Nicky, ti pensiamo!

19 maggio 2017
di Tarcisio Olgiati
Nicky, ti pensiamo!
Loris Baz, Johann Zarco, Marc Marquez, Valentino Rossi, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo sostengono Hayden in conferenza stampa a nome di tutta la MotoGP
Mondiale MotoGP 2017, GP di Francia (Le Mans). Le dichiarazioni di Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Johann Zarco e Loris Baz nella conferenza stampa che apre la quinta tappa del Motomondiale. Il pensiero di tutti va a Nicky Hayden

Nicky, ti pensiamo!

Il GP di Francia, quinto appuntamento del Motomondiale 2017 (qui gli orari TV), comincia con il pesante condizionamento psicologico di quanto successo a Nicky Hayden, che lotta tra la vita e la morte all’ospedale Bufalini di Cesena dopo il grave incidente occorsogli durante un allenamento in bicicletta.
L’apprensione per la sorte di Nicky non poteva non avvertirsi forte anche nella conferenza stampa che, come tradizione il giovedì, apre il lungo weekend del Motomondiale. Tutti i piloti convocati hanno infatti avuto parole per l’amico e collega americano, manifestando un affetto riassunto nel cartello mostreato a inizio conferenza da Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Johann Zarco e Loris Baz.

Valentino Rossi: “Mi spiace per Nicky, grande amico e grande pilota!

Nicky, ti pensiamo!
Valentino Rossi

Ieri è arrivata questa brutta notizia. Nelle prime ore è difficile rendersi conto, ma poi ho parlato con un mio amico medico e mi ha detto che la situazione è stata molto difficile fin dal primo momento. Dopo un po’ cominci a capire ed è un grande peccato, perché Nicky è un grande amico e pilota, un campione del Mondo, sempre al top. Ma soprattutto è una gran persona. Viene da una famiglia di corridori, da suo padre ai suoi due fratelli, è un bravo ragazzo e sorride sempre… Credo che la situazione sia molto difficile, ma speriamo per il meglio.
Parlando del weekend di gara, devo dire che a Jerez ero deluso, per me e per il team, considerando il risultato delle prime tre gare di quest’anno e quello di Jerez 2016. Abbiamo perso il vantaggio, ma sono ancora davanti, cosa positiva. Dobbiamo capire, ma sembra che il connubio tra la M1, le gomme e la pista sia andato molto male. Non sappiamo cosa aspettarci da questo weekend, in genere, nel passato, la M1 qui è sempre andata bene, ma ora dobbiamo aspettare. Spperiamo di avere buon feeling, ma il tempo potrebbe essere brutto ed è prevista pioggia. Quindi sarà un test importante in queste condizioni. Abbiamo fatto un giorno di test qui prima di Jerez, per capire il nuovo asfalto: le condizioni non erano il massimo, ma penso che sia stato fatto un gran lavoro. L’asfalto è ottimo, molto meglio sulle sconnessioni, anzi, quasi non ci sono sconnessioni. Le gomme hanno lavorato bene e credo che questo sia positivo per tutti.

Marc Marquez: “Per noi Le Mans è un punto interrogativo”

Nicky, ti pensiamo!
Marc Marquez

A Jerez è stata una grande sorpresa per noi, perché in genere ci aspettiamo di essere in difficoltà, su quella pista. Invece, anche se non è certo stato il mio miglior weekend, sono stato in grado di lottare per la vittoria fino alla fine. E sono contento anche per i test del lunedì. Qui a Le Mans è un punto interrogativo visto che quest’anno è tutto diverso anche a causa del nuovo asfalto. Delle Honda ha provato Cal Crutchlow e spero che avremo delle belle sensazioni. Abbiamo i suoi dati, li useremo e vedremo. Mi piace questo circuito e spero di arrivare sul podio. Mi piace la pista ma, nonostante questo, a volte i risultati non arrivano.
Un pensiero per Nicky, una grande persona. Ho dei bellissimi ricordi dell’occasione in cui siamo compagni di scuderia quando ha sostituito Pedrosa. Come ha detto Valentino, siamo tutti molto abbattuti.

