Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017

21 giugno 2017
di Giorgio Sala
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10 Enduro d'epoca: alla Valli Bergamasche Revival è un trionfo di moto che negli anni 60 e 70 del '900 erano il sogno di tutto, appassionati e non. Poi ci sono le vere... vecchiette, andando indietro addirittura fino agli anni '30. Foto scattata nell'edizione 2012, tenutasi a Foppolo (BG)
    Grandi celebrazioni per l’enduro d’epoca, questo weekend a Bergamo. C’è la Valli Bergamasche Revival, la festa della regolarità: gara, presenza di campioni del passato e l’imperdibile mostra “Le Moto della Valli”, nell’ambito dei festeggiamenti per il 50° anniversario della Scuderia Fulvio Norelli

    A spasso per le valli Esposizione e musica live

    Le celebrazioni del 50° anniversario della Scuderia Fulvio Norelli, sezione cittadina del Moto Club Bergamo, sono entrate nel vivo. Dopo la Cavalcata del 50°, che il 18 giugno ha toccato gli angoli più suggestivi della provincia bergamasca, nel tardo pomeriggio di oggi, 23 giugno, avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Le Moto della Valli”, presso il Palazzetto dello Sport di Bergamo, in via Pitentino. Saranno esposti oltre 50 esemplari rari ed unici di moto da fuoristrada prodotte da metà degli anni 60 in poi, oltre ad una incredibile collezione di cimeli e memorabilia dell’età d’oro della Regolarità. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino a domenica 25 giugno. Sempre in tema culturale, vogliamo ricordare che uno dei soci fondatori della Scuderia Norelli, Alberto Sangalli, sta restaurando un’opera pittorica di grande pregio. Il lavoro sarà donato, a nome della Scuderia Norelli, al Comune di Bergamo per l’Accademia Carrara. La serata di venerdì proseguirà al Lazzaretto, animata dal concerto dal vivo degli Around The Beatles, tribute band al mitico quartetto di Liverpool.

    Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017

    Sfilata, cena e gadget

    Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017

    Le celebrazioni dell’anniversario Norelli avranno il loro culmine nella Valli Bergamasche Revival, la regina delle gare per moto da Regolarità. L’epicentro dell’evento sarà ancora il complesso medievale del Lazzaretto, dove le moto partecipanti saranno riunite in un maestoso parco chiuso. Si inizia sabato 24 giugno con le punzonature. Approfittando del palco concerti, si faranno sfilare le moto più belle per un concorso di bellezza. Alle verifiche saranno fornite gratuitamente a ciascun concorrente, con obbligo di utilizzo, le tabelle adesive per i numeri di gara. Al termine delle operazioni, sabato sera all’interno del Lazzaretto, sarà offerta la cena a tutti i piloti partecipanti e alle autorità. Saranno anche distribuiti molti gadget ai piloti: una esclusiva giacca antivento e impermeabile, una T-shirt celebrativa, una chiavetta USB con opuscolo VBR e le foto in gara (che saranno consegnate a ciascun pilota dopo l’arrivo), oltre alla medaglia coniata appositamente che sarà oggetto della premiazione al termine della manifestazione, così come i trofei che riproducono quelli della Valli di un tempo.

    Un evento “mondiale”: battuto il record di iscritti

    Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017
    Stefano Passeri, Accossato 80

    Domenica 25 la gara entra nel vivo. Partenza e arrivo al Lazzaretto in piazzale Goisis, ma il percorso si snoderà fino in alta Valle Seriana, teatro di alcune delle più memorabili edizioni della Valli Bergamasche. Tantissimi i partecipanti: sono infatti 300 gli iscritti, numero che sgretola ogni precedente record. Tra loro, ben 80 gli aderenti alla categoria Gentlemen Riders, che prevede un percorso meno impegnativo. Tra i piloti, ci saranno moltissimi i italiani, campioni del calibro di Alessandro Gritti, Pietro Miccheli, Fausto Oldrati, Gino Perego, Gianpiero Findanno, Piero Polini, Claudio Terruzzi, Stefano Passeri. Non mancheranno gli stranieri: questa edizione della Valli Bergamasche Revival si può davvero considerare di livello mondiale, con partecipanti tedeschi, francesi, belgi, spagnoli, austriaci e olandesi, ma anche dall’Australia, da cui proviene il pilota più anziano, Lawrence Alderton, classe 1937, su Maico.

    Grandi campioni, moto mitiche

    Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017
    Philipp Spare, Maico 490 del 1981

    Hanno poi confermato la loro presenza in veste di spettatori i campioni tedeschi ex piloti ufficiali Hercules e Zündapp: Heiz Brinkmann (vincitore assoluto Valli Bergamasche 1965 su Hercules 50 c.c.), Günter Sengfelder (che festeggerà il suo 80° compleanno proprio il 25 giugno), il “Capitano” Rolf Witthöft (già partecipante alle passate edizioni della VBR) e il crossista e regolarista Erwin Schmider. A loro sarà tributato un premio speciale nel corso della cena del sabato sera.

    Durante la manifestazione si potranno ammirare in azione alcune moto iconiche della Regolarità, e alcune molto datate, come la BSA 350 del 1956 del tedesco Thorsten Jarek, la KTM 150 del 1957 dell’austriaco Karl Vollmann, la Hercules 175 del 1960 del tedesco Peter Hinz e la Eigenbau Witzel 350 del 1967 del bolzanino Philipp Sparer. Ma ci saranno anche la Greeves 250 del 1967 del torinese Augusto Grasso, la Hercules 50 del 1967 del tedesco Marcus Sassen, la CMK 50 del 1968 di Piero Polini e le Rond-Sachs 98 e 125 del 1968 del belga Marc Reul e dell’olandese Dinan Tijhuis.

    Informazioni

    Campioni e moto della Regolarità: la “Valli” Revival 2017
    Dario Salvi, SWM 100
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta