2013-11-21 12:04:00 -
di Tarcisio Olgiati

Honda Gold Wing F6C: torna la power cruiser 6 cilindri

Al Salone di Tokyo la Casa dell’Ala Dorata riporta alla ribalta una sigla molto amata. Dopo la bagger, è la volta della versione custom della Gold Wing. Custom cattiva, precisamente, con un look audace per il settore
  • Espandi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/16 Honda Gold Wing F6C 2014, la Casa la descrive così: "Fantastica nel look, eccezionale nelle prestazioni, la nuova Honda Gold Wing F6C è la massima espressione del concetto power-cruiser. Il poderoso motore boxer a 6 cilindri da 1800cc da 116 CV e 167 Nm di coppia è incastonato in un maestoso telaio perimetrale in alluminio che regala un’ineguagliabile dinamica di guida. Bellissimi i nuovi cerchi a 10 razze con pneumatici ribassati. L’impianto luci è full-LED, la strumentazione digitale e l’ABS è di serie".

    Honda gold wing f6c: torna la power cruiser 6 cilindri

    Loading the player...

    Inevitabile, per la Honda, usare il salone di casa per presentare una gran mole di novità. Già a Eicma il Marchio dell’ala ha stupito per la quantità di proposte inedite, fatto sta che al Tokyo Motor Show 2013 (23/11-1/12, ma per la stampa è già aperto) lo stand dell’Ala Dorata trabocca di moto e scooter di tutti i tipi (cliccate qui

     

    ARRIVA LA TERZA

    Tra proposte entry level o pensate specificamente per i mercati emergenti, spiccano le due nuove versioni 2014 della CB1100 e una top moto che mancava da un po’: la nuova Gold wing F6C, versione custom dell’amatissima super tourer 6 cilindri. Dopo la versione bagger F6B presentata l’anno scorso (cliccate qui per il nostro test, e non perdetevi Motociclismo di dicembre. Non vi diciamo di più…), ecco che torna la versione più essenziale, quella conosciuta in passato anche come Valkyrie. Dato che la tecnica è di fatto invariata, cominciamo dall’estetica. Il look è da vera power cruiser, con un anteriore massiccio dominato dal motore e dal sistema di raffreddamento a radiatori laterali abbracciati da vistosi convogliatori. Certo, gli amanti del genere, di solito piuttosto tradizionalisti, forse non riconosceranno i tipici tratti “yankee” della vecchia F6C, ma la Honda ha deciso di dire qualcosa di decisamente nuovo, rischiando un design che accomuna questa poderosa 6 cilindri al family feeling delle nuove CTX700 e CTX1300. Il gruppo ottico “umanoide” caratterizza il frontale, che perde il parabrezza e ogni accenno di carenatura, così come dietro scompaiono le borse, lasciando tutta la scena ai lunghi terminali si scarico e alla sella che, grazie al nuovo telaietto, è alta solo 734 mm da terra. I nuovi cerchi a 10 razze, le luci full Led e la nuova strumentazione LCD a illuminazione negativa completano il tutto.

    Ora guardate il video (che mostra la versione per gli USA), poi torniamo a parlare di tecnica.

     

     

    GRINTA CHE SI SENTE

    Il motore è sempre il mitico 6 cilindri boxer di 1.832 cc (116 CV, 167 Nm) con impianto di raffreddamento a radiatori laterali. Le uniche differenze rispetto al motore della F6B, a parte un paio di CV in meno, sono la frizione più leggera nell’azionamento e un sound allo scarico più grintoso.

     

    PESO: - 80 kg!

    Decisamente più importanti le modifiche ciclistiche, a partire ovviamente dal dato del peso, che passa da 385 a 341 kg in ordine di marcia rispetto alla F6B (ben 80 kg meno della versione touring). Telaio e sospensioni rimangono invariati nella struttura, ma cambiano le quote ciclistiche: il cannotto di sterzo è più aperto (29.50° invece di 29,15°) quindi l’avancorsa aumenta da 109 mm a 114, l’interasse da 1.690 mm a 1.707. Altre novità riguardano le ruote, con l’anteriore da 19” e il posteriore da 17”, con pneumatici ribassati: cambia il look e cambia la guida. A quest’ultimo effetto concorrono anche la minore rigidità della traversa di supporto motore e il montaggio elastico del manubrio. L’impianto frenante vanta il nuovo ABS a due canali di serie, ma sono rivisti anche i dischi anteriori, che passano da 296 mm a 310 e guadagnano nuove pinze a 4 pistoncini. Scompare però la frenata combinata.

     

    Ancora non si conoscono il prezzo e la disponibilità, ma si sa che per il mercato italiano l’unico colore disponibile sarà il nero.

     

    ACCESSORI

    • Fari fendinebbia a LED ad alta intensità
    • Parabrezza
    • Cavalletto laterale cromato
    • Cover laterali cromate
    • Portapacchi posteriore
    • Borsa da sella in pelle
    • Deflettori aerodinamici

     

    GLI ALTRI ARTICOLI SUL SALONE DI TOKYO

     

     

    HONDA GOLD WING F6C: SCHEDA TECNICA

    Motore

    Quattro tempi, 6 cilindri, 12 valvole (SOHC) raffreddato a liquido

    Cilindrata: 1.832 cc

    Alesaggio × corsa: 74 x 71 mm

    Potenza massima: 85 kW (116 CV) / 5.500 giri/min

    Coppia massima: 167 Nm / 4.000 giri/min

    Capacità olio: 4,7 litri

    Alimentazione

    Iniezione elettronica Honda PGM-FI

    Capacità serbatoio carburante: 23,2 litri

    Impianto Elettrico

    Avviamento: Elettrico

    Capacità batteria: 12V/20AH

    TRASMISSIONE

    Frizione: Lubrificata, Multidisco con Molle

    Cambio: 5 marce, con overdrive

    Trasmissione finale: Cardano / 2,750 (33/12)

    Telaio

    Romboidale, a doppio trave in alluminio con tripla sezione scatolata

    Ciclistica

    Dimensioni (L×L×A): 2.473 x 942 x 1.154 mm

    Interasse: 1.707 mm

    Inclinazione cannotto sterzo: 29°50’

    Avancorsa: 114 mm

    Altezza sella: 734 mm

    Altezza da terra: 147 mm

    Peso o.d.m. con pieno di benzina: 341 kg

    Raggio di sterzata: 3,7 m

    Sospensioni

    Forcella telescopica con steli da 45mm

    Monoammortizatore Pro-Link, Pro-Arm con regolazione dal precarico molla

    Ruote

    Ant.: A sezione alveolare a 10 razze in alluminio pressofuso; 19M/C x MT3.5

    Post.: A 10 razze in alluminio pressofuso; 17M/C x MT5.5

    Pneumatico Ant.: 130/60R19M/C (63H)

    Pneumatico Post.: 180/55R17M/C (73H)

    Freni

    ABS a due canali.

    Ant.: Doppio disco idraulico 310 x 4,5 mm con pinza a 4 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato

    Post.: Disco ventilato 316 x 11 mm con pinza a 3 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato

    Sposta