Social

Cerca nel sito

Risultati in Gallery

Fantastico sorpasso di Pal Ullevaalseter, vincitore della garaMV Agusta F4 RC: chi vorrà correre da "cliente" con una MV Agusta in SBK nel 2015 avrà a disposizione questa moto. 210 CV, 175 kg, 40.000 euroLa differenza tra la gomma di Rossi e quella rovinata di LorenzoMaverick VinalesMiller ha vinto in Australia, gara di casaOltre 200 piloti al via: ecco un passaggio in lineaLa MV Agusta Rivale 800 della Polizia Stradale.Motociclismo d'Epoca di novembre 2014Casco integrale Caberg Stunt. Prezzi: 149,90 euro per la versione monocolore, 169,90 euro per le versioni grafiche
Loreno e Marquez fanno festa con Marquez sul podioIl podio della gara della Moto2 a Motegi 2014: Luthi, Vinales e RabatMarquez trionfa anche a MotegiTravis Pastrana e Justin Brayton. Foto: CudbyShakey Byrne davanti a Ryuichi Kiyonari

Incidente Schumacher: “Il casco è il miglior amico dell’uomo”

Dopo l’infortunio di Michael, fiumi di parole, tanto sciacallaggio mediatico, qualche presunta indiscrezione, poche riflessioni serie. Noi ci siamo interrogati sulla sicurezza: è giusto mettere in discussione l’importanza del casco?

Sezione: news

Dopo l’incidente a Schumi la tua idea sul casco è cambiata?

La poderosa portata mediatica del grave infortunio di Schumacher ha prodotto commozione, ma anche riflessioni sul tema sicurezza. A partire dal casco. Perché a 20 km/h - la presunta velocità al momento della caduta- un casco non riesce a escludere lesioni così gravi e profonde?

Sezione: news

L'incidente di Schumacher e il dibattito sul casco

L’incidente di Schumacher e il dibattito sul casco

La protezione alla testa non riduce il numero di incidenti letali: a dirlo è la National Ski Areas Association. Troppo spesso gli utenti delle piste abuserebbero della sicurezza offerta dal casco, sfrecciando a velocità eccessiva o affrontando tratti fuori pista pericolosi. Schumacher, comunque, non sarà più quello di prima (lo dicono i medici)...

Sezione: sicurezza

Ducati Panigale in pista con Schumacher: il video

Ducati Panigale in pista con Schumacher: il video

Un evento promozionale ha visto in pista i piloti Monster Energy. Tra loro il pluri iridato di F1 Michael Schumacher, con la Ducati Panigale. Eccolo in questo video insieme a Mamola, McGuinnes, Pol espargaro e Keith Flint

Sezione: news

Schumacher in pista con la Ducati Panigale

Schumacher in pista con la Ducati Panigale

Il pluricampione di F1 al Paul Ricard in sella alla super sportiva bolognese insieme a John McGuinness, Randy Mamola, Pol Espargaró and Keith Flint

Sezione: news

Schuberth SR1

Schuberth SR1

Realizzato in collaborazione con Michael Schumacher, pesa 1.295 grammi ed è disponibile da fine aprile a partire da 599 euro

Sezione: vetrina

Schumacher rinuncia alla prima gara della SBK tedesca: "non sono pronto fisicamente"

Schumacher rinuncia alla prima gara della SBK tedesca: "non sono pronto fisicamente"

Michael Schumacher non sarà in griglia di partenza nella prima gara campionato tedesco Superbike, perché ha ancora dei problemi fisici, conseguenze della caduta avvenuta a febbraio sul circuito di Cartagena (SPAGNA), dove aveva battuto in modo molto forte la testa, senza gravi conseguenze ma con importanti contusioni. Ha detto il campione tedesco: “vado a malapena in bici”.

Sezione: sport

Brutta caduta in moto di Schumacher sul circuito di Cartagena. Il pilota già rientrato a casa

Micheal Schumacher stava provando una Superbike sul tracciato spagnolo di Cartagena (Spagna), quando è caduto perdendo conoscenza, a causa di un forte colpo alla testa. Il tedesco si è ripreso in ambulanza mentre lo portavano all’ospedale. Una tac ha escluso traumi gravi e Schumacher è già rientrato a casa, scrivendo sul suo sito "sto bene".

Sezione: news

Michelin ci riprova a Indianapolis, ma le premesse non sono buone

Michelin ci riprova a Indianapolis, ma le premesse non sono buone

La Casa francese ha brutti precedenti negli States. Uno è l’incidente di Ralf Schumacher (BMW Williams) nel GP F1 di Indianapolis del 2005, causato dalle gomme che vibravano e si deterioravano. L’altro è stato in MotoGP U.S.A. 2008, dove i piloti Michelin erano scontenti. Dice Webber “Come tracciato, Indy è molto atipica e più complessa per le moto di quanto ci aspettassimo”.

Sezione: sport