Jorge Lorenzo: “Per me è una pista magica, potrebbe esserlo anche per Ducati”

Nicky, ti pensiamo!
Jorge Lorenzo

L’anno scorso la mia moto è stata competitiva con Iannone e Dovizioso che sono stati con i primi, a me questa pista piace, le condizioni ci sono per far bene; l’asfalto è nuovo ma potrebbe piovere. Le Mans è sempre stata una buona pista, per me, fin dal 2003, una pista magica, e potrebbe esserlo anche per Ducati. Vediamo come andrà con l’asfalto nuovo, il grip e le sconnessioni. E poi c’è il meteo… Pare che pioverà, ma qui cambia ogni giorno.
Parlando di me, c’è voluto del tempo per fare risultato perché sono abituato ad andare bene e invece non lo sono a fare gare in rimonta. Non è il mio modo di iniziare le gare, recuperare posizioni dopo la partenza e combattere, ma adesso ho delle sensazioni molto più positive in moto. Ci servono ancora km, non è certo finita: c’è lavoro da fare ma mi sento molto più naturale sulla moto. Anche i test di Jerez ci sono serviti in vista dell’impegno casalingo, abbiamo accumulato chilometri per fare bene nella nostra gara di casa.

Dani Pedrosa: “Partiremo con la stessa moto delle ultime due gare”

Non è facile fare dei buoni risultati, le Yamaha storicamente sono forti qui e dovremo capire molte cose. L’asfalto, ad esempio, dobbiamo vedere come va, ma i piloti che l’hanno provato dicono che il grip è buono. Quindi dobbiamo imparare il nuovo feeling, verificare dove sono o non sono le sconnessioni, ma credo che dopo i test la nostra base è buona e partiremo con la stessa moto delle ultime due gare. Ci serve tempo per provare le gomme, ma per il venerdì è data pioggia…

I piloti di casa

Nicky, ti pensiamo!
Da destra: Johann Zarco e Loris baz

Johann Zarco: “I fans vogliono il podio e lo voglio anch’io”
A Jerez ho fatto una bella gara ed è stata una bellissima sensazione vedere tanti fan francesi oggi, io credo che il mio paese debba parlare ancora di più di moto. Quello che arriva è un weekend speciale, tutti i miei fans si aspettano da me il podio, è quasi una sorpresa vederli così caldi. Lo voglio anch’io, ma serve tempo. C’è un nuovo asfalto e, sull’asciutto o sul bagnato, avere miglior grip mi può aiutare a guadagnare confidenza, dato che la moto va bene in molte condizioni. Quindi, se ho qualcosa in più, perché non stare coi top rider? Sto ancora imparando e, analizzando l’ultima gara, vedo che devo ancora imparare molto. Quindi perché no? Credo che la moto abbia il potenziale per andare a podio. È bello sentire il sostegno dei fans, mi voglio divertire e restare motivato per continuare a spingere.

Loris Baz: “Possiamo andare a punti”
Venivo qui da piccolino, ho dei bei ricordi, come la mia prima gara qui due anni fa: sono cose che ricordi per sempre. Le corse sono piuttosto popolari in Francia, verrà un sacco di gente e a me piacce sempre correre in casa. Quest’anno potrebbe essere meglio dello scorso anno, la mia moto può essere competitiva. Ho un nuovo capo meccanico e stiamo lavorando bene insieme. Cercheremo le miglior sensazioni e il miglior passo da subito. Possiamo andare a punti, in altre piste il passo è stato buono, quindi speriamo che Le Mans sia buona per noi come lo è stata la pista argentina. La nostra moto è forte in frenata e qui ci sono un po’ di punti in cui sfruttare il potenziale in staccata.

Ora non resta che attendere i primi verdetti della pista (qui gli orari TV per prove, qualifiche e gare). E ricordate di giocare a FantaMOTOCICLISMO: cercate di azzeccare la Top 5 della gara, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno. Scoprite qui il regolamento, se invece siete già esperti, passate direttamente al gioco: cliccate qui sotto e buona fortuna!

FantaMOTOCICLISMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta