica, Luca Pozzato di Officine GP Design è riuscito a realizzare un sogno. Motul Onirika 2853, inoltre, non è un progetto fine a se stesso, ma parte integrante di un’attività internazionale a supporto delle azioni benefiche della fondazione Motul Corazón: un ente senza fini di lucro, che si pone come scopo quello di migliorare costruttivamente il futuro di giovani vittime di disagi sociali, anche attraverso la formazione professionale”.

    Motul Onirika 2853 è esposta in questi giorni al Motor Bike Expo di Verona e sarà poi mostrata in occasione di importanti appuntamenti internazionali. Successivamente la moto sarà venduta per raccogliere fondi a favore della fondazione Motul Corazón; un’associazione benefica che aiuta i giovani vittime di disagi sociali.

    Motul Onirika 2853 by Officine GP Design: la Brutale 800 “da sogno”
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta