2017-03-16 11:00:00 -
di Alberto Pasi

Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

Anteprima di Motociclismo d'Epoca di aprile 2017. In copertina la Norton NRS588 a motore Wankel. Si parla anche di Moto Guzzi V35 Imola II e V65 Lario, Lambretta 175 TV, Montesa Cota 247; della prima moto di serie mai costruita (1894!); di Giancarlo Morbidelli; di Inghilterra ed Europa...
  • Salva
  • Condividi
  • 1/25 Motociclismo d'Epoca di aprile 2017: Norton Wankel da corsa in copertina (Ron Haslam nel 1991, wild card al GP di Gran Bretagna con la Norton NRS588)

    La rivincita del Wankel

    È in edicola il fascicolo di aprile di Motociclismo d’Epoca, la rivista leader per gli appassionati di storia e motori.
    La copertina è dedicata alle Norton da competizione dotate del motore Wankel. La Casa inglese, benché messa ai margini del mercato, trova la forza alla fine degli anni Ottanta per scendere in pista con un progetto innovativo e competitivo. Confinata per questioni regolamentari a partecipare alle gare in Inghilterra, si dimostra vincente e con Steve Hislop trionfa al Tourist Trophy, dopo una avvincente lotta con Carl Fogarty su Yamaha, un duello passato alla storia.

    Guardate la gallery per l'anteprima di questo servizio e del giornale in generale.

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    Morbidelli: la forza della passione

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    E sempre parlando di sport, su questo fascicolo di Motociclismo d’Epoca trovate un ampio servizio con protagonista Giancarlo Morbidelli. Il costruttore pesarese si racconta e ricorda le sue moto e i grandi Campioni che per lui hanno gareggiato e vinto nel Mondiale.

    Priorità tedesca

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    Passando alla produzione di serie, svelata nella sua interezza la prima moto di produzione, la tedesca Hildebrand e Wolfmüller del 1894. I segreti della sua incredibile meccanica, i pregi e i difetti, come si guidava. Il tutto corredato da foto e disegni anche inediti.

    vincente in gara e sul mercato

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    Risalendo nel tempo arriviamo alla Montesa Cota 247. Nata nel 1968 si dimostra subito una delle migliori Trial, conquistando il titolo europeo già nel 1969. Rivale acerrima della Bultaco, questa Montesa ottiene anche un importante successo commerciale tanto che nei primi sei anni viene prodotta in oltre 26.000 unità.

    Stile e ciclistica non bastarono...

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    Minor apprezzamento ebbero invece le Moto Guzzi V 35 Imola II e V 65 Lario, introdotte dalla Casa di Mandello nei primi anni Ottanta. Vantano uno stile vincente e ottime doti di ciclistica, abbinate a motori dotati di testa a 4 valvole che assicurano brillanti prestazioni, specie nella versione di maggior cilindrata. Purtroppo sono anche afflitte da un serio problema di affidabilità che ne rovina subito la reputazione.

    La miglior Lambretta

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    La consueta Guida all'acquisto riguarda l’Innocenti Lambretta 175 TV seconda serie, introdotta sul mercato nel 1958. Da molti considerato come il miglior scooter prodotto dalla Casa di Lambrate, ha ottime doti turistiche e prestazioni adeguate. Non ha particolari punti deboli e la situazione ricambi è ottima. Un acquisto consigliabile, magari per festeggiare i 70 anni della nascita della Lambretta.

    Nasce il Mercato Comune Europeo: cosa succede al mondo moto?

    Motociclismo d'Epoca di aprile 2017 è in edicola

    Per quanto riguarda infine “la grande storia”, Motociclismo d’Epoca approfondisce un tema che si riallaccia all’attualità e in particolare all’imminente uscita dalla UE dell’Inghilterra. Perché anche 60 anni fa gli inglesi si tennero fuori dalla nascita del Mercato Comune Europeo al quale invece parteciparono gli altri Paesi europei. Una retrospettiva per capire cosa accadde allora e che riflessi ebbe il MEC in particolare sull’industria italiana.

    Sposta