KTM svela la gamma cross SX 2019

20 May 2018
a cura della redazione
KTM svela la gamma cross SX 2019
KTM presenta la nuova gamma cross: la famiglia SX 2019 a 2 e 4 tempi vede l'arrivo di numerose novità che riguardano telaio, motore, ergonomia, sospensioni e sistemi di scarico. Nel complesso, le nuove parti rappresentano il 60% della moto. Info, foto e schede tecniche

La nuova generazione

Dopo la nuova gamma enduro EXC 2019, KTM svela la nuova gamma SX 2019, declinata nelle 2 tempi 125 SX e 250 SX e nelle 4 tempi 250 SX-F, KTM 350 SX-F e KTM 450 SX-F. Il lavoro degli ingegneri di Mattighofen si è concentrato sul miglioramento complessivo delle moto, con l’obiettivo di garantire un prodotto ancor più competitivo. Fra le novità presenti nella nuova generazione troviamo un nuovo telaio high-tech, che offre una maggiore rigidità, e un telaio ausiliario più lungo, per una migliore stabilità del posteriore. I nuovi modelli sono stati ottimizzati anche dal punto di vista dell’ergonomia e del comfort. I radiatori e il sistema di raffreddamento sono stati riprogettati per essere più efficienti, mentre le nuove impostazioni delle sospensioni WP sono studiate per assicurare ai piloti maggiore stabilità e migliori prestazioni in curva. I sistemi di scarico di nuova concezione contribuiscono a un’erogazione di potenza più efficiente. Tutto questo in aggiunta a componenti premium come gli impianti frenanti Brembo, l’E-starter su tutte le 4 tempi, le pedaline poggiapiedi “No-Dirt”, la possibilità di selezione la mappa con controllo di trazione integrato, il launch-control di serie. Nel complesso, le nuove parti rappresentano il 60% della moto e le nuove grafiche completano il pacchetto. Di seguito tutti i dettagli, modello per modello.

KTM 125 SX 2019

In vista del 2019, KTM rinnova profondamente il proprio modello a 2 tempi da 125 cc. Con un peso di soli 17,2 kg, il nuovo propulsore alza l’asticella delle prestazioni. L'albero motore della KTM 125 SX è posizionato in alto nel basamento motore pressofuso, in un punto che è ora più vicino al baricentro. Ciò contribuisce a migliorare la centralizzazione delle masse e allo stesso tempo ottimizza la guidabilità. Al centro del motore c'è un cilindro con un alesaggio di 54 mm. Rispetto ai modelli precedenti, le nuove SX presentano una luce di scarico rivista, che ora viene fresata a CNC per una sincronizzazione più precisa e un'interazione migliore con la valvola di alimentazione principale. L’albero motore ha una corsa di 54,5 mm e il bilanciamento ne riduce al minimo le vibrazioni. È possibile aumentare la cilindrata dell'ultima generazione di motori a 144 cc sostituendo il cilindro, il pistone e la testata (senza cambiare l'albero motore). Il nuovo sistema di scarico garantisce una migliore curva di coppia maggiore erogazione di potenza. Una staffa di alluminio saldata sostituisce i precedenti collari di plastica utilizzati per fissare il silenziatore e aiuta anche a ridurre il peso. La KTM 125 SX 2019 è dotata di un carburatore Mikuni a scorrimento piatto da 38 mm, che fornisce un flusso regolare e controllabile su tutta la gamma di giri e offre una risposta dell'acceleratore estremamente precisa. L’unità di trasmissione a 6 velocità è stata rinforzata e proviene da un nuovo impianto di trasmissione gestito da Pankl in Austria, che rappresenta per KTM il meglio in termini di qualità e affidabilità. Tutte le coppie di ingranaggi sono state ottimizzate per cambi marcia più fluidi. La tecnologia “No-Dirt” di KTM è presente per evitare che fango e sporcizia possano sporcare il giunto della leva del cambio. La frizione DS (con diaframma in acciaio) di nuova concezione è caratterizzata da un mozzo frizione esterno monopezzo, combinato con un ingranaggio primario in acciaio billet ad alta resistenza. Ciò garantisce una maggiore affidabilità e, grazie alla sua costruzione compatta e senza rivetti, riduce la larghezza del motore di 10 mm. La forza richiesta per tirare la leva della frizione è minore rispetto al passato grazie a una molla precaricata all’interno della frizione.

KTM 250 SX 2019

La nuova KTM 250 SX è stata sviluppata per offrire una moto a 2 tempi ad alte prestazioni e capace di migliorare il precedente modello della Casa austriaca. Il motore a 2 tempi della KTM 250 SX è equipaggiato con albero di equilibratura studiato per ridurre le vibrazioni, trasmissione a 5 velocità e frizione idraulica DDS. Il cilindro ha un alesaggio di 66,4 mm ed è dotato di valvola di alimentazione TVC, che migliora l'erogazione. La curva di potenza della moto può essere gestita agendo sulle valvole, ciò consente al pilota di ottimizzare le impostazioni in base alle condizioni della pista e alle preferenze personali. Le staffe laterali della testata sono ora realizzate in alluminio anziché in acciaio e consentono di montare il motore in modo più saldo sul telaio e ridurre le vibrazioni. Per rendere il sistema di raffreddamento più efficace, la circolazione del flusso del refrigerante è stata ulteriormente ottimizzata. Il carburatore a scorrimento piatto da 38 mm offre ottime prestazioni su tutto il range di giri, migliorando la risposta del motore e regolarizzando l'erogazione. Il modello 2019 presenta inoltre una nuova testata e un silenziatore di nuova concezione. Per la produzione del tubo di scarico è stata utilizzata dagli ingegneri di Mattighofen la più recente tecnologia di stampaggio 3D, che consente la realizzazione di un design più compatto e di una struttura più sottile della parte. Il peso del silenziatore è minore rispetto che in passato e il calo è dovuto anche all'utilizzo di una staffa in alluminio al posto della precedente in plastica. La KTM 250 SX 2019 incorpora una frizione DDS (in acciaio a diaframma smorzato) sviluppata internamente dalla Casa. La molla a diaframma sostituisce le molle elicoidali convenzionali e richiede un minore sforzo per azionare la frizione; la sua funzione, però, è anche quella di aumentare la trazione e prolungare la vita della frizione stessa.

KTM 250 SX-F 2019

KTM rinnova la propria “duemmezzo” 4 tempi, migliorandola dal punto di vista del motore, del telaio e delle prestazioni. Fra le principali modifiche troviamo quelle relative al propulsore, ora migliorato in quanto centralizzazione delle masse e componentistica. Il sistema di gestione Keihin con iniezione elettronica è dotato di un corpo farfallato da 44 mm e grazie all’inedito posizionamento dell'iniettore il motore risponde più prontamente, garantendo al contempo una migliore atomizzazione del mix aria/carburante. L'unità di controllo presenta nuove mappe, studiate per comunicare con il propulsore e per fornire al pilota la possibilità di gestire il controllo di trazione e il launch-control. Sulla nuova 250 SX sono presenti anche nuove mappe di gestione della curva di potenza, specifiche a seconda della marcia ingranata; le informazioni vengono gestite dalla centralina grazie a un sensore di posizione presente nel cambio. Il nuovo albero motore della KTM 250 SX-F e le altre modifiche apportate migliorano il rendimento del propulsore e ne aumentano la vita. Ciò si traduce in intervalli di manutenzione più lunghi e a un’affidabilità più alta. Per ottenere un miglior bilanciamento, il motore della KTM 250 SX-F è stato equipaggiato con un albero multifunzionale, che aziona anche la pompa del refrigerante e la catena di distribuzione. Come tutte le moto KTM a 4 tempi, anche la KTM 250 SX-F può essere avviata tramite lo starter a manubrio. Per questo, il motorino di avviamento è stato migliorato. L'aggiornamento della fasatura delle valvole, del sistema di scarico, della scatola del filtro dell'aria e del sistema di gestione del motore, garantisce al nuovo modello una curva di potenza migliore fino al limitatore, posto a quota 14.000 giri/min. L’architettura compatta del propulsore contribuisce a un'eccellente centralizzazione delle masse: il cuore della “duemmezzo” di Mattighofen pesa 25,9 kg. Il fulcro del motore è rappresentato dalla testa con due alberi a camme che azionano le valvole in titanio (aspirazione 32,5 mm, scarico 26,5 mm). La KTM 250 SX-F 2019 è equipaggiata con una frizione DS (diaframma in acciaio) di nuova concezione, con mozzo frizione esterno monopezzo e ingranaggio primario in acciaio ad alta resistenza. Una molla a diaframma presente nella frizione rende l’azionamento della leva meno faticoso. La nuova KTM 250 SX-F dispone di una trasmissione a 5 velocità di nuova concezione, che offre vantaggi in termini di durata e affidabilità.

KTM 350 SX-F 2019

Nel corso degli anni KTM ha continuamente aggiunto potenza e coppia alla sua 350 da cross per renderla sempre più simile alla 450 in termini di "muscoli", senza però farle perdere l'agilità tipica della 250. Il motore della 350 ha un peso di 26,6 kg e il modello 2019 sfrutta una nuova frizione, testa del cilindro alleggerita, valvole al titanio più leggere (aspirazione 36,3 mm e scarico 29,1 mm), alberi a camme con trattamento DLC, elettronica del motore rivista… L'albero motore sfrutta una biella più corta, che contribuisce a tenere dimensioni e peso ridotti. Questo nuovo propulsore richiede intervalli di manutenzione più lunghi rispetto al passato. Il cilindro a corsa corta, con alesaggio di 88 mm, ha al suo interno un pistone forgiato marchiato CP; il rapporto di compressione è di 14:1. La testa del cilindro è di 200 gr più leggera di quella del modello precedente. Il regime massimo di rotazione è di 13.400 giri/min; la potenza massima è di 57 CV. Rivisto anche il design del motore, studiato per centralizzare le masse. I nuovi carter sono studiati inoltre per consumarsi meno a contatto con gli stivali del pilota. Nuova anche la frizione, idraulica (Brembo), studiata per essere più resistente, con mozzo frizione esterno monopezzo e ingranaggio primario in acciaio ad alta resistenza. Il sistema di gestione dell'iniezione elettronica Keihin è dotato di un corpo farfallato da 44 mm e grazie il nuovo posizionamento dell'iniettore il motore dovrebbe offrire una risposta più pronta e al contempo una migliore atomizzazione del mix aria/carburante. La centralina presenta nuove mappe e il launch-control. Sulla nuova 350 SX-F sono presenti anche nuove mappe di gestione della curva di potenza, specifiche a seconda della marcia ingranata; le informazioni vengono gestite dalla centralina grazie a un sensore di posizione presente nel cambio. Completamente rivista anche la trasmissione. Tra le altre novità, come su tutte le sorella della gamma cross 2019 anche sulla 350 troviamo l'avviamento elettrico E-Starter di serie.

KTM 450 SX-F 2019

La KTM 450 SX-F è la moto con cui Ryan Dungey ha vinto l'AMA Supercross 2017 e Tony Cairoli il mondiale MXGP. Nella versione 2019, la monocilindrica KTM si presenta più in forma che mai, grazie al suo motore aggiornato e un nuovo telaio. La 450 SX-F 2019 è dotata di una nuova trasmissione a 4 velocità, ma i rapporti del cambio dalla trasmissione precedente sono stati mantenuti. La leva del cambio sfrutta la tecnologia No-Dirt, che evita che fango e sporcizia possano sporcarne il giunto. Un sensore di posizione del cambio montato di serie a tutti i motori a 4 tempi consente al sistema di gestione di selezionare la curva di potenza ideale per la marcia inserita. La 450 SX-F sarà disponibile in USA con trasmissione a 5 velocità. La nuova testata del motore monoalbero è più compatta rispetto al passato: 15 mm più bassa e 500 gr più leggera. Il nuovo albero a camme è posizionato in posizione più centrale. Le valvole, da 40 mm quella di aspirazione e da 33 quella dello scarico, sono in titanio ultraleggero e sono azionate da bilancieri con rivestimento DLC. Il cilindro ha un alesaggio di 95 mm; il rapporto di compressione è di 12,75:1; il regime massimo di rotazione è di 11.500 giri/min. Rivista anche la frizione, ora più resistente ma più morbida da azionare. Il sistema di gestione dell'iniezione elettronica Keihin è dotato di un corpo farfallato da 44 mm e grazie il nuovo posizionamento dell'iniettore il motore dovrebbe offrire una risposta più pronta e al contempo una migliore atomizzazione del mix aria/carburante. La centralina presenta nuove mappe e il launch-control. Anche sulla sorella maggiore 450 SX-F è presente l'avviamento elettronico E-Starter di serie.

I prezzi

KTM 125 SX 2019 8.425 euro
KTM 150 SX 2019 8.690 euro
KTM 250 SX 2019 8.900 euro
KTM 250 SX-F 2019 9.775 euro
KTM 350 SX-F 2019 10.115 euro
KTM 450 SX-F 2019 10.450 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta