MXGP 2017: tutto pronto per il GP dell’Argentina

18 marzo 2017
di Matteo Solinghi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8 Mondiale MXGP 2017, GP dell'Argentina: Tim Gajser (Honda) è il maggior pericolo di Cairoli
    Mondiale Motocross 2017, GP dell’Argentina: orari TV, entry list MXGP e MX2, programma completo e info. Cairoli arriva motivato e con la tabella rossa, riuscirà a mantenere la leadership? Situazione degli italiani in MX2

    La prima nell’emisfero occidentale

    Il Gran Premio dell’Argentina è il primo in Sudamerica della stagione 2017, dopo le tappe del Qatar e dell’Indonesia. Si corre sul tracciato di Neuquen, non nuovo al panorama della MXGP, che ha corso qui nel corso delle ultime stagioni (qui i risultati dello scorso anno). Il tracciato della Patagonia è uno dei più veloci e spettacolari dell’intero Mondiale, con salti lunghissimi ed un fondo prevalentemente sabbioso. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un altro bellissimo duello fra Tony Cairoli (KTM) e Tim Gajser (Honda), sino ad ora i piloti più in forma della categoria regina. Qui sotto trovate gli orari TV (con fuso orario italiano), mentre ai link in blu in cima all’articolo trovate il programma completo del weekend (fuso orario locale) e le entry list di MXGP e MX2.

    Orari TV

    MXGP 2017: tutto pronto per il GP dell’Argentina
    Monster Girls

    Eurosport 2, domenica 19 marzo

    • 20 Gara2 MXGP in diretta

    Rai Sport, mercoledì 22 marzo
    • 19 Gara MXGP in differita

    MXGP: sarà ancora Cairoli contro Gajser?

    Il duello dell’anno è quello tra Tony Cairoli e Tim Gajser. Ma sulla pista argentina ci sono tanti altri piloti che possono dire la loro e dar fastidio ai due sopra citati. Max Nagl (Husqvarna) potrebbe essere la sorpresa del weekend: il tedesco si è sempre trovato a suo agio su questo tracciato, che favorisce il suo stile di guida. Ci si aspetta tanto anche da Romain Febvre (Yamaha), pronto a fare risultato per lanciarsi ufficialmente nella corsa al titolo. Attenzione anche a Clement Desalle (Kawasaki), che nelle prime due gare dell’anno ha dato prova di essere molto costante ed in forma. E poi c’è Gautier Paulin: la scintilla d’amore con la sua Husqvarna Factory non è ancora scattata, questa può essere l’occasione giusta. Non dimentichiamo, infine, che il vincitore dello scorso Gran Premio è Shaun Simpson (Yamaha), un outsider. Insomma, Cairoli e Gajser sono le stelle della classe, ma anche gli altri non scherzano e tutti possono ambire a salire sul podio. Sì, anche Jeffrey Herlings (KTM), che ha avuto 2 settimane di tempo per curare al meglio quella frattura alla mano rimediata a Ottobiano, in occasione dell’ultimo round degli Internazionali d’Italia Motocross.

    MXGP 2017: tutto pronto per il GP dell’Argentina
    Tim Gajser (Honda), pericolo numero 1 per Tony Cairoli (KTM)

    MX2: sosteniamo gli azzurri!

    MXGP 2017: tutto pronto per il GP dell’Argentina
    Michele Cervellin in Indonesia

    Mai come quest’anno l’Italia vanta tanto talento in MX2: gli sforzi della FMI (ed il coraggio di portare al Nazioni dei giovani e non piloti già affermati) vengono premiati con due azzurri nei primi posti della classifica generale MX2. Samuele Bernardini (pilota ufficiale TM) è 6°, reduce dalla prima vittoria di manche in carriera (Gara 2) e dal 2° posto nel GP dell’Indonesia; Michele Cervellin (pilota ufficiale Honda) è 8°. Entrambi hanno il potenziale di chiudere l’annata in Top5, per poi lanciarsi nella lotta al titolo il prossimo anno. Non è vero che l’Italia del tassello non ha futuro, non è vero che dopo Cairoli non c’è nessuno. Forza, ragazzi!

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta