KTM Super Duke 1290R Concept by Mirco Sapio

4 April 2013
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13
    Forse la nuova versione della maxi naked di Mattighofen sarà la novità tanto attesa che KTM promette per il 2013. Ne abbiamo già parlato, ma ora arriva un’originale interpretazione di un designer italiano

    Ktm super duke 1290r concept by mirco sapio

    In attesa di vedere su strada e provare la nuova maxinaked KTM, la Super Duke 1290R (cliccate qui per un video da paura!), vi presentiamo una bella concept, proposta da un nostro lettore, Mirco Sapio, designer industriale di Napoli. Si definisce un biker “rude” e non poteva essere altrimenti, visto lo stile aggressivo del suo progetto. Non si tratta di un fotoritocco, ma di un’idea originale, nata dapprima su carta con schizzi concettuali poi perfezionati al computer in grafica 2D, per poi passare alla modellazione tridimensionale e successivamente al rendering.

     

    FORCELLA A PARALLELOGRAMMA IN CARBONIO

    Ispirata al prototipo visto allo scorso Salone di Milano, la concept di Mirco Sapio estremizza i canoni tecnici e stilistici della naked KTM. Fedele alla filosofia KTM il telaio è a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, che avvolge il poderoso bicilindrico di 1.290 cc. Lo scarico è collocato sotto il sellino del pilota ed ha anche una funzione portante del codone, includendo in un sol corpo metallico catalizzatore e silenziatore. In questo modo sparisce il telaietto reggisella, rendendo la parte posteriore del mezzo molto più snella e sfilante. Un ulteriore vantaggio è il collocamento dei pesi: così il baricentro è ancora più basso, a tutto giovamento della maneggevolezza. Sempre allo scopo di centrare le masse, il monoammortizzatore trova posto sotto il propulsore, vicino alla pedana destra, ed è collegata tramite leveraggi al forcellone monobraccio in alluminio scatolato. Originale l’avantreno: in luogo della classica forcella, c’è un braccio oscillante in fibra di carbonio, con un ammortizzatore a vista collocato tra il canotto di sterzo e il tappo serbatoio. Alle estremità di questo monolitico braccio sono fissate due pinze freno ad attacco radiale orientate in verticale.


    AFFILATA COME UN RASOIO

    Vista di profilo si nota una tendenza della linea verso l'avantreno, con il faro che continua e termina la traccia segnata dal dorso del serbatoio. Il faro, interamente a LED, è incastonato nel braccio in carbonio della forcella ed è avvolto da due prese d'aria laterali ed una superiore di forma romboidale, garantendo il miglior afflusso d’aria all'airbox. Elemento distintivo della Super Duke sono stati sempre i fianchetti laterali, ispirati al legame fuoristradistico di KTM. Anche in questo caso viene utilizzato come collegamento tra il serbatoio benzina e il serbatoio olio in materiale composito, favorendo così l'estrazione dell'aria calda emanata dal radiatore, mentre sul lato superiore del serbatoio carburante troviamo un'apertura che rende visibile la sospensione.
    La coda è caratterizzata proprio dal posizionamento singolare dello scarico di forma romboidale (come la presa d'aria anteriore) e dalla fascia spigolosa e tagliente che ne traccia il perimetro.

    Il sogno di Mirco è lavorare presso il Design Center di Gerard Kiska. Chissà che, vedendo questa concept, molto vicina al proprio stile, il designer austriaco non possa realizzare questo desiderio…

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta