Era una Dominator, ora è la special Dardo IV, un mix di stili

28 aprile 2017
di Giuseppe Cucco
  • Salva
  • Condividi
  • 1/21 Dardo IV-Primo Brown è la special su base Honda Dominator realizzata dai customizzatori romani di Emporio Elaborazioni Meccaniche
    Partendo da una Honda Dominator e mixando stili completamente differenti tra loro (café racer, bobber, street tracker), i customizzatori di Emporio Elaborazioni Meccaniche hanno dato vita a Dardo IV-Primo Brown. Dettagli e foto della moto

    Da Roma una special su base Honda Dominator

    Emporio Elaborazioni Meccaniche è un’officina romana che crea special in stile cafè racer, scrambler e brat, su qualsiasi base di partenza… Questi ragazzi lavorano spinti dalla passione e dall’esperienza, e dal mix di questi due fattori nascono trasformazioni più o meno radicali.
    E.E.M. “non monta semplicemente solo pezzi per creare una Special, ma nella nostra officina trasformiamo il metallo, la plastica, costruiamo nuovi pezzi o troviamo nuove possibilità di utilizzo dei vecchi, l’importante è rendere una 2 ruote unica. La customizzazione, o la moto custom, è intesa nel senso più artigianale e in tutte le sue declinazioni, per trasmettere tutte le emozioni che solo una moto unica, costruita ad hoc, sa dare… non lavoriamo sui “Bidet di Plastica” (cit. Joe Bar Team)”. E da queste parole si capisce di che pasta sono fatti i customizzatori romani di E.E.M.

    Vi avevamo già parlato di loro lo scorso anno, quando vi abbiamo mostrato le loro Moto Guzzi V7 e V9 special create per il programma TV Lord of the bikes (vi ricordiamo che si è da poco conclusa la seconda serie del programma); ma ora vi presentiamo la loro ultima creazione: Dardo IV-Primo Brown, una special su base Honda Dominator, che attinge a piene mani da diversi stili, café racer, bobber, street tracker… Cliccate qui per le foto della moto, qui sotto tutti i dettagli.

    Numerosi lavori meccanici

    Era una Dominator, ora è la special Dardo IV, un mix di stili
    I nuovi ammortizzatori della Dardo IV-Primo Brown

    Il nome della moto, "Dardo IV-Primo Brown", è in tributo ad un rapper romano deceduto prematuramente di cui tutto l'Emporio è un fan accanito. Il proprietario di questa special è un noto skater della capitale, che cercava qualcosa che richiamasse eleganza e cura del dettaglio, ma con la ruvidità imposta dallo street style. Per accontentarlo i ragazzi di E.E.M. hanno dovuto rivedere e riprogettare la Dominator di base in ogni suo componente.
    I lavori sono iniziati da un vecchio serbatoio arrugginito, praticamente un pezzo grezzo di ferro vecchio e rovinato che, con destrezza e parecchie mani di trasparente, è diventato un “gioiello”. Il telaietto posteriore è stato ricostruito e alloggia ora due ammortizzatori moderni, al posto del mono da enduro della Dominator; questa modifica, oltre ad aumentare il look vintage, contribuisce ad abbassare l’assetto della moto. L'avantreno è ottenuto da un mix di materiali provenienti da vari Transalp, Dominator ed SV. Il risultato è una moto più snella all'anteriore e allo stesso tempo più sicura, grazie al doppio disco freno. L'impianto elettrico è stato completamente rivisto e minimizzato; la batteria ad esempio si trova nel forcellone! A donare un sound adatto alla moto ci pensa uno scarico 2-in-1 realizzato a mano.

    Particolari in stile E.E.M. su tutta la moto

    Era una Dominator, ora è la special Dardo IV, un mix di stili
    Il cupolino della Dardo IV-Primo Brown è realizzato a mano

    Con lo scopo di mescolare gli stili, sulla Dardo 4 sono stati installati un cupolino corsaiolo e un codino in stile café racer, entrambi battuti a mano. Le "chicche" in stile Emporio sono sparse ovunque: dalla piccola chiave usata come reggi serbatoio olio freni, alla leva per regolare gli ammortizzatori usata come supporto del freno posteriore (spostato sotto il forcellone per fare spazio agli ammortizzatori), o ancora le pedane, realizzate con delle catene. Persino la chiave di avviamento è stata customizzata... o meglio, in realtà è quella del V7 usata per il programma Lords of the Bike, incastonata in un pistone!
    Il colore scelto è un marrone-bronzo (un richiamo alle prime Honda CB750) con parti metalliche lasciate a vista, per arricchire e rendere più raffinata la moto. La livrea è stata realizzata da E!Design di Roma, partner fisso di E.E.M.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta