MotoGP 2017: la Yamaha di Rossi a Michael Van Der Mark al GP di Aragona

12 settembre 2017
di Giorgio Sala
MotoGP 2017: la Yamaha di Rossi a Michael Van Der Mark al GP di Aragona
Michael Van Der Mark
Il convalescente Valentino Rossi verrà sostituito da Michael Van Der Mark il prossimo 24 settembre per l'appuntamento al MotorLand Aragon di Alcañiz. Il pilota olandese, impegnato nella WSBK con la Yamaha R1 ufficiale, debutta in MotoGP

VD Mark salirà sulla Yamaha M1 senza test

Il Team Yamaha Movistar MotoGP, vista l'assenza di un ancora convalescente Valentino Rossi, ha trovato in Michael Van Der Mark il sostituto ideale per il Gran Premio di Aragona, in programma il 24 settembre prossimo. Rossi ha già iniziato il suo percorso riabilitativo, tuttavia il suo rientro è previsto verosimilmente non prima del 13 – 15 ottobre, per il GP del Giappone.

L’olandese, alfiere del Team Crescent Yamaha nella WorldSBK, sarà supportato dai meccanici del Dottore: un’opportunità simile era toccata lo scorso anno al suo compagno di squadra Alex Lowes, che aveva sostituito l’allora infortunato Bradley Smith per 2 Gran Premi (incluso quello di Aragon), portando a casa 3 punti iridati. Michael Van Der Mark non avrà la possibilità di testare la Yamaha M1, “beneficio” che ha avuto invece Lowes l’anno passato: sarà dunque una bella sfida per il pilota 24enne di Gouda. Per Van Der Mark non si tratta di un debutto assoluto nel Motomondiale: nel 2010 ha partecipato a 7 gare della 125 cc e nel 2011 ha corso come wild card ad Assen nella classe Moto2. Tuttavia, il pilota olandese ha già corso ben 7 volte al Motorland di Alcañiz, quindi sicuramente il fattore “pista” non è a suo sfavore.

Ecco le parole di Michael Van Der Mark: “Sono contento che mi abbiano presentato questa opportunità, guidare la Yamaha M1 ufficiale ad Aragon. Non ho mai guidato una MotoGP prima d’ora, quindi sarà un’esperienza completamente nuova per me. Sono molto curioso di capire cosa si prova a guidare una moto del genere. So già che non sarà facile arrivare nelle sessioni di prove libere senza aver mai fatto alcun tipo di test. Ciononostante, sono molto grato a Yamaha per questa opportunità, sono sicuro che sarà un’esperienza dalla quale imparare molto”.

MotoGP 2017: la Yamaha di Rossi a Michael Van Der Mark al GP di Aragona
Van Der Mark in azione con la Yamaha R1 del Team Crescent Yamaha
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta